bg header
logo_print

Zuppa thai con pollo e cocco, una delizia vellutata

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Zuppa thai con pollo e cocco
Ricette per intolleranti, Cucina dal mondo
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (4 Recensioni)

Zuppa di pollo alla thailandese per la mia cena.

La zuppa thai con pollo e latte di cocco (Tom Kha Gai ) è un primo piatto dalla texture vellutata, dal gusto complesso ma adatto a tutti i palati e dal carattere esotico. D’altronde, è una zuppa thailandese che, come molte ricette asiatiche, fa ampio uso delle spezie. La ricetta è anche abbastanza semplice, in quanto si basa sulla preparazione della zuppa vera e propria, all’interno della quale si fa cuocere la carne di pollo. Proprio quest’ultima, insieme al latte di cocco, funge da protagonista dell’intera ricetta. Il suo sapore, benché delicato, emerge in maniera chiara e arricchisce una ricetta che fa dell’equilibrio tra i sentori il suo pregio più marcato.

La carne di pollo è la più consumata in assoluto, e ciò non dipende solo dalla facilità con cui si alleva il pollame. E’ infatti buona, adatta a tutti i palati, molto digeribile e leggera. Se si esclude la pelle, l’apporto di grassi è minimo, e quello calorico è molto basso. Si può affermare che la carne di pollo sia la meno calorico in assoluto, tra quelle frequentemente consumate. Nondimeno, è anche un’ottima fonte di proteine, che non ha nulla da invidiare al manzo, al suino etc. Stesso discorso per i sali minerali e le vitamine (specie del gruppo B), che abbondano. In occasione di questa ricetta andrebbe utilizzato il petto di pollo, che è il taglio più tenero e più versatile quando si tratta di cottura all’interno di un liquido (in questo caso la zuppa e il brodo).

Io adoro la cucina thai e tutta la cucina asiatica in generale. Ma le zuppe thai che ho mangiato durante il mio viaggio in Thailandia faticherò a scordarle! Le zuppe thailandesi sono mix di carne e verdure e in qualsiasi modo vengono prepararte sono squisite.

Ricetta Tom Kha Gai o zuppa thai con pollo e latte di cocco:

Preparazione Zuppa thai con pollo e cocco

Come fare la zuppa di pollo thai? Per preparare la zuppa di pollo thailandese iniziate dalle spezie. Lavate le foglie di coriandolo, le foglie di lime, il lemongrass e tagliate il tutto a listarelle fini. Sbucciate lo zenzero e il cipollotto, poi riduceteli a fette sottili. Trasferite il latte di cocco in una pentola e integrate le spezie, la maizena, il cipollotto, l’aglio schiacciato e il peperoncino. Accendete la fiamma, mescolate con cura e portata a bollore.

Abbassate la fiamma e lasciate cuocere sobbollendo per 15 minuti o più. Filtrate la zuppa con un setaccio in modo da renderla regolare e conservate solo la parte liquida. Ora fate il petto di pollo a tocchetti. Versate la zuppa in una pentola, integrate il latte di cocco, il brodo e il pollo. Cuocete per 20 minuti e, se necessario, integrate un po’ di brodo. La vostra zuppa è pronta! Io la servo con foglie di lime e salsa di soia.

La vera ricetta thailandese prevede l’utilizzo della salsa di pesce. Se non lo trovate utilizzate tranquillamente la salsa di soia.

Ingredienti Zuppa thai con pollo e cocco

  • 400 gr. di petto di pollo
  • 1 pezzettino di zenzero thailandese
  • alcune foglie di coriandolo vietnamita; lime e lemongrass
  • 1 cucchiaino di peperoncino in polvere (facoltativo)
  • 1 cipollotto
  • 2 spicchi d’aglio
  • 100 ml. di brodo di pollo
  • 400 ml di latte di cocco
  • 50 gr. di zucchero
  • 1 cucchiaio di maizena
  • un pizzico di sale.

Le proprietà del latte di cocco

Come suggerisce il nome, la zuppa con pollo e latte di cocco thai vanta tra gli ingredienti principali proprio il latte di cocco. Attorno a questo alimento ruotano alcuni false convinzioni, come quella che lo vede associato all’acqua di cocco. In realtà, sono due ingredienti completamente diversi. L’acqua di cocco è il liquido di vegetazione del cocco, invece il latte di cocco è il liquido che si ottiene dalla spremitura e dal trattamento della polpa. Ciò significa che le proprietà nutrizionali e il gusto del latte di cocco sono simili, se non identici, a quelli del frutto. Il latte di cocco vanta un’ottima quantità di vitamina C, una sostanza che potenzia il sistema immunitario e migliora le difese dell’organismo da virus, batteri, parassiti, funghi etc. Nondimeno, il latte di cocco è ricco di potassio, una sostanza coinvolta in molti processi organici.

Zuppa thai con pollo e cocco

L’unico difetto del latte di cocco è l’apporto calorico, che è molto alto. Si parla, infatti, di 200 kcal per 100 grammi. Tuttavia, basta utilizzarlo con raziocinio, senza esagerare con le dosi, per non compromettere la linea. Il latte di cocco è considerato un ottimo sostituto del latte vaccino, visto il suo valore nutrizionale. E’ un’alternativa naturale per chi soffre di intolleranze alimentari in quanto è senza lattosio. Il latte di cocco interviene in due fasi distinte della ricetta. All’inizio, quando va preparata la zuppa vera e propria e poco prima della fine, quando va versato in pentola per favorire – insieme alla zuppa e al brodo – la cottura del pollo.

Quali spezie utilizzare per questa zuppa di cocco e pollo?

La zuppa latte di cocco e pollo tradisce la sua origine orientale in virtù di una abbondante presenza di spezie. In questa zuppa, infatti, si utilizza lo zenzero thailandese (conosciuto anche come Galanga), il coriandolo, il lemongrass e il peperoncino (che come al solito è facoltativo). Queste spezie insaporiscono e creano un equilibrato caleidoscopio di sentori. In linea teorica dovrebbero pestarsi i piedi a vicenda, ma se sono ben selezionate e dosate rappresentano una risorsa, più che un rischio. Per quanto concerne lo zenzero e il coriandolo, pur trattandosi di due spezie profondamente diverse, è possibile individuare proprietà nutrizionali simili. Entrambe sono ricche di vitamine e sali minerali e contengono sostanze che aiutano a prevenire il tumore, inoltre fungono da antidolorifico e contribuiscono a risolvere le infiammazioni.

Ad ogni modo, il sapore dello zenzero è pungente e forte, mentre quello del coriandolo più delicato e simile al prezzemolo. Anche il lemongrass gioca un ruolo importante. Si tratta di una graminacea di cui si utilizza il gambo, che viene di solito grattugiato. Viene chiamato così in quanto il suo sapore ricorda vagamente quello del limone, tuttavia non ne ripropone l’acidità, sicché può essere impiegato senza temere conseguenze negative sul sapore. Se il termine lemongrass non vi dice nulla, sappiate che in Italia è conosciuto come “citronella”. La ricetta si affida anche al lime, un agrume che ha molto in comune con il limone ma appartiene comunque a una specie differente. La precisazione è d’obbligo, visto che molti credono che il lime sia un limone acerbo e verde. Questa descrizione corrisponde al lime nella sua versione “normale”, giunta a maturazione. Il lime è molto aromatico, sa di limone ma è un po’ più dolce.

Vi lascio la ricetta di una zuppa thai vegetariana: Zuppa di pak choi e latte di cocco, un piatto etnico. Sempre a base di latte di cocco potete preparare anche la ricetta della zuppa di broccoli con latte di cocco e semi di zucca . E’ un primo piatto molto apprezzato, nonché una rivisitazione della classica zuppa all’italiana.

Ricette thai ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (4 Recensioni)
Riproduzione riservata

3 commenti su “Zuppa thai con pollo e cocco, una delizia vellutata

  • Lun 27 Mag 2024 | Maddalena ha detto:

    Devono essere buoni 🙏🙏

  • Lun 27 Mag 2024 | Maddalena ha detto:

    Piatti thai sono una prelibatezza 🙏

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gulab jamun

Gulab jamun, i dolcetti al latte della tradizione...

Un impasto fuori dal comune L’impasto dei gulab jamun è fuori dal comune per almeno due motivi. In primo luogo perché viene valorizzato dal cardamomo, una spezia che raramente compare negli...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...

ghriba bahla

I ghriba bahla, deliziosi biscotti alle mandorle marocchini

Il modo migliore per gustare i ghriba bahla I ghriba bahla sono biscotti alle mandorle tendenzialmente morbidi e versatili. Sono ottimi da soli, ma anche in accompagnamento al caffè, cioccolata...