bg header
logo_print

Tisana rilassante a base di malva, una piccola gioia serale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tisana rilassante a base di malva
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Tisana rilassante a base di malva, una bevanda che giova al corpo e allo spirito

Una tisana rilassante è proprio quello che ci vuole dopo una lunga giornata di lavoro. E’ ottima per abbassare i livelli di stress, recuperare le energie mentali e trovare sollievo dal tram tram quotidiano. Fa anche atmosfera con il calore che si alza dalla tazza e porta con sé l’aroma dei fiori e delle sostanze impiegate per l’infusione.

Bere una tisana rilassante la sera, magari prima di andare a dormire, è senz’altro una buona abitudine. Distende i nervi, regala un momento di intimità con se stessi e prepara al sonno.

Le soluzioni sono numerose, come sono numerose le sostanze – principalmente erbe aromatiche e fuori – che possono essere chiamate in causa per preparare un buon infuso rilassante. In questo caso ho optato per un mix interessante di camomilla essiccata e malva, a cui si aggiunge la menta. Come tutte le tisane è facile da preparare. Basta versare l’acqua bollente sul mix di fiori e foglie, attendere qualche minuto e filtrare il tutto.

Ricetta tisana rilassante

Preparazione tisana rilassante

  • Per preparare la tisana rilassante a base di malva versate l’acqua in un pentolino e portatela a bollore.
  • Poi trasferite i fiori di malva, i fiori di camomilla e le foglie di menta in una tazza.
  • Quando l’acqua ha raggiunto il bollore, versate con delicatezza l’acqua nella tazza.
  • Ora coprite la tazza con un piattino o con un coperchio di piccole dimensioni in modo da ottimizzare il processo di infusione (dovrebbero bastare 5-10 minuti).
  • Filtrate la tisana attraverso un colino o un setaccio se desiderate una tisana più chiara.
  • Infine, dolcificate con il miele e gustate la vostra tisana.

Ingredienti tisana rilassante

  • 1 cucchiaino di fiori di malva secchi
  • 1 cucchiaino di fiori di camomilla secchi
  • 240 ml. di acqua bollente
  • 1 cucchiaino di foglie di menta secche
  • q. b. di miele per dolcificare

L’immancabile contributo della camomilla nella tisana rilassante

La protagonista di questa tisana rilassante è ovviamente la camomilla, una presenza ricorrente negli infusi, conosciuta soprattutto per le sue proprietà calmanti e vagamente sedative. Ovviamente non è un sonnifero, ma di certo può essere considerata un rimedio naturale sia allo stress che all’insonnia lieve.

Ma queste non sono le uniche proprietà che la camomilla può vantare. E’ anche un ottimo spasmodico, che aiuta a contenere le contrazioni dell’apparato digestivo e i crampi. La camomilla è anche una risorsa in cucina. Può essere utilizzata quasi così come si trova per fare ottime decorazioni. Attraverso l’infusione può valorizzare anche creme e farciture, inoltre può fungere da ingrediente principale di deliziosi liquori.

Cosa sapere sulla malva

L’altra protagonista della tisana rilassante è la malva. Si tratta di un fiore particolare che spicca per la sua commestibilità e per la sua versatilità. Il sapore è intenso e allo stesso tempo dolce e gradevole, a tal punto da consentire un uso piuttosto moderato dello zucchero o di altre sostanze dolcificanti. Un dettaglio non di poco conto soprattutto per chi vuole dimagrire o per chi vuole consumare solo preparazioni al cento per cento naturali.

Proprio come la camomilla, la malva esercita alcune funzioni terapeutiche. E’ un ottimo antinfiammatorio, inoltre aiuta a risolvere le affezioni dell’apparato respiratorio superiore, calma la tosse e il mal di gola. E’ anche un ottimo digestivo in quanto contribuisce a risolvere gli episodi di colite e il bruciore di stomaco.

In occasione di questa tisana la malva va adagiata sul fondo della tazza insieme alla camomilla e alla menta. Infine, si versa l’acqua bollente, si filtra e il gioco è fatto.

Tisana rilassante a base di malva

La forza aromatica della menta nella tisana rilassante

La lista degli ingredienti della tisana rilassante include anche la menta. Il suo ruolo è sostanzialmente organolettico in quanto conferisce un sentore più fresco e un sapore più gradevole. Insomma rende questa bevanda non solo un’eccellente tisana per rilassarsi, ma anche un piccolo momento dedicato al piacere.

Fate attenzione a non esagerare con la menta in quanto è l’ingrediente più “pesante” in assoluto tra quelli impiegati per questa ricetta. Il rischio è di creare una sorta di bevanda alla menta, da cui non emergono gli aromi della camomilla e della malva.

Nondimeno la menta vanta delle ottime proprietà nutrizionali: aiuta a combattere la nausea e a risolvere i casi di indigestione. Inoltre migliora l’alito e funge da antiossidante grazie al mentolo, dunque aiuta a prevenire il cancro e a rallentare l’invecchiamento.

Come dolcificare la tisana

Vi consiglio di dolcificare questa ottima tisana rilassante con il miele anziché con lo zucchero. Il miele rende la bevanda più dolce e, allo stesso tempo, conferisce sapore. Inoltre migliora anche la texture, rendendo la tisana più densa e consistente. Infine, è una miniera di sali minerali, vitamine e antiossidanti.

A questo punto sorge spontanea una domanda: quale tipo di miele utilizzare? Dipende dai vostri gusti e dal risultato che intendete ottenere. Se puntate a una tisana in cui il miele si avverta chiaramente utilizzate il millefiori, che è il miele più intenso in assoluto. Se avete l’obiettivo opposto, ovvero relegare il miele a semplice dolcificante, utilizzate il più delicato miele di acacia.

Senza dimenticare la vasta gamma di mieli esotici, realizzati con fiori ed erbe particolari. Ce ne sono davvero tanti e ognuno produce un effetto diverso. Se volete saperne di più, vi consiglio di leggere A prova di Miele, il libro che ho realizzato con Marco Negri.

FAQ sulla tisana rilassante

Qual è la tisana più rilassante?

La tisana più rilassante è quella che valorizza la camomilla, che notoriamente “distende i nervi”. Questo tipo di tisana può essere accompagnata da altri tipi di fiori, come la malva o la lavanda.

Quale tisana va bene per l’ansia?

Le tisane alla camomilla sono perfette per attenuare i sintomi dell’ansia in quanto rilassano. Anche altri fiori generano un effetto simile, come la valeriana.

Che tisana bere prima di andare a letto?

Prima di andare a letto è possibile bere qualsiasi tipo di tisana, purché non sia realizzata con sostanze eccitanti. Il riferimento è al guaranà e alla damiana.

Quando bere la tisana rilassante?

La tisana rilassante si beve prima di andare a dormire o al ritorno a casa dopo una lunga giornata di lavoro. Tuttavia, nessuno vieta di berla negli altri momenti della giornata se si avverte la necessità di rilassarsi.

Ricette di tisane ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Bloody mary analcolico pomodoro e fragole

Bloody Mary analcolico, buono come l’originale ma leggero

Guarnizione ed origini del Bloody Mary La guarnizione del Bloody Mary analcolico è affidata a uno spiedino di frutta e verdura, una scelta che punta alla freschezza, soprattutto se si considera che...

Purple Cosmopolitan

Purple Cosmopolitan, la ricetta fruttata del famoso cocktail

Come preparare il liquore alle violette L’elemento che più caratterizza il Purple Cosmopolitan, almeno rispetto al Cosmopolitan propriamente detto, è il liquore di violette. E’ un liquore...

Punch natalizio al cocco

Punch natalizio al cocco, la bevanda per le...

Cosa sapere sul latte di cocco Buona parte del sapore di questo punch alcolico natalizio è dato proprio dal latte di cocco. Le sue note morbide e dolci emergono in modo preponderante, ma sono...