bg header
logo_print

Fiadone dolce di ricotta e limone, simbolo della Corsica

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Fiadone di ricotta e limone
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.8/5 (5 Recensioni)

Dolce ricotta e limone, un ottimo prodotto da forno

Il fiadone dolce di ricotta e limone (le fiadone corse)  è un dolce ripieno di ricotta che ha le sue origini in Corsica. Riserva molte sorprese, soprattutto per chi soffre di intolleranze alimentari, infatti è naturalmente senza glutine e senza lattosio. Il merito va all’assenza di farina e all’utilizzo di un latticino speciale: la ricotta brocciu. L’assenza di farina farà storcere il naso ad alcuni di voi. Come può un prodotto da forno privarsi di questo importante ingrediente? In realtà, la stabilità del dolce è garantita dal latticino stesso, che funge da legante, e dall’albume. Quest’ultimo, montato a dovere insieme allo zucchero, fa del fiadone un dolce gustoso e soffice. Il resto lo fa l’ampio passaggio in forno e il riposo in frigorifero, che ha un impatto simile a quello delle cheesecake.

Ricetta fiadone di ricotta e limone

Preparazione fiadone dolce di ricotta e limone

Per preparare la torta di ricotta e limone senza farina dovrete tirare fuori dal frigo gli ingredienti almeno mezz’ora prima, in quanto devono essere a temperatura ambiente. Iniziate con la ricotta, setacciatela due volte in modo che diventi uniforme e cremosa. Poi pulite con una spazzola il limone, asciugatelo e mettete la scorza grattugiata all’interno della ciotola in cui avete versato la ricotta. Spremete la polpa del limone e integrate due cucchiai nella ricotta, infine aggiungete un cucchiaino di estratto di vaniglia. Nel frattempo preparate le uova montandole insieme allo zucchero in una planetaria, oppure in una ciotola con delle fruste elettriche. Lavorate il tutto fino ad ottenere un composto spumoso, che abbia triplicato il suo volume.

Unite la montata al composto di ricotta e mescolate con dei movimenti dal basso verso l’alto (un accorgimento per non smontare il composto). Trasferite l’impasto in una tortiera con cerniera dal diametro di 20 centimetri ben imburrata e foderata con dei fogli di carta da forno. Cuocete al forno per 45 minuti a 165 gradi. Poi lasciate riposare la torta nel forno spento per altri 10 minuti. Qualche consiglio per la cottura: se il forno è statico ponete la tortiera nella griglia intermedia, inoltre verificate la cottura al di là del minutaggio. Il fiadone di ricotta e limone deve essere ben dorato (non alto) e deve presentare dei bordi caramellati. Infine, riponete il fiadone con ricotta in frigo per qualche ora e servitelo come fine pasto.

Ingredienti fiadone dolce di ricotta e limone

  • 500 gr. di ricotta di brocciu o ricotta di pecora finissima consentita
  • 5 uova intere
  • il succo e la scorza di limone biologico
  • 150 gr. di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia.

La ricetta del fiadone dolce di ricotta è semplice, infatti basta creare una bella montata di albumi e zucchero, e unirla al composto a base di ricotta. Quest’ultimo è arricchito dal succo di limone (ottenuto da limoni biologici) e dalla vaniglia. La fase di cottura prevede un passaggio al forno a 165 gradi per 45 minuti. Se si tratta di un forno statico, conviene porre la torta sulla griglia intermedia, in quanto la superficie tende a cuocersi più lentamente. Il vero fiadone, poi, ha i bordi caramellati, che si ottengono con una temperatura sufficientemente alta.

Torta con ricotta e limone con una ricotta davvero particolare

La torta fiadone alla ricotta e limone è realizzata con una ricotta davvero unica, il brocciu, un prodotto tipico della Corsica, che da parecchi anni ha conquistato il marchio DOP. Il brocciu è una ricotta molto densa, che mantiene una certa morbidezza e una texture liscia. Il colore è bianco candido, ma alcune produzioni propongono una tonalità simile all’avorio. Il sapore è piuttosto pungente, ma allo stesso tempo delicato.

Il brocciu è realizzato prevalentemente con il siero fresco di capra, e più raramente di pecora. Ovviamente il latte deve essere prodotto a partire da pascoli allevati in Corsica, e appartenenti a razze del luogo. Le proprietà sono simili alla ricotta “italiana”, dunque si segnalano dosi non trascurabili di proteine, come anche di calcio e di vitamina D. L’apporto calorico è sostenuto, ma non troppo esagerato.

Fiadone di ricotta e limone

In virtù del suo particolare sapore, il brocciu viene consumato a crudo, ma può essere integrato in molte ricette. Non è raro che funga da ripieno per torte salate, da mantecatura per le zuppe, o da condimento per la pasta. Il brocciu è utilizzato anche per creare degli antipasti agrodolci. Le soluzioni più eleganti lo vedono abbinato alla marmellata e persino al miele.

I più arditi, inoltre, lo utilizzano anche come ripieno dei cannelloni, in sostituzione della besciamella. In occasione di questa ricetta, il brocciu va setacciato più volte per raggiungere una consistenza ancora più morbida. Da questo punto di vista, è impossibile non notare una certa somiglianza con il procedimento delle cheesecake. In alternativa, se non riuscite a reperire la ricotta brocciu, potete utilizzare una qualsiasi ricotta molto fine di pecora.

Qualche nota di colore sul fiadone di ricotta dolce abruzzese

La ricetta fiadone dolce ricotta limone non va confusa con il fiadone dolce abruzzese. E’ molto simile al popolare dolce abruzzese chiamato Soffione dolce.Per quanto il nome sia sostanzialmente identico, le due ricette sono diverse. Il fiadone ricotta e limone, o “corso”, è una torta senza farina e a base di latticini. Il fiadone abruzzese, invece, è un fagottino ripieno, che può essere sia dolce che in versione salata, che viene preparato per le feste pasquali. La somiglianza a livello di nomi non stupisce più di tanto, infatti il termine “fiadone” non è propriamente una parola italiana. Piuttosto è il calco del termine tedesco “fiaden”, che significa “cosa gonfia”.

Più interessanti sono le leggende che ruotano attorno all’ingrediente principale del fiadone corso, ovvero sulla ricotta brocciu. Secondo la mitologia popolare, i segreti di questo gustoso latticino sarebbero stati tramandati da re Salomone in persona, che sarebbe entrato in contatto con i pastori corsi. Più probabilmente, il brocciu è frutto dell’ingegno delle comunità pastorali del luogo, che da sempre sono impegnate nell’allevamento di ovini e caprini. Vi consiglio di provare questa torta alla ricotta e limone.

Ricette con ricotta ne abbiamo? Certo che si!

4.8/5 (5 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Frittelle di ricotta e farina di patate

Frittelle di ricotta e farina di patate per...

Di cosa sa la farina di patate? Tra i protagonisti della ricetta delle frittelle di ricotta spicca la farina di patate. E’ una farina particolare e non troppo conosciuta nemmeno tra i celiaci, ma...

Sutlac

Sutlac, il budino alla crema di riso della...

Quale riso utilizzare? Quale è la varietà di riso più adatta per la ricetta del sutlac. In linea di massima dovrebbe andare bene un tipo di riso che assorbe bene i liquidi, infatti lo scopo del...

crostata banane e cioccolato

Pasta frolla senza burro, un’ottima base senza lattosio

Come preparare la pasta frolla? La pasta frolla senza burro è davvero speciale e diversa dalle altre, allo stesso tempo è anche semplice da realizzare. E’ sufficiente creare un mix secco con...