bg header
logo_print

Bavette con rucola e ricotta, una ricetta veloce da gustare

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Bavette con rucola e ricotta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (48 Recensioni)

Bavette con rucola e ricotta, una ricetta facile che fa fare bella figura

Un ingrediente importante in questa ricetta delle bavette con rucola e ricotta è proprio la rucola, ruchetta o Eruca vesicaria per i più precisi. Queste erba aromatica, come spesso accade per i cibi con una lunga storia, prende diversi nomi a seconda di dove ci troviamo.

La rucola, infatti, è largamente consumata in tutta Italia, si dice che l’uso culinario delle foglie fu scoperto per la prima volta a Bologna. Anche se, la rucola è originaria dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo e dell’Asia Centro – occidentale, oggi è coltivata ovunque nel mondo.

È usata principalmente per preparare gustose insalate. Ha un sapore fortemente amaro e leggermente piccante che a non tutti può piacere, quindi, di solito, è mischiata con altri tipi d’insalata dal gusto più dolce, o da altri ingredienti in grado di smorzarne il sapore.

Oppure, si può utilizzare per accompagnare diversi contorni (rucola e gamberetti per fare un esempio), o ancora, si può preparare un ottimo pesto.

Ricetta Bavette con rucola e ricotta

Preparazione Bavette con rucola e ricotta

  • Sbucciate l’aglio, tritatelo finemente e fatelo rosolare in una padella con 3 cucchiai di olio. Quando inizierà a prendere colore, aggiungete le foglie di maggiorana pulite e una buona manciata di rucola tritata.
  • Lasciate cuocere per un paio di minuti.
  • Versate il tutto in un frullatore con l’olio rimanente, salate; frullate bene sino a quando avrete ottenuto una salsa liscia e omogenea.
  • In una pentola con acqua salata cuocete la pasta al dente.
  • Scolate per bene la pasta, amalgamatela alla salsa di rucola e maggiorana e distribuite nei singoli piatti.
  • Guarnite con una manciata di foglie di rucola e la ricotta sbriciolata. Servite subito.

Ingredienti Bavette con rucola e ricotta

  • 350 gr. di bavette al teff Lt Africa
  • 150 gr. di ricotta
  • 100 gr. di rucola
  • 3 rametti di maggiorana fresca
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • un pizzico di sale

La rucola, un’ottima fonte di vitamina A

Il primo piatto delle bavette con rucola e ricotta ci da modo di approfondire le proprietà che ruotano attorno alla rucola. Come per tutte le verdure, anche la rucola è in grado di regalarci notevoli benefici per il nostro organismo, scopriamo quali sono:

  • La rucola è un’ottima fonte di vitamina A e di beta carotene che, nel corpo, agiscono in modo complementare: sono i caroteni che convertono la vitamina A nel corpo. Alcuni studi hanno scoperto che la vitamina A e alcuni composti flavonoidi presenti nelle verdure a foglia verde aiutano a difenderci dallo sviluppo di tumori della pelle, dei polmoni e della cavità orale.
  • Quest’ortaggio è ricco anche di vitamine del gruppo B come la tiamina, riboflavina, niacina, vitamina B-6 (piridossina), e l’acido pantotenico, essenziali per le funzioni metaboliche. Inoltre, la rucola fresca è una buona fonte di folati: 100 g contengono il 24% della RDA di acido folico.
  • La lista delle vitamine prosegue, perché non si può non citare la notevole quantità di vitamina C contenuta nella rucola. La vitamina C, oltre a essere essenziale per il buon funzionamento del sistema immunitario, come tutti sanno, è un potente antiossidante naturale.
  • La lista delle vitamine si allunga ancora: la rucola è un’ottima fonte vegetale di vitamina K. Una porzione di 100 g fornisce al nostro organismo circa il 90% della quantità raccomandata. La vitamina K ha un ruolo importante per la salute delle ossa, prevenendo l’insorgere dell’osteoporosi.
  • Concludo l’elenco delle meravigliose proprietà nutrizionali della rucola con i minerali: queste piccole foglie verdi contengono buoni livelli soprattutto di rame e di ferro, ma anche, a dosi minori, calcio, ferro, potassio, manganese, e fosforo.

Cosa sapere sulla ricotta

Come suggerisce il nome la ricotta gioca un ruolo importante in queste bavette con rucola. La ricotta fresca interviene alla fine a mo’ di condimento, un accorgimento necessario per preservare tutta la sua morbidezza e cremosità.

La ricotta è uno dei formaggi preferiti dagli italiani in virtù del suo sapore delicato di latte e della sua versatilità. Infatti, può concorrere alla preparazione di molte ricette e interagisce efficacemente con una vasta gamma di ingredienti, persino con quelli più aromatici come la rucola.

Inoltre è genuina più di quanto si possa immaginare ed è relativamente ipocalorica (170-200 kcal per 100 grammi). Infine, contiene proteine, calcio e vitamina D come gli altri prodotti caseari. Il calcio fa bene alle ossa e aiuta a prevenire le patologie a carico dell’apparato scheletrico, mentre la vitamina D impatta in modo positivo sulle difese immunitarie.

Tutto l’aroma della maggiorana nelle bavette con rucola e ricotta

La lista degli ingredienti delle bavette con rucola e ricotta comprende anche la maggiorana, che funge da elemento di supporto alla cottura della rucola. Di base forma quindi un delicato soffritto insieme all’aglio.

La presenza della maggiorana è essenziale per questa pasta con rucola e ricotta, in quanto aumenta lo spessore organolettico e aggiunge ulteriore aroma. La maggiorana apporta un sentore che ricorda l’origano, pur essendo un po’ più amarognola e molto più delicata.

La maggiorana fa anche bene alla salute, infatti apporta un ottimo carico di vitamine e sali minerali e fornisce una certa varietà di antiossidanti. Queste sostanze sono fondamentali in quanto aiutano a prevenire il cancro, supportano la rigenerazione cellulare e riducono l’impatto dei radicali liberi. Ovviamente è bene non esagerare con la maggiorana, stiamo parlando pur sempre di un’erba aromatica, capace di coprire gli altri sapori.

Il ruolo dell’aglio in questa ricetta

La base di cottura della rucola, usata per le bavette con ricotta, conta anche sul contributo dell’aglio. L’aglio funge da elemento aromatico e da fattore di valorizzazione per la verdura.

Molti potrebbero storcere il naso di fronte alla necessità di utilizzare l’aglio, d’altronde non gode di una buona nomea. In particolare è considerato dannoso per l’alito e troppo pesante da digerire. Tutto vero se si consumano grandi quantità e si cuoce troppo. Non è questo il caso, in quanto si utilizzano solo due spicchi di aglio, che vanno cotti giusto per qualche minuto.

Inoltre, se l’aglio viene consumato con moderazione fa anche bene alla salute. Contiene vitamine e sali minerali in abbondanza. In aggiunta è ricco di allicina, una sostanza che impatta in modo positivo sul sistema vascolare, in quanto è capace di preservare l’elasticità delle arterie (in questo modo funge da fattore di prevenzione contro l’arteriosclerosi).

Come accompagnare le bavette con rucola e ricotta?

Come tutte le ricette con rucola e ricotta, anche queste bavette spiccano per il carattere fresco e aromatico. Proprio per questo si potrebbe associare a un secondo che vanti le medesime caratteristiche, come ad esempio il pollo al limone, che tra le altre cose conta sul contributo dell’aglio e del pepe.

Si può pensare anche ad un secondo a base di pesce ed erbe aromatiche, come il branzino al forno o al cartoccio. In questo caso si utilizzano dosi abbondanti di rosmarino, origano e prezzemolo.

Infine, si può pensare ad una soluzione più tradizionale, anche se un po’ ordinaria. Mi riferisco alla frittata, arricchita con qualche elemento aromatico come la cipolla rossa. Insomma le alternative sono tante, e in merito avete ampio margine di scelta. Tuttavia, scegliete con cognizione di causa, valutando le interazioni tra gli ingredienti che compongono la ricetta.

FAQ sulle bavette con rucola e ricotta

Che gusto ha la rucola?

Il sapore della rucola è lievemente amaro, un po’ pungente ed aromatico. Può essere considerato come un mix tra le note corpose della lattuga e quelle intense delle erbe aromatiche.

Come si può usare la rucola?

La rucola può fungere da erba aromatica, quindi è ottima per condire le preparazioni alla stregua del prezzemolo e della maggiorana. Allo stesso tempo la rucola può fungere da ingrediente per le salse e per i composti da aggiungere alla pasta. Infine, può essere considerata anche un’insalata da contorno.

Cosa mettere insieme alla rucola?

La rucola è abbastanza versatile anche se predilige i prodotti caseari tra l’intenso e l’aromatico, come la ricotta stagionata. Anche il Parmigiano interagisce bene con la rucola, così come gli insaccati più salati.

Ricette con rucola ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...