bg header
logo_print

Girelle senza glutine bicolore, buone e adatte a tutti

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Girelle senza glutine bicolore
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (3 Recensioni)

Girelle senza glutine bicolore, delle merendine perfette

Oggi vi presento le girelle bicolore, delle merendine fatte in casa, belle da vedere e buone da gustare. Si ispirano alle girelle più famose, a quelle prodotte dalla Motta, ma si differenziano per almeno due motivi. In primo luogo sono realizzate con una manciata di ingredienti, dunque possono essere definite genuine. In secondo luogo sono pensate anche per i celiaci, infatti richiedono farine senza glutine, capaci di rendere molto dal punto di vista organolettico e della consistenza.

Nonostante queste peculiarità la ricetta è molto semplice, basta realizzare una pasta bianca e una pasta scura al cacao. Si stendono, si sovrappongono, si arrotolano e si ottengono così dei cilindri. Questi vengono poi affettati, formando le girelle vere e proprie. La cottura non pone problemi di sorta, in quanto avviene al forno.

Queste girelle senza glutine bicolore sono perfette sia per la merenda che per la colazione, di certo rappresentano una buona alternativa al classico cornetto o brioche.

Ricetta girelle senza glutine

Preparazione girelle senza glutine

  • Per preparare le girelle senza glutine bicolore iniziate dall’impasto della pasta bianca. In una ciotola versate le polveri (farina, amido, lievito e sale). Poi incorporate il burro a temperatura ambiente, mescolate e lavorate fino ad ottenere un composto dalla consistenza sabbiosa.
  • Ora incorporate l’uovo, il latte e mescolate ancora per ottenere un impasto uniforme.
  • Poi passate alla pasta al cacao.
  • In una ciotola a parte versate e mescolate la farina, il cacao, il lievito e il sale. Unite il burro a temperatura ambiente e impastate, aggiungendo anche l’uovo e il latte. Poi mescolate ancora e impastate fino a ottenere un composto omogeneo.
  • Adesso non vi rimane che assemblare e cuocere. Dividete gli impasti in due parti uguali. Stendete una parte di impasto bianco su un piano di lavoro infarinato in modo da formare un rettangolo.
  • Fate lo stesso con una parte di impasto al cacao, formando un rettangolo un po’ più piccolo, sopra l’impasto bianco.
  • Arrotolate per lungo in modo da formare un cilindro e ripetete il procedimento con le altre due parti.
  • Infine, lasciate riposare in freezer i due cilindri per 15-20 minuti, questo accorgimento ne faciliterà il taglio.
  • Trascorso questo lasso di tempo, tagliate i cilindri per corto in modo da ottenere delle fette di 1,5 cm di spessore.
  • Disponete queste fette su una teglia coperta con carta forno e cuocete nel forno preriscaldato a 180 gradi per 10-12 minuti.
  • Infine, lasciate raffreddare e servite.

Per la pasta bianca:

  • 200 gr. di farina di riso,
  • 50 gr. di amido di mais,
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere senza glutine,
  • una presa di sale,
  • 50 gr. di burro chiarificato,
  • 1 uovo,
  • 80 ml. di latte consentito

Per la pasta al cacao:

  • 150 gr. di farina di riso,
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere,
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere senza glutine,
  • una presa di sale,
  • 50 gr. di burro chiarificato,
  • 1 uovo,
  • 80 ml. di latte consentito

Farine speciali per delle girelle senza glutine davvero deliziose

Parliamo ora delle farine, che rappresentano un segnale di discontinuità rispetto alla classica ricetta delle girelle. La ricetta delle girelle senza glutine suggerisce infatti l’impiego della farina di riso e della farina di mais, o per meglio dire del suo amido.

La farina di riso vanta un’ottima resa, a tal punto da essere considerata come la soluzione standard per i celiaci che non vogliono rinunciare ai cereali. Si caratterizza anche per un sapore delicato, che valorizza gli altri ingredienti ma riesce comunque ad emergere. Infine, spicca per le proprietà nutrizionali. Come le altre farine è ricca di vitamine e sali minerali, ma è quasi del tutto priva di grassi.

L’amido di mais, anche noto come maizena, contribuisce a rendere l’impasto più uniforme, più elastico, più morbido. Sono tutte caratteristiche fondamentali per una girella tutto sommato classica, che non può permettersi “errori” in termini di texture.

Come preparare gli impasti delle girelle senza glutine?

Come ho già accennato, la ricetta delle girelle senza glutine bicolore è molto semplice. Allo stesso tempo richiede un minimo di manualità, soprattutto nella fase di formazione degli impasti. Stiamo parlando di girelle bicolore, dunque frutto dell’unione di due impasti diversi, uno chiaro e uno scuro. Quello chiaro è a base di farina di riso, mentre quello scuro è a base di farina di riso e cacao.

In ogni caso è necessario unire e mescolare tra di loro le polveri. Poi si aggiunge il burro ammorbidito e si procede ad impastare per ottenere un primo composto “sabbioso”. Poi si aggiungono l’uovo e il latte, infine si lavora ancora e voilà, ecco un impasto morbido per le girelle. L’impasto va poi fatto riposare in freezer prima di essere modellato.

Girelle senza glutine bicolore

Attenzione al burro e al latte

Fondamentali sono anche il burro e il latte per la preparazione della girelle senza glutine bicolore, dunque fate attenzione a quali prodotti utilizzate. Il burro, per esempio, deve essere chiarificato, in quanto ha un sapore delicato che non interferisce con gli altri ingredienti. Ciò è dovuto all’assenza di caseina, che permette al burro di reagire meglio alle altre temperature.

Per quanto concerne il latte vi consiglio di utilizzare quello intero. E’ vero, è più calorico di quello parzialmente scremato, ma contiene più grassi, che generano un impatto positivo sui composti, rendendoli più stabili e consentendo al latte di emergere senza soccombere rispetto agli altri ingredienti.

Ovviamente, se soffrite di intolleranza al lattosio sceglie il latte delattosato. Questo tipo di latte si trova in tutti i supermercati e presenta un sapore quasi identico all’originale, se si esclude una nota leggermente più dolce.

Come valorizzare le girelle senza glutine

Le girelle senza glutine bicolore sono perfette da sole, come snack dolce e tutto sommato leggero. Certo dipende dalla grandezza delle fette, ma in genere una girella così realizzata non va oltre le 100 kcal, un valore inferiore alle versioni commerciali.

Si può pensare di accompagnare le girelle con una bevanda. Il primo pensiero va alla cioccolata calda, d’altronde sono realizzate con il cacao. Allo stesso tempo sono perfette con il caffè, formando una merenda davvero perfetta.

Si può pensare anche a qualche soluzione particolare, che veda come protagonista un liquore. A mio parere, vanno molto bene tutti i liquori cremosi, da quelli al cacao alla crema di limoncello, o alla crema di nocciole.

FAQ sulle girelle

Quante calorie contiene una girella?

Una girella contiene all’incirca 70 kcal, tuttavia dipende dalla loro grandezza e dagli ingredienti che si utilizzano.

Dov’è nata la girella?

La girella è un dolce particolare, le cui origini sono in parte sconosciute. Si pensa che sia comparsa negli Stati Uniti intorno alla metà dell’Ottocento, ma che derivi da un dolce a base di pan di Spagna che si preparava in Gran Bretagna già nel medioevo. Nel corso del tempo sono comparse molte altre varianti.

Come conservare le girelle?

Le girelle vanno conservate nella campana di vetro per dolci e devono essere consumate entro 3-4 giorni.

Ricette di girelle ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cuore di sfoglia ai lamponi

Cuore di sfoglia ai lamponi, una delizia per...

Una farcitura semplice che rende molto Vale la pena parlare della farcitura, che è l’elemento che meglio caratterizza il cuore di sfoglia ai lamponi. La farcitura è realizzata con i lamponi, lo...

Chiffon cake al cacao

Chiffon cake al cacao, un’idea per San Valentino

Le speciali farine di questa chiffon cake Un’altra peculiarità di questa chiffon cake al cacao è la totale compatibilità con le esigenze dei celiaci, infatti tutte le farine impiegate spiccano...

Torta con formaggio cremoso e nocciole

Torta con formaggio cremoso e nocciole, un dolce...

Una ricetta per gli intolleranti? La torta con formaggio cremoso e crema di nocciole è compatibile con le esigenze degli intolleranti? Ovviamente dipende dal disturbo. Per i celiaci il semaforo è...