bg header
logo_print

Zuppa di broccoli con latte di cocco, un primo unico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Zuppa di broccoli con latte di cocco
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.3/5 (6 Recensioni)

I semi di zucca, davvero preziosi e ricchi di omega tre

I semi di zucca rappresentano uno degli ingredienti più interessanti della zuppa di broccoli con latte di cocco. Sono interessanti anche perchè poco consumati, almeno rispetto alla polpa della zucca, che fa parte a pieno titolo dei grandi classici della cucina italiana. Vale la pena prendere in considerazione i semi di zucca, soprattutto quando vi è il desiderio di arricchire i piatti con una guarnizione croccante, che stimoli il palato.

I semi di zucca non sono solo buoni e gradevoli, ma anche ricchi di interessanti sostanze nutritive. Apportano ottime quantità di acidi grassi benefici (omega tre). Queste sostanze giovano al cuore e alla circolazione, allontanando lo spettro di malattie letali come infarti e ictus. Sono anche ricchi di sali minerali come il magnesio, che è considerato un vero e proprio ricostituente naturale. Buono, poi, è l’apporto di vitamine e sali minerali, tra cui spicca la vitamina E, che riduce l’insorgenza del cancro.

Ricetta zuppa di broccoli con latte di cocco

Preparazione zuppa di broccoli con latte di cocco

Per preparare la zuppa di broccoli con latte di cocco e semi di zucca dovete iniziare dai broccoli. Lavateli e puliteli, poi cuoceteli a vapore per 10 minuti. Infine scolate i broccoli e fateli raffreddare. In una pentola ampia versate un po’ di olio extravergine d’oliva, il peperoncino tritato (se lo gradite) e l’aglio. Ora accendete il fuoco, aggiungete i broccoli e fateli rosolare per qualche minuto. Infine integrate il brodo vegetale e il latte di cocco.

Cuocete in questo modo per altri 10 minuti. Poi spegnete la fiamma, prelevate l’aglio e frullate il tutto con un minipimer (o frullatore a immersione) fino a quando non avrete una densa crema di broccoli (o una vellutata di broccoli). Aggiustate di sale e aggiungete qualche pizzico di pepe. Intanto prendete i semi di zucca e fateli tostare in una padella antiaderente (bastano pochi minuti). Ora non rimane che impiattare la zuppa guarnendola con i semi di zucca tostati e la panna acida. Potete accompagnare il piatto con qualche crostino di pane se lo gradite. Servite e buon appetito.

Ingredienti zuppa di broccoli con latte di cocco

  • 800 gr. di broccoli
  • 2 cucchiai di panna acida consentita
  • 30 gr. di semi di zucca
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 400 ml. di latte di cocco
  • 200 ml. di brodo vegetale
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino (facoltativo)
  • q. b. di sale e di pepe
  • qualche crostino di pane.

Zuppa con broccoli e latte di cocco, un primo vellutato

La zuppa di broccoli con latte di cocco e semi di zucca è un primo piatto molto apprezzato, nonché una rivisitazione della classica zuppa all’italiana. Gli elementi fondanti ci sono tutti: verdure, passato e guarnizione croccante con semi di zucca. Tuttavia si apprezza una certa peculiarità nella lista degli ingredienti. Accanto ai classici broccoli, infatti, troviamo il latte di cocco, la panna acida e i semi di zucca. Inutile specificare, però, che i veri protagonisti della ricetta sono proprio i broccoli. I broccoli sono tra gli ortaggi più amati, spiccano per leggerezza e proprietà nutrizionali. Pensate che un etto di broccoli apporta circa 35 kcal per 100 grammi, quasi un record per il mondo vegetale. Sono anche ricchi di vitamine, come la vitamina A (che fa bene alla vista) e la vitamina C, che giova al sistema immunitario. Ottimo è anche l’apporto di vitamina E, che agisce in funzione antitumorale (aiuta a prevenire il cancro).

Per quanto riguarda i sali minerali, i broccoli apportano calcio e fosforo. Il primo fa bene alle ossa, il secondo supporta le facoltà mentali, memoria in primis. In occasione di questa ricetta, i broccoli vengono prima cotti a vapore e poi passati in padella con l’aglio e il peperoncino. La cottura a vapore è la più salutare ed efficace in quanto non è priva di grassi (come la bollitura) e permette al cibo di conservare tutto il suo nutrimento. Dopo queste fasi, i broccoli proseguono la cottura nel latte di cocco e nel brodo vegetale. Infine si frulla il tutto con il minipimer, in modo da formare una zuppa vellutata. Si conclude poi con i semi di zucca tostati e con la crema fraiche, che formano la guarnizione e determinano un gradevole contrasto a livello di texture.

Con questo portentoso ortaggio potete preparare anche la pasta alla crema di broccoli . Un primo piatto semplice e capace di regalare molte soddisfazioni. In primo luogo è buono, ma è anche bello da vedere, visti i colori che riesce ad esprimere grazie al verde brillante dei broccoli.

Le proprietà nutrizionali del latte di cocco

La zuppa di broccolo è un primo peculiare proprio perché contiene il latte di cocco. Questo tipo di latte vegetale non si limita a sostituire il latte vaccino, ma conferisce un sapore più dolce e interessante alla zuppa. Proprio il suo sapore si sposa bene con quello, più regolare e “solito” dei broccoli, ma anche con l’acidità della creme fraiche e con la sapidità dei semi di zucca.

Zuppa di broccoli con latte di cocco

Il latte di cocco presenta un profilo nutrizionale per certi versi simile al latte “normale”. Contiene proteine, sebbene in misura leggermente inferiore. Inoltre contiene molti sali minerali, tranne il calcio che invece è presente nel latte di origine animale.

Il latte di cocco ha una presenza abbondante di potassio, un oligoelemento che interviene in molti meccanismi del corpo umano e in particolare sulla circolazione del sangue. Contiene anche tanta vitamina C, che impatta positivamente sulle difese immunitarie. Per quanto concerne l’apporto calorico, siamo su livelli elevati: un etto di latte di cocco apporta ben 200 kcal.

Come preparare la panna acida?

La panna acida impatta sulla texture della zuppa di broccoli con latte di cocco, rendendola ancora più vellutata. La panna acida, detta anche creme fraiche, è una preparazione della cucina francese che coniuga dolcezza e sentori aciduli, una combinazione perfetta per arricchire le ricette più varie. Come si prepara la panna acida? Qui trovate la ricetta completa della panna acida, ma riepilogo comunque i passaggi principali. Gli ingredienti base sono la panna da cucina, lo yogurt greco e il succo di limone.

Si inizia mescolando la panna e lo yogurt, poi si lascia riposare la soluzione per un giorno intero a temperatura ambiente. Un accorgimento, questo, per innescare un importante processo di fermentazione. Trascorso questo lasso di tempo, si integra il succo di limone (che va filtrato), e si dà una bella mescolata prima di far riposare il tutto in frigorifero per un paio d’ore. Mi raccomando, non esagerate con la panna acida in quanto il suo sapore è forte e potrebbe coprire quello degli altri ingredienti. E’ una ricetta che si prepara in poco meno di 30 minuti, ma vi garantisco che portate in tavola una zuppa deliziosa.

Ricette zuppe ne abbiamo? Certo che si!

4.3/5 (6 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Ravioli con sugo di pesce

Ravioli con sugo di pesce, un primo piatto...

Come preparare il sugo di pesce Il pezzo forte di questo primo piatto di pasta a base di ravioli è il sugo di pesce. Potremmo considerarlo come una sorta di ragù “ittico”, specie se si guarda...

Riso Jasmine con tofu

Riso Jasmine con tofu, un bel primo orientale...

Cosa sapere sui germogli di fagioli mungo Prima di parlare della ricetta del riso Jasmine facciamo un bella panoramica degli ingredienti in gioco, o almeno di quelli che meritano una menzione...

muas

Il muas, l’ottimo budino salato della tradizione altoatesina

Quale farina utilizzare? Si fa presto a dire farina di mais, in realtà le varianti sono davvero numerose e adeguate a una specifica classe di ricette. Per il muas, ossia questo delizioso budino...