bg header
logo_print

Rosti con bacon e brie, un variante ricca di gusto

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Rosti con bacon e brie
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Rosti con bacon e brie, la rosticceria al suo meglio

Il rosti con bacon e brie è un piatto che prende ispirazioni dal celebre rosti di patate della cucina svizzera. Per certi versi ne rappresenta l’evoluzione, ossia la versione più completa. Questo secondo piatto, infatti, è valorizzato da alcune aggiunte come il bacon abbrustolito, il brie tagliato a pezzetti e le uova in camicia realizzate in modo creativo.

Alla luce di queste modifiche il rosti si spoglia un po’ del suo austero carattere svizzero e assume una dimensione più complessa, che sposa più culture gastronomiche. Diventa anche una pietanza completa, che apporta carboidrati, proteine, vitamine e sali minerali, oltre a fornire elementi di carne, formaggi e verdure.

Vi consiglio di preparare il rosti con bacon e brie quando avete voglia di qualcosa di buono e abbondante, oppure quando avete ospiti e intendete offrire loro un pasto conviviale ma ricercato.

Ricetta rosti con bacon

Preparazione rosti con bacon

Per preparare il rosti con bacon e brie procedete in questo modo.

  • Pelate le patate e grattugiatele grossolanamente, poi asciugatele e distribuitele in otto mucchi.
  • Ora scaldate dell’olio in una padella e versate i primi quattro mucchi di patate. Poi schiacciateli con una paletta in modo che assumano la forma di quenelle, infine cuocete per 3-4 minuti per lato.
  • Poi mettete le quenelle di patate da parte e ripetete il procedimento con gli altri quattro mucchi.
  • Intanto lasciate in infusione le bustine di tè in acqua molto calda per almeno 10 minuti. Poi prelevate le bustine, riscaldate il tè fino all’ebollizione e integrate l’aceto.
  • Ora sgusciate un uovo e cuocetelo nel tè bollente per 4-5 minuti, in modo che l’albume si rassodi. Fate lo stesso con le altre uova.
  • Disponete le fette di bacon in una piccola teglia coperta con carta da forno e cuocetele a 200 gradi per pochi minuti da un lato e dall’altro (il forno deve essere già caldo).
  • Distribuite i rosti nei piatti e conditeli con un po’ di sale e un po’ di pepe, infine copriteli con il bacon e con il brie fatto a pezzettini.
  • Ora disponete le uova sopra gli altri ingredienti e incidetele leggermente per far emergere il tuorlo molto denso. Infine, guarnite con il basilico e servite.

Ingredienti rosti con bacon

  • 4 uova
  • 8 fette spesse di bacon
  • 240 gr. di brie
  • 500 gr. di patate rosse
  • 1 ciuffo di basilico
  • 2 bustine di tè tipo english breakfast
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 2 cucchiai di olio di oliva extravergine
  • un pizzico di sale e di pepe.

Quali patate utilizzare nel rosti con bacon?

I protagonisti del rosti con bacon e brie sono ovviamente le patate. Quali patate è meglio utilizzare? A disposizione ci sono così tante varietà di patate, tuttavia il rosti originale suggerisce l’impiego delle patate a pasta gialla, che presentano un sapore corposo e una consistenza molto soda. E’ grazie a queste patate grattugiate che il rosti assume una tonalità dorata e leggermente abbrustolita dal passaggio in una padella antiaderente.

In questo caso, tuttavia, vi consiglio l’impiego delle patate rosse. Il loro sapore è particolare in quanto si avvicina a quello delle zucche. Le patate rosse esprimono una dolcezza particolare, adatta anche alle preparazioni salate che conferiscono una profondità organolettica spiccata.

L’impiego delle patate rosse è giustificato dalla volontà di dare vita a un rosti diverso dal solito, ma anche dalla capacità di abbinamento con gli altri ingredienti. La combinazione tra patata rossa, bacon e brie crea una particolare alchimia tra sapori, che alternano note delicate e accese.

Bacon e brie, un’accoppiata gustosa

La ricetta del rosti ha due ingredienti di spicco, il bacon e il brie, che rappresentano una combinazione particolare e del tutto inedita. Il sapore acidulo e un po’ dolce del formaggio si sposa alla perfezione con il sapore sapido e delicato del bacon. La combinazione è anche scenografica, in quanto trasmette le tonalità del bianco, del giallo e dell’amaranto.

Rosti con bacon e brie

Per quanto concerne il brie, esso si pone come un formaggio a pasta molle tipico della Francia, ma molto consumato anche dalle nostre parti. Spicca, oltre che per il sapore composito, anche per la texture molto morbida, che lo rendono adatto alla riduzione in tocchetti ed alla spalmatura.

Cosa dire invece sul bacon? Il bacon è grasso e calorico, ma reputo che possa essere consumato di tanto in tanto. E’ comunque buono, soprattutto quando viene inserito in ricette particolari come questa.

Un uovo particolare per questo rosti con bacon

Il rosti con bacon si completa con delle uova in camicia, che fungono da condimento e da guarnizione. Le uova vengono cotte in una soluzione particolare, frutto dell’unione di tè all’inglese e aceto. In questo modo le uova assumono un sapore particolare, e allo stesso tempo conservano una consistenza suggestiva. In particolare, il tuorlo rimane cremoso e non completamente liquido.

La fase di guarnizione è completata poi dall’aggiunta del basilico, che conferisce un carattere più fresco e aromatico alla preparazione. In un certo senso le uova abbelliscono, aggiungendo delle tonalità verdi in una preparazione che si fregia del bianco, del giallo, dell’arancione e del rosso. Ovviamente potete pensare anche a qualche altra erba aromatica senza esagerare, infatti il rosti con bacon e brie si regge su un delicato equilibrio di sapori.

Bacon, pancetta e guanciale sono la stessa cosa?

Bacon, pancetta e guanciale sono tutti prodotti a base di carne di maiale utilizzati in cucina per conferire sapore e consistenza ai piatti. Tuttavia, hanno alcune differenze chiave in termini di preparazione, gusto e utilizzo. Ecco un confronto tra i tre:

1. Origine e parte del maiale:

  • Bacon: Il bacon è fatto dalla pancia del maiale (pancetta di pancia), ed è solitamente affumicato.
  • Pancetta: La pancetta proviene anch’essa dalla pancia del maiale, ma può essere preparata in vari modi, tra cui la pancetta affumicata e quella non affumicata.
  • Guanciale: Il guanciale è fatto dalla guancia del maiale ed è tipicamente stagionato ma non affumicato.

2. Preparazione:

  • Bacon: Il bacon viene sottoposto a un processo di affumicatura, che gli conferisce un sapore caratteristico e una consistenza croccante.
  • Pancetta: La pancetta può essere affumicata o no, ma è spesso stagionata e aromatizzata con spezie come il pepe nero.
  • Guanciale: Il guanciale è solitamente stagionato senza affumicatura ed è condito con pepe nero.

3. Sapore e consistenza:

  • Bacon: Il bacon ha un sapore distintamente affumicato e salato e una consistenza croccante quando cotto.
  • Pancetta: La pancetta ha un sapore meno affumicato rispetto al bacon e può variare in consistenza a seconda del tipo (affumicata o no), ma è generalmente più morbida rispetto al bacon.
  • Guanciale: Il guanciale ha un sapore ricco e un po’ più dolce rispetto al bacon e alla pancetta. La sua consistenza è più tenera e grassa, contribuendo a rendere i piatti più cremosi.

4. Utilizzo in cucina:

  • Bacon: Il bacon è spesso utilizzato per preparare colazioni, hamburger, club sandwich e come condimento per insalate.
  • Pancetta: La pancetta è un ingrediente comune nella cucina italiana ed è spesso utilizzata per insaporire sughi, pasta, risotti e piatti a base di carne o verdure.
  • Guanciale: Il guanciale è fondamentale in alcune ricette italiane tradizionali, come la pasta all’amatriciana e la pasta alla carbonara.

In sintesi, sebbene bacon, pancetta e guanciale siano prodotti simili a base di maiale, differiscono per origine, preparazione, sapore e utilizzo culinario. La scelta tra di essi dipende dalle preferenze personali e dalle ricette specifiche che si vogliono preparare.

FAQ sul rosti con bacon e brie

Che differenza c’è tra il bacon e la pancetta?

La differenza tra bacon e pancetta sta nel taglio. Il bacon può essere ricavato da più tagli del maiale, mentre la pancetta solo dalla pancia. Ciò fa sì che il bacon sia più sapido, mentre la pancetta sia più delicata.

Cos’è il bianco del brie?

Il “bianco” del brie è la muffa presente nella crosta. Anche la crosta è del tutto commestibile, anzi secondo alcuni è persino più buona.

Che gusto ha il formaggio brie?

Il sapore del brie è molto delicato, tra il dolce e l’acidulo. Inoltre, esprime note fungine che richiamano alla frutta secca.

Ricette con il bacon ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Caprese in bicchiere

Caprese in bicchiere, un’idea simpatica per un primo...

Quali pomodori utilizzare nella caprese in bicchiere? La caprese in bicchiere è un’insalata semplice, che si basa quasi interamente sulla qualità degli ingredienti. In particolare bisogna...

Gamberi alla catalana

Gamberi alla catalana, un piatto di pesce ricco...

Catalana di gamberi: un’insalata più che un secondo Come ho già accennato, i gamberi alla catalana (o catalana di gamberi che dir si voglia) hanno tutto l’aspetto di un’insalata, infatti...

Pollo al lime e elicriso

Pollo al lime e elicriso, un secondo raffinato...

Come cuocere il petto di pollo in modo perfetto? Cuocere il petto di pollo al lime è semplice, ma se volete ottenere un risultato perfetto dovrete prendere alcuni accorgimenti. Il primo riguarda il...