Riso con peperoni e zafferano: una sintesi di gusto

Tempo di preparazione:
 MarcoMayer

Il riso con peperoni e zafferano è una pietanza che può soddisfare le esigenze di chi ama mangiare con gusto, ma anche di coloro i quali non amano i condimenti per i primi piatti a base di carne o pesce. I tempi utili per la preparazione di questa ricetta si aggirano intorno ai 30-40 minuti.
Per preparare questa ricetta ho scelto il riso carnaroli che ci offre tante importanti sostanze utili per il nostro organismo: per ogni 100 grammi garantisce 347 kcal, 7,4 grammi di proteine, 78 g di carboidrati e 0,6 g di grassi.

Altri grassi vegetali provengono da alcuni elementi, come l’olio extravergine d’oliva, il brodo vegetale o di carne. Ma anche il parmigiano grattugiato non è da meno. Questo primo piatto può essere preparato in qualsiasi momento dell’anno, considerata la facilità con cui si trovano i suoi ingredienti e i costi sono medio bassi, consentendo a chiunque di realizzare questa ricetta.

Il peperone: origini e proprietà

Il peperone è un ortaggio che fa parte della stessa famiglia dei pomodori e delle melanzane, vale a dire quella delle solanacea. Le sue origini sono dell’America meridionale e, in particolar modo, del Brasile della Giamaica. Sul mercato di tutto il mondo sono presenti sotto diverse formati, ma anche in variegati colori a cui corrispondono altrettanti valori di carattere nutrizionali molto importanti per il nostro organismo. La sua pianta è stata casualmente scoperta nel 1493 da Cristoforo Colombo, probabilmente nelle zone dei Caraibi.

Per quanto concerne la composizione del peperone, bisogna dire che il 90% è costituito da acqua, a cui si aggiungono dei sali minerali molto importanti, quali calcio, fosforo, potassio, magnesio e ferro. È presente anche un buon quantitativo di vitamina C, addirittura si pensa che sia quattro volte più grande rispetto all’ apporto che riescono a garantire al nostro corpo gli agrumi.

Pertanto la loro azione consente di rafforzare con grande efficacia la resistenza del nostro sistema immunitario dagli attacchi di virus. Tende ad irrobustire anche la nostra massa muscolare. Vi è anche un buon contenuto di vitamina A che attacca la proliferazione di radicali liberi evitando che possano danneggiare i nostri tessuti liberando le cellule cancerogene.

Grazie alla presenza del potassio e del carotene, viene favorita l’attività del nostro sistema urinario e il peperone, per via delle sue eccellenti proprietà diuretiche, può essere preso in considerazione da chi segue delle diete a basso contenuto calorico e che depurano il nostro organismo, liberandolo dalle scorie derivanti dall’alimentazione spesso poco corretta.

 Ingredienti per 4 persone:

  • 350 g di riso Carnaroli
  • 1 scalogno
  • 1 bicchiere di sidro di mele artigianale
  • mezzo peperone rosso, mezzo giallo e mezzo verde
  • 2 bustine di zafferano
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • q.b. brodo vegetale o di carne
  • q.b. sale
  • 50 g di parmigiano reggiano 36 mesi  grattugiato

Preparazione:

Lavate il peperone e tagliatelo a piccoli dadini. Scaldate due cucchiai di olio extravergine d’oliva in una casseruola, aggiungete lo scalogno e i dadini di peperone. Soffriggete le verdure per alcuni minuti a fiamma bassa. Aggiungete il riso e tostatelo brevemente. Sfumate con il sidro artigianale e fatelo evaporare. Versate qualche mestolo di brodo caldo nella casseruola insieme alle bustine di zafferano.

Fate assorbire il brodo prima di aggiungerne dell’altro. Continuate la cottura del risotto con peperoni e zafferano per 15 minuti circa. Quando il riso è quasi cotto, ma al dente, spegnete la fiamma e aggiungete il parmigiano reggiano grattugiato. Mescolate, coprite la casseruola e fate riposare il risotto allo zafferano per un paio di minuti. Assaggiate il risotto e aggiustate di sale. Distribuite il risotto con peperoni e zafferano nei piatti e servite altro parmigiano reggiano grattugiato a parte.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *