bg header
logo_print

Abbinamento cibo-vino con lo champagne Armand de Brignac

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

champagne Armand de Brignac
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (7 Recensioni)

Oggi proponiamo le Linguine con ragù di capesante! Per ottenere un corretto abbinamento cibo-vino con lo champagne Armand de Brignac, basterà in primis tenere a mente che tale prodotto si sposa perfettamente con i frutti di mare, ma non solo. Gli accostamenti che si possono avere infatti sono tanti e contrariamente a quello che si potrebbe pensare non contemplano esclusivamente pietanze di pesce. Vediamo allora insieme quali sono i cibi che meglio si sposano con questo champagne di alto livello.

Ricetta linguine con ragù di capesante

Preparazione linguine con ragù di capesante

Per preparare le linguine con ragù di capesante dovrete ovviamente iniziare dal ragù. Lavate il prezzemolo, asciugatelo e ricavatene un trito. Poi sbucciate la cipolla e riducetela a fettine.

Infine aprite le capesante con un coltellino affilato, prelevate il mollusco, lavatelo e fatelo a pezzetti. In una pentola scaldate due cucchiai di olio, poi unite le capesante e la cipolla.

Infine rosolate a fiamma medio-alta e sfumate con il vino, alzando la fiamma per farlo evaporare.

Ora integrate il concentrato di pomodoro, aggiungete il peperoncino (se lo gradite) e un bicchiere di acqua.

Condite con sale, pepe e cuocete per 15 minuti, mescolando più volte. Intanto cuocete le linguine in abbondante acqua poco salata. Scolate al dente, poi arricchite la pasta con il ragù.

Impiattate guarnendo con un filo di olio extravergine di oliva a crudo.

Ingredienti linguine con ragù di capesante

  • 360 gr. di linguine consentite
  • 20 capesante circa
  • 1 cipolla bianca
  • un mazzetto di prezzemolo fresco
  • 2 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • q. b. di peperoncino (se lo gradite)
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Abbinamento cibo-vino con lo champagne Armand de Brignac: ecco quali sono quelli principali 

Oggi lo abbiamo alle linguine con ragù di capesante e trovare un abbinamento cibo-vino con lo champagne Armand de Brignac non sempre è facile, ma con le giuste accortezze è possibile imparare a fare i corretti accostamenti. Prima di tutto va detto che questo prestigioso champagne nasce da uve di Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Meunier e viene prodotto dal 1763, quando è stato creato da de Jean-Jacques e Alexandre Cattier. 

Per non commettere errori e per gustarlo con le pietanze giuste, è opportuno conoscere innanzitutto alcune delle caratteristiche che lo contraddistinguono. Lo champagne Armand de Brignac ha innanzitutto un sapore leggermente fruttato, cui si accompagnano delle lievi note floreali. La sua consistenza è corposa, dunque non bisogna fare l’errore, in generale, di abbinarlo a pietanze eccessivamente delicate perché potrebbe contrastarne il gusto. 

Armand de Brignac Brut Gold: gli abbinamenti più azzeccati

È importante fare un distinguo tra le due principali tipologie di questo prodotto francese: l’Armand de Brignac Brut Gold e l’Armand de Brignac Brut Rosé. Il primo è perfetto da abbinare con antipasti e piatti di pesce, come gamberoni alla griglia, capesante e qualsiasi varietà di crostaceo. Non solo però perché il Brut Gold si sposa molto bene anche con i volatili: è ad esempio ottimo in abbinamento ala quaglia arrosto. 

champagne Armand de Brignac

Armand de Brignac Brut Rosè: gli abbinamenti più azzeccati

Lo champagne Armand de Brignac Brut Rosè è invece l’ideale per accompagnare aperitivi sempre a base di pesce,  che non siano però eccessivamente delicati nel sapore. Ricordiamo infatti che il Brut Rosè è ottenuto da 100% uve Pinot Noir e presenta dunque un sapore alquanto complesso al palato. Va dunque abbinato a pietanze che siano in grado di sostenerne la struttura e la grande aromaticità, senza rischiare di scomparire al palato. 

Il prodotto in questione quindi può andare bene con ogni portata che presenti pesce: a cominciare dall’aperitivo, fino ad arrivare ai secondi piatti. Molti apprezzano l’unione tra il vino in oggetto e le insalate di mare addirittura calde.

Come con tutti i tipi di champagne poi, non può non essere citato il classico abbinamento con le ostriche.

Per quanto riguarda i salumi invece può abbinarsi perfettamente al sapore del prosciutto crudo. Oltre a questi suggerimenti se ne possono consigliare anche altri, anche se meno comuni.

Abbinamento champagne e cibo

Cosa abbinare allo Champagne? Anche se meno comuni, esistono altri abbinamenti che si possono azzardare tra l’Armand de Brignac e le pietanze. Tra questi ad esempio si può citare l’accostamento con numerosi formaggi, come quello di capra, ma anche Beaufort, Comté, formaggio di pecora, Brie e Camembert. Quello che si deve tenere a mente però è che soprattutto questi ultimi due non dovranno essere troppo forti. Sarebbe opportuno infatti evitare di abbinare l’Armand de Brignac con preparazioni eccessivamente salate o dal gusto troppo piccante. La complessità aromatica dello champagne potrebbe infatti venire meno e sarebbe un vero peccato.

Tra i primi piatti, come precedentemente accennato, compare sempre il pesce, ma meglio se sono presenti anche salse in formato cremoso. Una preparazione perfetta da gustare bevendo il prodotto in questione infatti può essere il risotto alla crema di scampi oppure le Linguine con ragù di capesante

Meno comune ma comunque da tenere presente è poi l’accostamento con il pollame arrosto. Anche la carne di cinghiale però può creare un ottimo mix di sapori, con questo champagne che è perfettamente in grado di reggerne la consistenza.

Per quanto riguarda i dolci, quelli perfetti da abbinare allo champagne Armand de Brignac sono le torte o le crostate alla frutta, ma anche brioche, dessert al tartufo oppure al cioccolato. Molto interessante è inoltre l’accoppiata con i cantucci tipici della tradizione toscana, torte sbrisolone oppure crème brûlée. Data la varietà di scelte su cui è possibile puntare, non resta che optare per l’accostamento che si preferisce di più.

Champagne Armand de Brignac: cose da sapere per gustarlo al meglio

L’Armand de Brignac è uno champagne di pregio, dunque è importante sapere alcune cose per poterlo gustare al meglio ed esaltare al massimo le caratteristiche uniche di questo prodotto. La temperatura di servizio ideale per l’Armand de Brignac Brut Gold, ad esempio, è di 8°C e si tratta di un dettaglio fondamentale, perché specialmente quando si parla di bollicine fa una grandissima differenza. È utile sapere che l’Armand de Brignac Brut Rosè invece andrebbe servito ad una temperatura leggermente inferiore, intorno ai 6°C per godere al massimo delle sue peculiarità organolettiche.

linguine con ragu di capesante

Linguine con ragù di capesante, un’idea geniale

Le linguine con ragù di capesante sono un primo piatto molto sfizioso che rielabora un classico della cucina italiana: la pasta al ragù in una variante a base di pesce. In questo caso il ragù non è realizzato con carne macinata di suino o di manzo, bensì con le capesante. Ovviamente queste devono essere tagliate a pezzetti molto piccoli e ridotte a trito in modo che possano replicare la ricetta originale in termini di consistenza.

Per il resto non si segnalano grandi differenze. Per esempio, il pesce viene cotto prima su un classico soffritto di cipolle e poi arricchito con il concentrato di pomodoro. Per quanto concerne il formato di pasta, invece, le linguine sono perfette in quanto, in virtù del loro spessore, trattengono bene il sugo. Ovviamente, se soffrite di celiachia o intolleranza al glutine utilizzate linguine prodotte con farine gluten free.

Le proprietà delle capesante

Le protagoniste di queste linguine con ragù sono ovviamente le capesante. La capasanta è un mollusco bivalve, molto apprezzato in cucina per il suo sapore dolce e intenso che gli permette di interagire con una vasta gamma di ingredienti, non ultimi il pomodoro e la cipolla. La sua texture è tenera, proprio per questo si cuoce in poco tempo.

D’altro canto la capasanta spicca anche per le proprietà nutrizionali. A fronte di un apporto calorico molto ridotto, pari a 69 kcal per 100 grammi, la capasanta offre una certa quantità di proteine, vitamine del gruppo B e sali minerali (soprattutto fosforo). La capasanta contiene anche acidi grassi omega tre, grassi benefici che prevengono o risolvono gli stati infiammatori e proteggono il sistema cardiovascolare.

Quali aromi usare per le linguine con ragù di capesante?

Nella sua genialità questo primo piatto di linguine con ragù di capesante conserva un carattere semplice e quasi popolare. Tale approccio viene declinato anche nella scelta degli aromi, che appare molto equilibrata. Di base si utilizza solo il prezzemolo, che regala un sentore fresco, leggermente amarognolo e molto aromatico. Tra l’altro, il prezzemolo fa bene anche alla salute. Come tutte le piante aromatiche abbonda di vitamine e sali minerali, inoltre apporta una certa dose di antiossidanti, sostanze che inibiscono i radicali liberi, ottimizzano i processi cellulari e contribuiscono a prevenire alcune forme tumorali.

Se il prezzemolo non vi piace, oppure preferite una spezia dal sapore ancora più delicato, potreste optare per il coriandolo. Il suo sapore è meno intenso (quindi non in grado di coprire gli altri ingredienti) e un po’ più amarognolo. L’altro elemento che funge da catalizzatore di sapori è la cipolla. Per quanto concerne la varietà vi consiglio di utilizzare o la cipolla bianca o quella dorata in quanto sono le più pungenti e in grado di resistere a una cottura prolungata con altri ingredienti.

Il ruolo del peperoncino nelle linguine con ragù di capesante

La ricetta delle linguine con ragù di capesante concede qualche margine di discrezione proprio per quanto riguarda la componente aromatica. In questa ricetta è possibile inserire un po’ di peperoncino. Il sentore piccante, d’altronde, si abbina alla perfezione con un mollusco così dolce e intenso come la capasanta, e ancora di più con la salsa al pomodoro.

A tal proposito verrebbe da chiedersi: quale peperoncino utilizzare? Il consiglio è di sceglierlo in base al grado di tolleranza dei commensali. Un peperoncino percepito come troppo forte, infatti, potrebbe rendere “immangiabile” un piatto squisito come le linguine al ragù di capesante. Se il grado di tolleranza è medio potreste optare per il classico peperoncino calabrese, che è tutto sommato regolare e allo stesso tempo offre un sapore gradevole. Se invece potete abbondare e la piccantezza non è un problema, potreste dirigervi verso varietà più “estreme” come l’habanero.

Come preparare il ragù?

Preparare il ragù delle linguine di capesante è molto semplice, anzi è ancora più semplice del ragù classico. Si tratta infatti di soffriggere la cipolla insieme alle capesante ridotte a trito o a pezzi molto piccoli. Ovviamente è molto facile togliere il mollusco dalla conchiglia, anche perché non occorre esercitare chissà quale pressione.

Una volta che la cipolla si è leggermente imbiondita, il composto va sfumato con del vino a fiamma alta. Poi si aggiunge il concentrato di pomodoro, un po’ di acqua e si porta tutto a cottura. Dovrebbero volerci circa 15 minuti, dunque avete tutto il tempo per far bollire l’acqua e cuocere la pasta. Infine scolate la pasta ben cotta (o al dente) e arricchita con il sugo prima di servire con un ottimo bicchiere di Champagne!

Piatti da abbinare a uno champagne ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (7 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata con arrosto di alce

Insalata con arrosto di alce, un secondo intenso...

Cosa sapere sulla carne di alce La ricetta dell'insalata con arrosto di alce ci permette di spendere qualche parola sulla carne di alce, così poco diffusa dalle nostre parti eppure così buona. Il...

Hamburger di verdure grigliate

Hamburger di verdure grigliate, un’alternativa vegetariana

Quali verdure usare per questo tipo di hamburger? L’hamburger di verdure grigliate si basa proprio su questi ultimi ingredienti per dare vita ad un secondo piatto davvero gustoso. Quali verdure è...

Lumache fritte

Lumache fritte, un finger food per stupire

Una panatura semplice ma efficace E’ proprio la panatura a qualificare come facile questa ricetta con lumache fritte. La impanatura è formata da farina, uova sbattute con sale e pepe,...