bg header
logo_print

Confettura di pesche e cannella, benessere a tavola

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

confettura di pesche e cannella
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 45 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4/5 (8 Recensioni)

La confettura di pesche e cannella è un vero e proprio concentrato di benessere che unisce due ingredienti semplici, ma potenti. Le pesche, dolci e succose, sono cariche di nutrienti benefici per il corpo, mentre la cannella aggiunge un tocco di calore e aroma alla miscela. Insieme, questi due componenti creano una confettura deliziosa che non solo sazia il palato, ma offre anche una serie di vantaggi per la salute.

La confettura di pesche e cannella è molto più di una semplice marmellata; è una combinazione di gusto e salute. Le proprietà benefiche delle pesche e della cannella si fondono per creare una delizia che può essere apprezzata in molteplici modi in cucina. Quindi, esplorate nuovi modi per gustare questa confettura e godetevi il benessere che porta al vostro palato e al vostro corpo. Che sia una colazione veloce o un piatto gourmet, la confettura di pesche e cannella si adatta perfettamente ad ogni occasione.

Ricetta confettura di pesche e cannella

Preparazione confettura di pesche e cannella

Sterilizzate i vasetti di vetro e i tappi. Mondate e lavate le pesche . Sbucciate le pesche e tagliatele a pezzettoni. Lavate, togliete il torsolo alla mela e tagliate a spicchi.

Versate in una pentola le pesche con la mela,  lo zucchero,  il succo di limone e la cannella. Mescolate con cura e mettete la pentola sul fuoco a fiamma bassa.

Mescolate di continuo e e togliete la schiuma che si forma in superficie. Proseguite mescolando di tanto in tanto fino a raggiungere la densità desiderata.

Solitamente ci vogliono circa 45 minuti.  Se vi piace una confettura morbida verso la fine della cottura frullate il tutto con un frullatore a immersione.

Versate la confettura ancora bollente in vasetti sterilizzati. Chiudete ermeticamente e mettete capovolti a raffreddare.

La confettura di pesche si conserva per circa 4 mesi in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Non fatevi prendere dalla gole e prima di consumarla lasciate passare un paio di settimane. Una volta aperto il vasetto, conservate in frigorifero e consumare in un paio di giorni

Ingredienti confettura di pesche e cannella

  • 1 kg e mezzo di pesche
  • 1 mela
  • 1/2 kg di zucchero di canna
  • 10 cl di succo di limone
  • 2 cucchiai di cannella

Confettura di pesche e cannella, un concentrato di benessere. Pesche e cannella: due semplici ingredienti che contengono tanti principi in grado di fare bene al corpo e di soddisfare il gusto. Come metterli assieme per portarli in tavola nel migliore dei modi? Ecco qualche consiglio in merito.

Prepariamo una confettura di pesche e cannella

Di cosa abbiamo bisogno per preparare un’ottima confettura di pesche e cannella? Di circa un chilo e mezzo di pesche biologiche, di due cucchiai di cannella in polvere, di mezzo di zucchero di canna, una mela e del succo di limone, meglio se biologico.

Una volta terminata la fase finale della cottura basta invasare la confettura di pesche e cannella, ma dopo aver sterilizzato i vasetti e i tappi.

confettura di pesche e cannella

Le proprietà benefiche

Parlare delle proprietà benefiche delle pesche e della cannella vuol dire aprire una lunga parentesi. Possiamo limitarci a qualche breve indicazione relativa ai benefici che apportano questi due alimenti, cominciando dalle pesche e ricordando quanto siano depurative e digestive.

Grazie all’alta quantità di acqua e fibre e al basso contenuto calorico, le pesche sono inoltre molto indicate nei percorsi di dieta portati avanti con l’obiettivo di perdere peso. Grazie alla presenza della pectina è possibile parlare anche di proprietà antiossidanti e lassative.

Fermarsi a elencare le proprietà benefiche della cannella vuol dire aprire un altro capitolo estremamente ampio. Conosciute fin dall’antichità, le proprietà della cannella sono numerose e soprattutto importanti per l’organismo. Caratterizzata dalla presenza di diversi oli essenziali, la cannella è un importante antibatterico e antifermentativo. Viene utilizzata anche per ridurre la fame nervosa, in quanto la sua assunzione stimola il senso di sazietà, limitando gli episodi di nutrizione smodata.

Ultima ma non meno rilevante proprietà della cannella che vogliamo ricordare qui è la sua azione ipoglicemizzante, che rende l’assunzione consigliata a chi soffre di diabete e ha la necessità costante di tenere sotto controllo i livelli d’insulina nel sangue.

Quanti regali per il corpo in un’unica confettura dai sapori speciali! Confetture o marmellate fatte in casa sono le migliori in assoluto e vi consentono di essere sicuri degli ingredienti che utilizzate. E’ una ricetta senza glutine, senza lattosio e adatta a un’alimentazione vegetariana. Potete spalmarla su fette biscottate, fette di pane tostato o utilizzarla per una deliziosa crostata.

Per questa confettura potete utilizzare le pesche bianche, le pesche noci o nettarine. Se le trovate vanno benissimo anche le pesche tabacchiere.

Come utilizzare la confettura di pesche e cannella?

Le confetture, compresa la confettura di pesche e cannella, sono versatili e possono essere gustate in molti modi diversi. Ecco alcune idee su come godere delle confetture in generale:

  • Spalmate su pane tostato: Questo è il modo più comune di gustare le confetture. Spalmate una generosa quantità su una fetta di pane, croissant o fette biscottate. È una colazione classica e deliziosa.
  • Mix con yogurt: Mescolate uno o due cucchiaiate di confettura al vostro yogurt preferito. Questo darà un tocco di dolcezza e fruttosità allo yogurt.
  • Ripieno per dolci: Le confetture sono un ottimo ripieno per torte, crostate, brioche e biscotti. Aggiungono sapore e umidità ai vostri dolci fatti in casa.
  • Accompagnamento per formaggi: Le confetture si sposano bene con i formaggi, in particolare quelli a pasta dura o formaggi cremosi. Servitele con un vassoio di formaggi assortiti per un antipasto sofisticato.
  • Condimento per carne: Le confetture possono essere utilizzate come condimento per carne arrosto o grigliata. Ad esempio, la confettura di ribes nero può essere spennellata su un pollo arrosto.
  • Riempimento per crepes o pancake: Riempite le vostre crepes o pancake con confettura prima di arrotolarle o piegarle. Aggiungerà dolcezza e umidità alla vostra colazione.
  • Topping per gelato o dessert: aggiungere un cucchiaio di confettura sopra il gelato o un dessert al cucchiaio per un tocco di dolcezza fruttata.
  • Condimento per insalate: Alcune confetture, come quella di lampone o di fragole, possono essere diluite con aceto e olio per creare una vinaigrette dolce e acida per le insalate.
  • Farcitura per Panini: La confettura può essere utilizzata come un elemento inaspettato in panini o wrap. Ad esempio, una combinazione di formaggio di capra, prosciutto e confettura di fichi può creare un panino delizioso.
  • Regalo fatto in Casa: Mettete la confettura in barattoli carini e fatene dei regali per amici e familiari. È un gesto premuroso e fatto in casa che apprezzerà.

Quando scegliete di gustare una confettura, prendete in considerazione il sapore della confettura stessa e come si abbina al piatto o al cibo che state preparando. Oltre alla confettura di pesche e cannella, esistono molte altre varietà di confetture, come fragole, ciliegie, mirtilli, albicocche, fichi e molto altro. Esplorate diverse combinazioni per scoprire i vostri gusti preferiti.

Ricette con pesche ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (8 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Fagiolini sott’olio

Fagiolini sott’olio, una conserva semplice ma molto utile

Come utilizzare i fagiolini sott'olio I fagiolini sott’olio sono ottimi consumati da soli, come snack salato e saporito sui generis. Sono perfetti anche accompagnati con un po’ di pane, tuttavia...

Mostarda di clementine

Mostarda di clementine, una conserva dolce e aromatica

I tanti usi della mostarda di clementine La mostarda di clementine è una mostarda fatta in casa a base di frutta, che vanta numerosi usi in cucina. Può essere consumata come spuntino, soprattutto...

Azzeruole sotto spirito

Azzeruole sotto spirito, una conserva diversa dal solito

Quale zucchero utilizzare per le azzeruole sotto spirito? Lo zucchero è un ingrediente importante per le azzeruole sotto spirito, infatti contribuisce a rendere più dolce il frutto, quindi impatta...