bg header
logo_print

Bagels con salmone affumicato, un finger food di classe

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Bagels con salmone affumicato
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (2 Recensioni)

Bagels con salmone affumicato, un’idea suggestiva

I bagels con salmone affumicato sono un’idea per un finger food diverso dal solito e per un pasto veloce ma nutriente. Il principio di base è quello dei panini farciti, o dei sandwich, ma reinterpretato in una chiave creativa, che si concretizza in una precisa scelta degli ingredienti. Al posto del pane, infatti, troviamo il bagel, una preparazione ebraica molto diffusa in quei paesi dove la presenza degli ebrei aschenaziti è molto forte. Al posto del classico insaccato troviamo il salmone affumicato, mentre il formaggio viene sostituito da un gradevole spalmabile. Infine, in sostituzione della lattuga troviamo gli spinacini, che per l’occasione vanno consumati crudi.

I bagels con salmone affumicato sono equilibrati non solo in termini di sapore ma anche dal punto di vista nutrizionale. Troviamo infatti proteine e grassi, garantiti dal salmone, oltre alle vitamine e ai sali minerali, forniti dagli spinacini. Infine, i carboidrati sono contenuti nel bagel. A proposito, se soffrite di celiachia non temete, esistono in commercio bagels senza glutine. In alternativa potete cimentarvi in prima persona nella loro preparazione, utilizzando la farina senza glutine che più vi aggrada.

Ricetta bagels

Preparazione bagels

Per la preprazione dei bagels con salmone affumicato iniziate lavando gli spinacini e asciugandoli per bene. Poi tagliate a metà i bagels per lungo e spalmate sopra il formaggio cremoso.

Infine aggiungete le fette di salmone affumicato, gli spinacini. I bagels sono pronti per essere serviti, buon appetito!

Ingredienti bagels

  • 8 bagels consentiti
  • 250 gr. di Exquisa Fresco Cremoso Senza Lattosio
  • 200 gr. di salmone affumicato
  • 50 gr. di spinacini a foglia piccola.

Le proprietà del salmone

Il salmone gioca un ruolo importante in questi bagels. Ovviamente dovete procurarvi il salmone affumicato, in modo da poter essere consumato crudo. Il salmone non offre solo quel qualcosa in più in termini di sapore, ma anche molti nutrienti. Tanto per cominciare è ricco di proteine in quantità tali da non sfigurare nemmeno di fronte ai pesci più pregiati. E’ ricco anche di vitamine, come quelle del gruppo B, ce di vitamina D, che giova al sistema immunitario come poche altre sostanze.

E’ vero, l’apporto calorico è importante (pari a 200 kcal per 100 grammi), ma ciò è dovuto all’abbondanza di acidi grassi omega tre, che fanno bene al cuore e alla circolazione. Per quanto riguarda i sali minerali troviamo soprattutto il fosforo, una sostanza che fa bene ai denti, alle ossa ed alle facoltà cognitive (memoria e concentrazione).

Quale spalmabile utilizzare nei bagels con salmone affumicato?

I bagels con salmone affumicato sono arricchiti anche dal formaggio, ma non dal classico formaggio morbido, come la provola o la mozzarella, ma da uno spalmabile. Lo spalmabile incide molto sul sapore, quindi fate attenzione a quale prodotto utilizzate. Io opto sempre per gli spalmabili Exquisa e rimango sempre soddisfatta. L’offerta è molto ampia e comprende cremosi di tutti i tipi, realizzati anche con ingredienti alternativi. Per le mie esigenze, tuttavia, trovo perfetto il Fresco Cremoso Senza Lattosio.

Bagels con salmone affumicato

Questo tipo di spalmabile è pensato per chi soffre di intolleranza alimentare, ma è quasi del tutto simile alla sua versione “originale”. D’altronde il processo di rimozione del lattosio non impatta né sul gusto né sulle caratteristiche nutrizionali. A completare il tutto vi è la consueta attenzione di Exquisa per la qualità delle materie prime e dei processi di produzione. Se non avete esigenze particolari vi consiglio comunque di sperimentare, dando spazio anche ad altri spalmabili Exquisa.

Perché abbiamo usato gli spinacini nei bagels con salmone affumicato?

Gli spinacini rappresentano la componente vegetale della farcitura dei bagels. Ho scelto proprio gli spinacini in quanto garantiscono una texture tenera e allo stesso tempo importante, ma anche per via del colore brillante e del sapore leggermente amarognolo, che contrasta il sapore corposo del salmone. In occasione di questa ricetta gli spinacini vanno semplicemente inseriti tra il bagel, senza cottura o trattamenti particolari che non siano la classica pulitura e asciugatura.

Gli spinacini, al pari degli spinaci veri e propri, possono dare molto sotto il profilo nutrizionale. Il riferimento è all’abbondanza di vitamina C (un toccasana per il sistema immunitario) e alla capacità di assorbire il ferro. Stesso discorso per la vitamina A, che fa bene alla vista. Si contano anche tanti sali minerali come il ferro, il potassio e lo zinco. Contengono anche alcuni antiossidanti, come il betacarotene e la luteina. L’apporto calorico, infine, è davvero trascurabile.

Come preparare i bagels?

Vale la pena parlare dei bagels, visto che sono i protagonisti della nostra ricetta con salmone affumicato. Il bagel è un tipo di pane molto diverso da quelli in uso dalle nostre parti. Spicca per la forma a ciambella e per la sua consistenza: di fuori appare croccante, ma dentro è invece molto morbido e denso. Ciò è dovuto al metodo di cottura, che prevede prima una bollitura e poi un passaggio al forno. Di norma vengono realizzati con la farina doppio zero, ma rendono anche con le farine più alternative. Per il resto basta aggiungere acqua, sale, zucchero, albumi e semi vari per decorare.

Si inizia ovviamente dall’impasto, che si realizza unendo e mescolando gli ingredienti. Particolare è invece la fase di lievitazione, che dovrebbe avvenire a una temperatura di 28 gradi per circa tre ore. Poi si modellano i bagel a forma di ciambella e si fanno riposare per mezz’ora in frigo. A questo punto non rimane che cuocerli in acqua bollente, coperti con della carta forno per evitare che la superficie si rovini. Badate bene, la carta forno va tolta dopo circa 20 secondi  L’ultimo passaggio è la cottura al forno, preceduta da una spennellata di albume e dall’aggiunta dei semi sulla superficie.

Ricette di panini ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Jalapenos Ripieni

Jalapenos ripieni, un delizioso piatto messicano

Il jalapeno, un peperoncino da scoprire La ricetta dei jalapeno ripieni ci danno modo di parlare di questo tipo di peperoncini di media grandezza e di colore rosso o verde, inoltre sono abbastanza...

Hamburger di quinoa con broccoli e zucchine

Hamburger di quinoa con broccoli e zucchine, una...

Gli altri ingredienti di questo alternativo hamburger di quinoa L’impasto di questi hamburger di quinoa è arricchito da altri ingredienti che da un lato agiscono sul sapore e dall’altro...

Kofte

Kofte, dalla Turchia polpette di carne speziate e...

Cosa sapere sulla carne di agnello La vera peculiarità delle kofte, almeno rispetto alle nostre polpette, consiste nel tipo di carne macinata utilizzata. In questo caso non si usa il suino, che è...