bg header
logo_print

Salicornia in padella, un contorno per tutte le occasioni

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Salicornia in padella
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Salicornia in padella, un contorno leggero e facile da preparare

La salicornia in padella è un contorno all’apparenza semplice, ma che rende molto. D’altronde è una delle specie vegetali più saporite in assoluto e non necessita di molti condimenti. Il riferimento è alla sapidità, che raggiunge livelli importanti tali da rinunciare anche all’utilizzo del sale. La salicornia è chiamata anche “asparago di mare”. Il motivo risiede nella somiglianza con il celebre vegetale ma anche al fatto che la pianta cresce spontanea vicino ai litorali. La sua sapidità è dovuta proprio al luogo in cui cresce, che presenta una quantità di sodio elevata.

La ricetta in questione punta a valorizzare la salicornia senza aggiungere troppi alimenti a supporto. Basta lavare accuratamente la verdura, eliminare le parti più coriacee e bollirla per un paio di minuti. Dopodiché si passa in padella su un leggero soffritto di aglio e si completa il tutto con pochi aromi (scorza di limone grattugiata e peperoncino fatto a pezzettini).

Ricetta salicornia in padella

Preparazione salicornia in padella

Per preparare la salicornia in padella procedete in questo modo. Lavate la salicornia con cura sotto l’acqua del rubinetto, poi eliminate i rametti più coriacei e spessi. Infine lessatela per qualche minuto in acqua non salata e scolatela per bene.

Ora prendete una padella ampia, scaldate un po’ di olio e rosolate uno spicchio di aglio. Poi aggiungete la salicornia e cuocetela a fiamma alta per qualche minuto.

Verso la fine incorporate la scorza di limone grattugiata finemente e il peperoncino secco spezzettato a mano. A questo punto la salicornia in padella è pronta per essere servita.

Ingredienti salicornia in padella

  • 1 mazzetto di salicornia
  • 1 spicchio d’aglio
  • scorza di mezzo limone
  • q. b. di peperoncino
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Un focus sulla salicornia

Vale la pena parlare in modo approfondito dell’ingrediente principale della salicornia in padella. Abbiamo già visto che la salicornia ha un sentore molto sapido, tuttavia ha anche un retrogusto aromatico e amarognolo, tale da integrarsi al meglio con piatti salati e dal sapore intenso. La consistenza della salicornia è coriacea da cruda, ma si ammorbidisce e diventa simile a quella dei fagiolini da cotta. La salicornia può dire la sua anche sul piano nutrizionale, infatti è ricca di vitamina C che potenzia il sistema immunitario e aiuta ad assorbire il ferro. La salicornia, poi, esercita molte funzioni benefiche: è depurativa, digestiva e supporta le funzionalità della tiroide. Ciò è dovuto soprattutto alla presenza di iodio, che genera un’azione protettiva.

La salicornia vanta un apporto calorico minimo, ma più alto rispetto agli altri tipi di verdure, infatti siamo sulle 65 kcal per 100 grammi (sei volte di più rispetto alla zucchina). Il motivo di tale apporto calorico risiede nella presenza degli omega tre, che fanno bene al cuore e alla circolazione ma sono pur sempre classificati come grassi.

Gli altri usi della salicornia

La salicornia in padella è un contorno perfetto. E’ leggero e si abbina alla perfezione con quasi tutti i secondi in circolazione, siano essi di carne o di pesce. Tuttavia, la cottura in padella con una manciata di spezie non è l’unica applicazione possibile per la salicornia. Può infatti partecipare a preparazioni più complesse, per esempio può essere ricoperta di pastella e fritta, diventando un ottimo pezzo di rosticceria. Quest’ultimo utilizzo è attestato in particolare nella cucina orientale. La salicornia, in virtù del suo sapore acido, è perfetta per le insalate di mare con gamberetti e crostacei, e condite solo con un po’ di olio e di limone.

Salicornia in padella

La salicornia può fungere anche da ingrediente per le frittate, in quanto la sua morbidezza (post cottura) ben si addice alla texture di questo genere di preparazioni. Nondimeno può sostituire i fagiolini nella preparazione di alcuni sughi ricchi a base di pomodoro. Di base avete ampio margine di discrezione nell’uso della salicornia. Occorre però tenere a mente le sue peculiarità, ossia la morbidezza “carnosa” dopo la cottura e il sapore abbastanza sapido. Molti fanno l’errore di salare un po’ troppo i piatti anche quando contengono la salicornia, rendendoli di fatto immangiabili.

Come insaporire la salicornia in padella?

Come già specificato, la salicornia in padella è un contorno semplice e alla portata di tutti. Tale semplicità non deriva solo dal metodo di cottura, ma anche da una lista degli ingredienti molto corta. Di base, oltre alla salicornia e all’olio, troviamo solo due alimenti che donano aroma: la scorza di limone e il peperoncino. La scorza di limone va grattugiata finemente, mentre il peperoncino secco viene sbriciolato per bene. Ovviamente, se non gradite molto il piccante scegliete una varietà leggera di peperoncino, o evitate del tutto questo tipo di spezia.

La presenza di questi ingredienti aumenta lo spessore nutrizionale della ricetta. La scorza di limone reca con sé tutti i principi nutritivi della polpa, tra cui la vitamina C, l’acido citrico e il potassio. Il peperoncino, invece, contiene la capsaicina, che produce la piccantezza e funge da antiossidante. Ovviamente andateci piano con questi ingredienti, in quanto potrebbero coprire parzialmente il sapore sapido ma delicato della salicornia.

Ricette di contorni ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Peperonata senza pomodoro

Peperonata senza pomodoro, un’alternativa più digeribile

Quale cipolla utilizzare? La lista degli ingredienti della peperonata senza pomodoro comprende anche le cipolle. Il dubbio è sempre lo stesso: quale varietà di cipolle utilizzare? La scelta è un...

Ghirlanda salata con gamberi

Ghirlanda salata con gamberi: un contorno unico per...

Un contorno completo e ricco di gusto Questo contorno a forma di ghirlanda colpisce anche per la sua completezza. Troviamo infatti alimenti ittici (come i gamberi), la frutta esotica (come...

Insalata di pane zichi

Insalata di pane zichi, una tipica ricetta sarda...

Cosa sapere sullo zichi Il protagonista di questa insalata è ovviamente il pane zichi, anche noto come “su zichi” (dove per “su” si intende l’articolo “il/lo”). Lo zichi è un...