bg header
logo_print

Kimchi alla salsa di soia, una delizia coreana

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Kimchi alla salsa di soia
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Kimchi alla salsa di soia, un piatto leggero e aromatico

Oggi cuciniamo il kimchi, una specialità coreana. L’idea mi è venuta durante una delle mie lunghe sessioni di “binge-watching”, ovvero mentre guardare una serie tv coreana. Non farò nomi, ma sono certo che i più appassionati tra di voi abbiano già capito!

Ad ogni modo il kimchi è una pietanza speciale, di cui mi sono innamorata al primo assaggio. Può essere definito come una specie di contorno complesso, saporito e ultra-aromatico. Il kimchi è in realtà molto di più, è una preparazione versatile e allo stesso tempo una ricetta di base e un piatto unico.

Dal punto di vista organolettico è un mix di verdure, gamberetti, aromi e salsa di soia marinatura più volte e lasciata a macerare per parecchie settimane. Sul piano nutrizionale è una pietanza allo stesso tempo leggera e nutriente, che trae il meglio dai tanti ingredienti da cui è composta.

Il procedimento è lungo, in quanto consta di alcune fasi di riposo che possono durare giorni, ma niente affatto complicato. Insomma, ne vale proprio la pena!

Ricetta kimchi

Preparazione kimchi

Per preparare il kimchi procedete in questo modo.

  • Lavate i cavoli, staccate le foglie e conservate solo quelle più tenere. Poi ponete queste ultime in una ciotola, condite con abbondante sale e mescolate con delicatezza. Ora incorporate un quarto della salsa di soia e lasciate a marinare per sei ore, mescolando più volte durante questo lasso di tempo.
  • Dopo un po’ tagliate il cetriolo in due per lungo, privatelo dei semi e ricavatene delle fette sottili. Infine, affettate anche la rapa.
  • Ponete il cetriolo e la rapa in una ciotola, bagnate con un altro quarto di salsa di soia e lasciate macerare per un lasso di tempo compreso tra un’ora e tre ore. Mescolate un paio di volte in questo arco di tempo.
  • Ora ricavate un trito da cipollotti, aglio e gamberetti.
  • Poi scolate i cavoli, il cetriolo e la rapa, infine trasferiteli in un vaso di vetro o in una ciotola di terracotta. Ora unite l’aglio, lo zucchero, i semi di sesamo, i gamberetti, lo zenzero, i cipollotti, il peperoncino, un po’ di pepe e la salsa di soia rimanente.
  • Infine, mescolate per bene e coprite con dell’acqua, poi chiudete il contenitore e lasciate macerare al buio per qualche giorno (se possibile qualche settimana).
  • Trascorso questo lasso di tempo, il kimchi è pronto e può essere servito.

Ingredienti kimchi

  • 450 gr. di cavoli cinesi
  • 5 cucchiai di sale
  • 3 cipollotti
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 tazza abbondante di salsa di soia
  • 1 rapa
  • un cetriolo
  • 1 cucchiaio di gamberetti essiccati
  • 1 cucchiaio di zenzero
  • un cucchiaio di peperoncino macinato
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo tostati
  • mezzo cucchiaino di pepe nero macinato.

Una marinatura speciale per il kimchi

La preparazione del kimchi è molto particolare, e certamente agli antipodi rispetto ai contorni all’italiana. Le verdure vanno marinate più o meno singolarmente, poi riunite insieme agli altri ingredienti e marinate per un’ultima volta per qualche giorno o qualche settimana. In entrambe le fasi a fungere da protagonista è la salsa di soia, un celebre condimento asiatico che agisce come alimento di supporto.

La salsa di soia aggiunge un tocco aromatico e una certa sapidità, a tal punto da limitare fortemente il contributo del sale. La soia impreziosisce la ricetta anche sul piano nutrizionale, infatti contiene molte proteine e molti acidi grassi benefici, come gli acidi grassi omega tre. La loro azione è benefica soprattutto per l’apparato cardiocircolatorio, oltre a ridurre gli stati infiammatori.

L’unico limite della salsa di soia è il contenuto di sodio, per questa ragione l’abuso è sconsigliato soprattutto da parte degli ipertesi. Quanta salsa di soia occorre utilizzare? In totale un kimchi per quattro persone richiede una tazza intera di salsa di soia, quindi 250 grammi in media.

Tutte le verdure del kimchi

Il kimchi non spicca solo per il particolare procedimento ma anche per la straordinaria varietà degli ingredienti. Nella ricetta troviamo infatti i gamberetti, le spezie e tante verdure, tra cui spiccano il cetriolo, la rapa, il cavolo cinese e il cipollotto.

Il cetriolo aggiunge un delicato tocco acidulo, mentre la rapa conferisce una nota leggermente dolce ma equilibrata come per il cipollotto. Il cavolo cinese, detto anche pak choi, è invece un po’ amaro ma comunque gradevole in quanto viene ammorbidito dalla presenza della soia.

Tutti questi ingredienti contribuiscono a creare un contorno davvero delizioso. Nessuno dei sapori cede il posto agli altri, ma ciascuno viene premiato in tutta la sua specificità, insomma il kimchi è un trionfo di sapori e di equilibrio.

Kimchi alla salsa di soia

Il delicato tocco dei gamberetti

Il kimchi è anche una ricetta completa, d’altronde contiene una discreta fonte di proteine apportate dai gamberetti. Il sapore “marino” e leggero dei gamberetti valorizza i variegati sentori delle verdure. Questo ingrediente agisce anche sulla consistenza del kimchi, conferendo a questo piatto tradizionale della cucina coreana una certa varietà in termini di texture.

I gamberetti vanno sminuzzati e uniti alle due marinature. In questo modo vanno incontro a un lungo processo di macerazione insieme agli altri ingredienti, preservando però tutte le loro proprietà nutrizionali.

I gamberetti apportano ottime dosi di acidi grassi omega tre, tipici di molte specie ittiche. Stesso discorso per il fosforo, che risulta essenziale per le facoltà cognitive. I gamberetti contengono anche tracce di vitamina D, una sostanza rara e benefica per il sistema immunitario.

Alcune domande comuni

Che gusto ha il kimchi?

Il kimchi ha un gusto particolare, sa di soia ma si avvertono bene anche gli altri ingredienti utilizzati. Il kimchi sa quindi anche di sesamo, cavolo, cetriolo, rapa, cipollotto ecc.

Cosa mangiare con il kimchi?

Il kimchi è ottimo da solo. In una prospettiva “mediterranea” può fungere da contorno per piatti complessi. In patria, invece, viene spesso utilizzato per preparare gli involtini o viene accompagnato con un po’ di riso. 

Cosa contiene il kimchi?

Il kimchi contiene verdure, semi, spezie e salsa di soia. La lista degli ingredienti include anche il cavolo cinese, il cipollotto, il cetriolo, la rapa, i gamberetti, l’aglio, lo zenzero, i semi di sesamo, il pepe nero e la salsa di soia.

Ricette di contorni ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...

ghriba bahla

I ghriba bahla, deliziosi biscotti alle mandorle marocchini

Il modo migliore per gustare i ghriba bahla I ghriba bahla sono biscotti alle mandorle tendenzialmente morbidi e versatili. Sono ottimi da soli, ma anche in accompagnamento al caffè, cioccolata...

Chutney di semi di melone

Chutney di semi di melone: una ricetta gustosa...

I semi di melone: una gradita sorpresa ricca di nutrienti I semi di melone sono i veri protagonisti di questa chutney, una salsa che prende ispirazione da uno dei più famosi piatti indiani per...