Tagliatelle con farina di ceci : bontà senza glutine

Tagliatelle con farina di ceci

Tagliatelle con farina di ceci: un’alternativa senza glutine. Latte e uova sono due alimenti apportatori di proteine complete, e sappiamo quanto queste ultime siano indispensabili nell’alimentazione quotidiana.

Infatti le proteine sono una componente fondamentale del­le cellule, e di conseguenza devono comparire sostanzialmente in ogni pasto, ovviamente in quantità proporzionali al resto: dosi maggiori a pranzo e a cena, inferiori a colazione e in un eventuale spuntino.

Non è affatto necessario ricorrere alle proteine animali per raggiungere questo obiettivo: legumi, tofu di soia e di canapa possono fare benissimo al no­stro caso. L’importante è che questi alimenti siano sempre affiancati da cereali integrali, perché solo così il profilo di amminoacidi si completa alla perfezione e ci consente di assimilare le proteine. Unica eccezione il seitan ai lupini, che fornisce proteine complete.

Tagliatelle con farina di ceci: una sana scoperta

Non c’è che l’imbarazzo della scelta: fave, lenticchie, fagioli, ceci, piselli, cicerchie sono ricchi di gusto e di nutrienti. I legumi sono alimenti pre­ziosi sotto molti punti di vista per il loro contenuto di fibre e sali mine­rali, ma presentano anche alcuni inconvenienti – per altro di semplice soluzione.

Tagliatelle con farina di ceci

Infatti contengono degli zuccheri che non vanno d’accordo con i batteri intestinali, e di conseguenza provocano inevitabilmente degli scontri: da qui difficoltà digestive e formazione di gonfiori e di gas poco gradevoli all’olfatto. Naturalmente l’abitudine al consumo serve anche ad “addomesticare” la flora batterica.

Per il resto, bisogna inter­venire con erbe e semi aromatici, capaci di favorire la digestione ma an­che di evitare la formazione di gas. La precedenza va data a finocchio, coriandolo, aneto e santoreggia.

Anche le alghe non possono mancare: un quadratino di kombu aggiunto all’acqua di cottura è utilissimo sia per rendere più morbidi i legumi sia per facilitarne la digestione. Ci sono poi alcune regole imprescindibili quando si tratta di cuocere legumi:

  • effettuare un ammollo prolungato in acqua tiepida, che va cambiata abbastanza di frequente; questa fase è necessaria per eliminare alcuni antinutrienti presenti nei semi.
  • Cuocere i legumi secchi in acqua fredda non salata e quelli freschi in acqua bollente salata. Entrambi devono cuocere a fuoco basso .
  • Evitare di servire legumi che non siano completamente cotti.

Leggere attentamente le etichette delle farine che di suo sono naturalmente senza glutine e sceglierle di buona qualità

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr farina di ceci
  • 4 uova
  • 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva
  • un pizzico sale fino

Procedimento

Mettete la farina  sulla spianatoia e formate la una fontana e al centro, aggiungete l’olio, un pizzico di sale e le uova tenute a temperatura ambiente.

Cominciando dall’interno, mescolate il tutto con una forchetta, prendendo man mano la farina dai bordi; proseguite lavorando con le mani l’impasto dall’esterno verso l’interno, raccogliendo e amalgamando tutta la farina che si trova sul piano di lavoro.

Procedete con la lavorazione per 15-20 minuti aggiungendo un goccio di latte o di acqua se si rende necessario. Tirate l’impasto, ripiegatelo su se stesso, e schiacciatelo con i pugni e questa operazione và ripetuta più volte finché l’impasto non sarà sodo e omogeneo.

A questo punto fatene una palla e mettetela a riposare avvolta nella pellicola trasparente per circa mezz’oretta.

Dopo il tempo di riposo infarinate la spianatoia e prendete un mattarello e stendete la sfoglia e realizzate delle grosse strisce con l’aiuto di una rotella per tagliare la pasta delle dimensioni desiderate.Prima di iniziare appiattite il panetto effettuando una leggera pressione con le dita.

A questo punto, potete procedere a realizzare i vari formati secondo le vostre esigenze.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


TI POTREBBE INTERESSARE

0 commenti su “Tagliatelle con farina di ceci : bontà senza glutine

  • Mer 14 Set 2016 | Lucrezia ha detto:

    Ciao,
    Ma l’olio quando si mette?

    Grazie
    Lucrezia

    • Mer 14 Set 2016 | Tiziana ha detto:

      All’inizio dell’impasto insieme alle uova.

  • Ven 10 Ago 2018 | marina ha detto:

    si puo’ usare le macchine da sfoglia ?

    • Ven 10 Ago 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Diciamo di si ma con un buon spolvero di farina

  • Dom 23 Dic 2018 | Ubaldo ha detto:

    ottimo mi è venuta l’impasto però con 500 grammi di farina di ceci , ho dato come forma le pappardelle che ho preparato con funghi porcini locali

    • Dom 23 Dic 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Grazie! provero’ anche io ad aumentare la farina . Auguri

  • Mer 29 Mag 2019 | Rosalia Verdun ha detto:

    Grazie per queste ri ette!
    Le’ provero’.
    Cordiali saluti.
    Rosalia Tignini Verdun

    • Gio 30 Mag 2019 | Tiziana Colombo ha detto:

      Rosalia la ringrazio!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti