bg header
logo_print

Ditali al ragù di verdure, un primo ottimo per i vegetariani

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Ditali al ragu di verdure
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.5/5 (2 Recensioni)

Ditali al ragù di verdure, un primo piatto per iniziare una dieta vegetariana

Tra i crucci di chi decide d’intraprendere una dieta vegetariana è possibile ricordare la paura di dover rinunciare a molti sapori. Questo è assolutamente un luogo comune da sfatare: l’alimentazione dei vegetariani non ha nulla a che vedere con la sequela di rinunce a cui molti pensano. E’ un ambito dove è possibile trovare delle ricette anche molto interessanti, come questi ditali al ragù di verdure.

Chi decide d’intraprendere una dieta dimagrante si fa molte domande in merito alla possibilità di mangiare pasta. Tutto ovviamente dipende dalle indicazioni specifiche del dietologo ma, in generale, è possibile ricordare che il ricorso alla pasta integrale rappresenta una soluzione per non rinunciare a questo alimento prendendosi cura comunque della linea.

A cosa è dovuto questo effetto? Prima di tutto al fatto che la pasta integrale è caratterizzata da un alto contenuto di fibre, sostanze che da un lato contribuiscono al raggiungimento della sazietà, dall’altro migliorano la regolarità intestinale.

Quando si acquista la pasta integrale ormai è superfluo, a meno che non si abbia un produttore di fiducia, fare distinzioni tra prodotto artigianale e prodotto industriale (fondamentale è però evitare la pasta biologica raffinata, un’opzione priva di senso e, oltre a questo, per nulla utile dal punto di vista della prevenzione dell’invecchiamento cellulare).

Ricetta ditali al ragù di verdure

Preparazione ditali al ragù di verdure

  • Tritate cipolla, sedano e carote. A parte, tritate prezzemolo e aglio.
  • Fate scaldare l’olio in un tegame e unite il trito di cipolla, l’aglio, il sedano e le carote.
  • Poi togliete l’aglio, versate il vino e fate sfumare.
  • Infine, aggiungete i pomodori a cubetti, l’alloro, il timo e il pepe.
  • Coprite il recipiente e fate cuocere per 15 minuti a fiamma moderata e regolando di sale.
  • Fate lessare la pasta e scolate al dente, poi versate nel ragù e fate saltare per 2 minuti.
  • Eliminate l’alloro, il peperoncino e servite in tavola.

Ingredienti ditali al ragù di verdure

  • 500 gr. di Rice&Rice Ditalini Pasta di Riso Biologica senza Glutine
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 peperoncini
  • 500 gr di pomodori a cubetti
  • 3 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 2 foglie di alloro
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 presa di timo
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale e di pepe

Il  sedano un bene prezioso per il nostro organismo.

Il sedano è una verdura che permette di prendersi cura della propria salute agendo su molteplici fronti. Quali? Posso cominciare ricordando il ruolo decisivo nell’abbassamento della pressione ematica, un effetto per il quale si deve dire grazie soprattutto al potassio.

Il sedano è inoltre contraddistinto dalla presenza di sostanze antiossidanti che, agendo contro i radicali liberi, aiutano tantissimo a contrastare l’azione dei radicali liberi, tra i peggiori nemici della pelle bella. Quando si parla di proprietà del sedano è poi basilare ricordare il contenuto di vitamina C, che ricopre un ruolo fondamentale per quanto riguarda il rafforzamento del sistema immunitario.

Grazie infine alla presenza di diverse fibre alimentari, il sedano rappresenta un’alternativa di grande valore quando si punta a migliorare la regolarità intestinale e a tenere sotto controllo il livello di sazietà (si tratta di un effetto perseguito da chiunque intraprende una dieta dimagrante).

Ricordo poi che le fibre, sostanze utilissime al benessere generale dell’organismo, contribuiscono anche al controllo del rilascio di zuccheri nel sangue. Ora, dopo aver letto di tutti questi benefici, non potete non essere un po’ incuriositi da questo primo e dalla ricetta del ragù di verdure, ottimo per celiaci, vegetariani e intolleranti al lattosio!

Quale pomodoro utilizzare nei ditali al ragù di verdure?

I pomodori sono tra gli ingredienti protagonisti di questi ditali al ragù di verdure. Nello specifico vanno tagliati a cubetti e posti sul soffritto di aglio e cipolle insieme alle altre verdure. Badate bene, un pomodoro non vale l’altro. Ciascuna varietà vanta caratteristiche specifiche e determinerà un risultato diverso. Per questo tipo di preparazione consiglio un pomodoro non troppo succoso, che possa rimanere consistente anche a seguito di una lunga cottura.

Risponde a questo identikit il pomodoro a grappolo, perfetto per creare condimenti ma anche per arricchire le insalate. Questo tipo di pomodoro spicca per un sapore delicato e leggermente acidulo, che ben si addice alle verdure più “morbide”. In alternativa, se gradite un sapore più dolce, potete utilizzare anche i pomodori datterini (poco succosi ma propongono un sapore interessante).

Qualunque sia la varietà scelta, i pomodori aumentano lo spessore nutrizionale della ricetta. Sono poco calorici, ricchi di vitamine e sali minerali. Inoltre, contengono anche la luteina e il licopene, delle sostanze antiossidanti responsabili del colore rosso. Queste sostanze aiutano a prevenire il cancro, neutralizzano i radicali liberi e rallentano l’invecchiamento cellulare.

Tanti aromi per questo primo piatto vegetariano

Tra i punti di forza dei ditali al ragù di verdure spicca la capacità di mettere insieme alimenti diversi di origine vegetale. Proprio per questo non stupisce la presenza di tanti aromi come il pepe, l’alloro e il timo. Sul pepe c’è poco da dire visto che è la spezia più usata in cucina. In quest’occasione potete utilizzare il pepe nero, che è il più pungente di tutti e aiuta a spezzare la delicatezza degli altri ingredienti.

Per quanto concerne l’alloro la sua funzione è quella di ammorbidire i sapori, rendendoli più delicati ed equilibrati. Insomma insaporisce e bilancia le note acidule dei pomodori, quelle dolci delle carote e quelle aromatiche del sedano.

Il timo, infine, è un’erba aromatica particolare perché da un lato si comporta come tutte le erbe di tipo mediterraneo, mentre dall’altro trasmette alcuni sentori che richiamano il limone. Tuttavia il timo appare forte e delicato allo stesso tempo, senza coprire gli altri ingredienti. Tutte queste spezie vengono aggiunte insieme ai pomodori, dunque vanno incontro a una cottura abbastanza lunga. Non è un dettaglio di poco conto, in quanto si integrano al meglio al condimento e cedono tutto il loro sapore.

Aglio e cipolle assieme, un ottimo connubio per i ditali al ragù di verdure

La ricetta dei ditali al ragù di verdure prevede la presenza in contemporanea dell’aglio e della cipolla. C’è chi integra sempre questi ingredienti o chi li considera alternativi, specie se lo scopo è quello di realizzare un soffritto (come in questo caso). In realtà possono essere utilizzati insieme, purché si presti attenzione alle varietà e alle dosi. Per quanto concerne l’aglio va bene un solo spicchio, invece per la cipolla è possibile abbondare. Per questa ricetta vi consiglio di utilizzare una cipolla pungente che possa tenere testa all’aglio, come la cipolla bianca o la cipolla dorata.

La presenza dell’aglio potrebbe generare alcune perplessità, d’altronde non gode di una buona nomea. E’ giudicato pericoloso per la digestione e per l’alito, inoltre può risultare pesante se si consumano grandi dosi a crudo (non è questo il caso). L’aglio, a modo suo, fa bene alla salute. Il riferimento non è solo alle vitamine e ai sali minerali, che sono abbastanza rari, ma anche all’allicina. L’allicina è una sostanza fondamentale per la salute del sistema vascolare in quanto preserva l’elasticità delle arterie e riduce il rischio di infarto e di ictus.

FAQ sui ditali al ragù di verdure

Quanto devono cuocere i ditali?

I ditali sono un formato molto piccolo dai bordi fini, quindi si cuociono abbastanza in fretta. A seconda che si voglia mangiare la pasta al dente o ben cotta, bastano 7-9 minuti.

Come cuocere i ditali?

I ditali sono un formato a metà strada tra la pastina e la pasta corta. Sono perfette per le zuppe consistenti e per le vellutate leggere. Tuttavia, accolgono bene anche i condimenti più solidi e densi, come dimostra la ricetta che vi presento oggi.

Quante calorie hanno i ditali al ragù di verdure?

L’unico alimento veramente calorico (pasta a parte) è l’olio. Considerando gli ingredienti e le dosi una porzione di ditali al ragù di verdure non dovrebbe superare le 400 kcal.

Ricette di piatti vegetariani ne abbiamo? Certo che si!

4.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Risotto alla malva

Risotto alla malva, un primo piatto aromatico e...

Quale riso scegliere? Per quanto concerne il risotto alla malva vi consiglio di andare sul sicuro utilizzando il riso Carnaroli. E’ la varietà più comunemente usata per il risotto, in quanto è...

Shirataki con verdure e salsa teriyaki

Shirataki con verdure e salsa teriyaki, un piatto...

Cosa sapere sugli shirataki I protagonisti di questa ricetta sono gli shirataki, un tipo di pasta molto consumato in Giappone ma considerata una rarità dalle nostre parti. Gli shirataki si...

Gamberoni in guazzetto

Gamberoni in guazzetto, una raffinata ricetta di mare

I gamberoni, dei crostacei davvero speciali Tra gli ingredienti di spicco della ricetta del guazzetto troviamo i gamberoni. Rispetto ai gamberi propriamente detti si caratterizzano per le dimensioni...