Capesante con chiffonade di finocchi: piatto leggero

Capesante con chiffonade di finocchi
Commenti: 0 - Stampa

Capesante con chiffonade di finocchi: un piatto leggero. Le capesante rappresentano da sempre uno dei crostacei più rinomati e pregiati. Non a caso costituiscono l’ingrediente più scelto per la realizzazione di antipasti prelibati, raffinati e delicati, ideali per dare con classe inizio a cene importanti.

Le capesante: un ingrediente molto versatile

Un abbinamento che non tutti conoscono è quello che ne è fatto con il finocchio, che, grazie alle sue note proprietà aromatiche, è in grado di conferire alle capesante un sapore ancora più intenso rispetto a quello che già, per loro natura, esse possiedono.

Abbiamo dunque pensato di far cosa gradita rassegnando la ricetta di un piatto che vede per protagonisti questi due favolosi ingredienti … ne indicheremo anche la preparazione, non prima però di averne menzionato proprietà nutritive e benefici sulla nostra salute.

Capesante: molluschi pregiati e salutari

Le capesante rappresentano un alimento ipocalorico, povero di lipidi energetici e  quindi molto adatto a chi teme il colesterolo. Le capesante ricche di fosforo e potassio

Come riferito, uno dei migliori abbinamenti conosciuti in cucina è quello che se ne fa con il finocchio, ortaggio dalle mille proprietà e dal ridottissimo apporto calorico, qualità queste che lo rendono perfettamente adatto a completare ogni piatto.

Il finocchio costituisce un toccasana per i problemi di digestione, in quanto è in grado di contrastare i processi fermentativi che avvengono nell’intestino,  favorendo per altro l’eliminazione dell’aria che si accumula nello stomaco. Proprio in considerazione di queste sue virtù benefiche nei confronti dell’apparato digerente risulta ottimale l’abbinamento con le capesante, non sempre da tutti facili da digerire.

Capesante con chiffonade di finocchi

Qualche suggerimento per i meno esperti

Visto che si tratta di un mollusco molto delicato, dalla forma particolare che è necessario mantenere integra per la presentazione nel piatto, è opportuno procedere  con cura al distacco della capasanta dal suo guscio.

Se si vuole preservare quest’ultimo, molto decorativo anche in cucina, è opportuno procedere con estrema delicatezza all’apertura delle valve.

Poiché è bene evitare di consumare la capasanta del tutto cruda, un valido consiglio è quello di sottoporla a calore moderato sino a quando si renda necessario perché si sollevi la parte piatta.

Per i più abili, invece, il procedimento è analogo a quello delle ostriche: sarà pertanto sufficiente inserire un coltello affilato tra le valve per poi fare scorrere la lama lungo i bordi di esse.

Ciò posto, procediamo dunque con l’indicazione della preparazione di questo favoloso piatto: capesante con chiffonade di finocchi.

Ed ecco la ricetta della Capesante con chiffonade di finocchi

Ingredienti per 4 persone

  • 12 capesante già aperte
  • 1 mango
  • 1 finocchio
  • il succo di 1/2  limone bio e la buccia
  • 3 cucchiai di  olio extra vergine di oliva
  • q.b. semi di finocchio e cardamomo
  • q.b. sale e pepe di Sichuan

Preparazione

Pelate il mango, tagliate per il lungo delle fette sottili e dategli la forma rotonda della capasanta.

Togliete al finocchio le parti esterne, tenetene da parte qualche ciuffetto verde e, con l’aiuto di una mandolina, ricavate una chiffonade molto leggera e sottile.

Pulite le capesante ed estraete il mollusco dalla sua conchiglia. Sciaquatele con cura sotto l’acqua corrente e asciugatele con delle carta assorbente.

In una padella antiaderente scaldate l’olio e adagiate  le capesante. Il tempo di cottura è al massimo di 1 minuto per lato. Prima di rigirarle salate e pepate.

Con un coltello ben affilato tagliate in tre dischi la noce di capasanta, disponetela sul piatto intercalando ogni disco con le fette di mango e terminando con la chiffonade di finocchio.

Preparate una salsina miscelando il succo di mezzo limone, con tre o quattro cucchiai di olio extra vergine d’oliva, qualche seme di finocchio o finocchietto fresco spezzato, sale, pepe e cardamomo in polvere.

Condite le capesante con questa salsina, spolverizzatele con la buccia grattata del restante mezzo limone e qualche ciuffo di finocchio.

5/5 (498 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Sandwich di anguria

Sandwich di anguria, uno snack tra il dolce...

Sandwich di anguria, una singolare commistione di sapori Il sandwich di anguria è uno stuzzichino davvero peculiare, che reinterpreta il concetto stesso di sandwich e propone un modo diverso di...

Carpaccio di eglefino e anguria

Carpaccio di eglefino e anguria, un piatto elegante

Carpaccio di eglefino e anguria, un secondo speciale Il carpaccio di eglefino e anguria è un secondo molto particolare. Presenta ovviamente alcune caratteristiche dei carpacci classici, ma allo...

Capesante con gamberi e zucchine

Capesante con gamberi e zucchine, una vera delizia

Capesante con gamberi e zucchine,  piatto raffinato dal sapore rustico Le capesante con gamberi e zucchine gratinate riuniscono eccellenti ingredienti di mare e di terra. Nello specifico, le...

Tortillas wrap con spinaci e tacchino

Tortillas wrap con spinaci e tacchino, un’ottima variante

Tortillas wrap, una variante leggera Le tortillas wrap con spinaci e tacchino sono una variante davvero particolare della celebre pietanza messicana. In primis, sono “wrap”, ovvero avvolte su se...

Tortino con prosciutto e melone disidratato

Tortino con prosciutto e melone disidratato

Tortino con prosciutto e melone disidratato, dal sapore insolito Il tortino con prosciutto e melone disidratato prende ispirazione dal celebre prosciutto e melone, un antipasto di origine ispanica...

Frittelle con fiori di sambuco

Frittelle con fiori di sambuco, una variante aromatica

Frittelle con fiori di sambuco, buone e facili da preparare Le frittelle con fiori di sambuco rappresentano una deliziosa alternativa alle classiche frittelle. Per certi versi, almeno per quanto...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


31-08-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti