bg header

Curry di verdure al forno, un contorno speziato

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Curry di verdure al forno

Curry di verdure al forno, un contorno esotico

Il curry di verdure al forno è un piatto che si ispira alla cucina indiana. Può essere considerato come un contorno molto speziato, o come un primo leggero. E’ realizzato con legumi, ortaggi, verdure, spezie e condimenti vari. E’ quindi una vera esplosione di colori e sapori, che non mancherà di stupire i vostri ospiti per i richiami esotici e per le tonalità sgargianti. Ciononostante non è granché pesante, infatti non è necessario nemmeno l’olio o qualsiasi altro grasso aggiunto. Inoltre tutti gli ingredienti vengono cotti nel brodo vegetale. Visti gli alimenti in gioco, il curry di verdure al forno è per sua natura un piatto anti intolleranze alimentari. E’ infatti senza glutine e senza lattosio.

Il curry indiano risulta abbastanza sostanzioso grazie ai ceci, tra i legumi i più nutrienti in assoluto. Anzi possono essere considerati dei veri superfood che possono dare vita a piatti completi. Il riferimento è alla presenza in contemporanea di carboidrati e proteine. In quanto ad apporto proteico i ceci hanno poco da invidiare alla carne. Un etto di ceci, infatti, contiene ben 18 grammi di proteine, mentre i carboidrati rappresentano il 60% del totale. Nondimeno, i ceci contengono tante vitamine e sali minerali. Contengono anche il ferro, una sostanza che aiuta il sangue a rimanere ossigenato, presente soprattutto negli alimenti di origine animale.

Quali carote usare per questo contorno?

Il curry di verdure al forno contiene molte carote. Il consiglio è di utilizzare carote di colore diverso, quindi appartenenti a differenti varietà. Avete a disposizione le carote viola, le carote gialle e le classiche carote arancioni. Il colore, oltre a migliorare la resa estetica del piatto, indica la presenza di sostanze particolari. Per esempio le carote viola contengono delle sostanze antitumorali contenute anche nelle melanzane, le cosiddette antocianine. Le carote arancioni, invece, contengono una sostanza che aiuta il corpo ad assorbire la vitamina A, essenziale per la vista, i capelli e le unghie. Le carote gialle, infine, sono ricche di luteina, che regola la pressione oculare.

In ogni caso, le carote contengono molto potassio, che aiuta in caso di problemi alla pressione sanguigna, e vitamina K. Quest’ultima regola la densità del sangue e quindi aiuta a prevenire le trombosi. Inoltre impatta in modo positivo sulla salute delle ossa. Le carote, a prescindere dalla tipologia, sono diuretiche e digestive. Il merito di questa proprietà è dovuto alla presenza abbondantissima di fibre e di acqua. Sono anche poco caloriche, infatti siamo sulle 33 kcal per 100 grammi.

Curry di verdure al forno

Le peculiarità del curry indiano

Le verdure al curry al forno si avvalgono della presenza di questa spezia popolare. La presenza di questo condimento non deve stupire, d’altronde è molto usato nella cucina indiana e non solo. Con il termine curry si intende un certo numero di miscele di spezie, diffuse soprattutto in Asia. Il curry standard, ossia il vero curry indiano, contiene sempre la curcuma, la citronella, il peperoncino e il cumino. La spezia che emerge più di tutti in quanto a sapore e colore è la curcuma, infatti colora la miscela e le relative preparazioni di un bel colore arancione.

La curcuma è una spezia nel vero senso della parola, dunque esercita proprietà curative e non solo culinarie. Aiuta a lenire i dolori e permette all’organismo di guarire più in fretta dalle infiammazioni. Inoltre contiene molte sostanze che aiutano a prevenire il cancro (i cosiddetti antiossidanti). In occasione di questa ricetta vi consiglio di utilizzare il curry in pasta. Quello in polvere, infatti, mal si adatta alla preparazione e alla texture che si intende ricreare.

Le potenzialità del coriandolo e dello zenzero

Curry e verdure al forno è ricco di spezie. La ricetta si fregia di altri due ingredienti ad alto potere insaporente: il coriandolo e lo zenzero. Il coriandolo è una pianta aromatica ed ha un sapore simile a quello del prezzemolo, ma un po’ più pungente e aromatico. Lo zenzero, invece, è molto pungente ma riesce ad essere anche versatile. Il consiglio, ovviamente, è di non esagerare con le dosi per non rischiare di coprire non solo gli ortaggi, ma anche il curry stesso.

Sia lo zenzero che il coriandolo sono alimenti “curativi”, che vengono utilizzati dalla medicina naturale asiatica da qualche millennio. Entrambi aiutano a prevenire le infezioni e permettono di guarire più in fretta dalle malattie e dalle infiammazioni. Lo zenzero può essere paragonato in parte ai comuni farmaci antidolorifici, con tutte le controindicazioni del caso. Dunque vi consiglio di non esagerare con le dosi.

Ricetta curry di verdure al forno:

Ingredienti per 6 persone:

  • 800 gr. di carote (viola, arancione, gialla),
  • 250 ml. di brodo vegetale,
  • 250 ml. di latte di cocco non zuccherato,
  • 1 pezzettino di zenzero fresco,
  • 1 ciuffo di coriandolo e qualche foglia di menta,
  • q. b. di sale e di pepe,
  • 130 gr. di ceci,
  • 1 scalogno e 1 spicchio d’aglio,
  • 2 cucchiai di curry indiano in pasta.

Preparazione:

Per preparare il curry di verdure al forno partite dai ceci. Mettete in ammollo i ceci per una notte. Poi sciacquateli con cura e immergeteli in una pentola con dell’acqua fredda arricchita da una foglia di alloro. Accendete il fuoco e cuocete per circa due ore, infine scolate i ceci e metteteli da parte. Ora pulite il coriandolo e lavatelo, poi fate lo stesso con la menta. Tritate il tutto in modo grossolano, poi sbucciate lo zenzero e riducetelo a fettine. Intanto riscaldate il forno a 200 gradi in modalità ventilata. Sbucciate le carote, lavatele e ricavatene delle fette sottili tagliandole per lungo.

In una ciotola versate il curry, il brodo, il latte di cocco, lo zenzero, un po’ di sale e un po’ di pepe. Mescolate il tutto con cura. Ora pelate lo scalogno, l’aglio e affettateli per bene. Trasferite le carote in una teglia formando uno strato omogeneo. Versate su di esse il brodo e cuocete per 30 minuti circa. Trascorso questo lasso di tempo unite i ceci e continuate con la cottura per una decina di minuti. A un paio di minuti dalla fine, integrate le erbe aromatiche. A questo punto il piatto è pronto. Potete accompagnarlo con del riso pilaf

4.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di fiori di banano con fagiolini

Insalata di fiori di banano con fagiolini, un...

Parliamo dei fiori di banano Vale la pena parlare dei fiori di banano, che sono i veri protagonisti di questa insalata con fagiolini. Il nome non è creativo, ma molto descrittivo. Stiamo parlando...

Tortini di broccoli e patate

Tortini di broccoli e patate, un antipasto per...

I celiaci e gli intolleranti al lattosio possono mangiare questi tortini di broccoli e patate? Chi soffre di celiachia non può mangiare questo tortino di broccoli e patate, in quanto l’impasto...

Peperonata senza pomodoro

Peperonata senza pomodoro, un’alternativa più digeribile

Quale cipolla utilizzare? La lista degli ingredienti della peperonata senza pomodoro comprende anche le cipolle. Il dubbio è sempre lo stesso: quale varietà di cipolle utilizzare? La scelta è un...

logo_print