bg header
logo_print

Torta salata con scarola, uno snack gustoso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torta salata con scarola
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 6 persone
Stampa
Array
4/5 (5 Recensioni)

Torta salata con scarola capperi e acciughe, una ricetta nichel free

La torta salata con scarola, capperi e acciughe è un’idea particolare per una merenda salata gustosa e anti intolleranze. La torta non è realizzata con i pomodori normali, che contengono nichel (e anche molto), ma con i pomodori zebrati de La Pietra. Questa azienda agricola si è impegnata negli ultimi anni nella coltivazione a zero nichel, una “mission” ambiziosa che ha portato avanti con competenza e passione. I pomodori di La Pietra sono senza nichel in virtù della particolare cura del suolo, che è stato sostanzialmente privo di questa sostanza. Non un dettaglio da poco se si considerano quante persone soffrono di intolleranza al nichel. Una intolleranza insidiosa, che spesso viene scoperta con grande ritardo e che può impattare seriamente sul proprio tenore di vita.

Per il resto, i pomodori de La Pietra sono semplicemente ottimi. Saporiti e validi dal punto di vista nutrizionale, si pongono nella fascia medio-alta in termini di qualità. Come tutti i pomodori sono ricchi di vitamina C, che fa bene al sistema immunitario, e di potassio, che supporta la circolazione del sangue. Troviamo anche il ferro, che mantiene il sangue ben ossigenato e attenua i sintomi dell’anemia. Per quanto concerne la ricetta, essa è molto semplice e si inserisce nella tradizione delle torte salate all’italiana. Anche perché basta utilizzare un rotolo di pasta frolla salata “industriale” di qualità, che rende bene quanto la pasta frolla fatta in casa. Se possibile, acquistate una pasta frolla senza glutine. La farcitura si compone delle acciughe, dei capperi, della scarola e dei pomodori.

Ricetta torta salata con scarola, capperi e acciughe

Preparazione torta salata con scarola

Per preparare la torta salata con scarola, capperi e acciughe iniziate dallo scalogno. Pelate lo scalogno e affettatelo, poi imbionditelo in una padella con dell’olio caldo. Mondate e lavate la scarola. Ora aggiungete le acciughe e la scarola fatta a julienne, poi continuate a cuocere per 20 minuti. Terminata la cottura, mettete in padella le olive e i capperi. Regolate di sale e lasciate raffreddare il composto per qualche minuto.

Ora coprite una tortiera con la carta da forno e stendete il rotolo di pasta frolla. Bucherellate leggermente con i rebbi di una forchetta. Poi aggiungete il ripieno di scarole ripassate in padella e mettete i pomodorini tagliati a spicchi, ricreando il motivo che vedete in foto. Infine, cuocete in forno preriscaldato per 30 minuti a 190 gradi. Servite la torta calda e buon appetito.

Ingredienti torta salata con scarola

  • 1 rotolo di pasta frolla salata o pasta sfoglia consentita
  • 400 gr. di scarola
  • 100 gr. di pomodori zebrati La Pietra
  • 30 gr. di acciughe
  • 30 gr. di capperi
  • 60 gr. di olive denocciolate
  • 80 gr. di scalogno
  • q. b. di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale.

La scarola, una verdura ricca di nutrienti

La torta salata con scarola, capperi e acciughe spicca per un sapore pungente e un po’ amarognolo. Il merito va proprio alla scarola, che esercita il suo impatto in modo discreto e senza coprire gli altri ingredienti. Benché di origine popolare, la scarola può valorizzare le ricette più complesse, come quelle più semplici. La scarola non è solo buona, ma è anche ricca di importanti sostanze nutritive. Il riferimento è in primo luogo alle fibre, che abbondano nelle verdure a foglia verde. Le fibre supportano l’attività dell’apparato digerente e aiutano a risolvere lievi problemi di stitichezza. La scarola è anche ricca di acqua, sicché può essere considerata una sorta di diuretico naturale. L’apporto calorico è ovviamente misero e quasi trascurabile.

Si segnalano anche quantità importanti di sali minerali e vitamine. Contiene, infatti, il ferro e il potassio, che come abbiamo visto fanno bene alla salute. Contiene anche la vitamina A, che fa bene alla vista, ai capelli e alle unghie. La scarola apporta, inoltre, la rara vitamina K, che aiuta l’organismo a regolare la densità del sangue. Insomma, siamo di fronte a una verdura preziosa, che andrebbe rivalutata. In occasione di questa ricetta, la scarola va passata in padella su un leggero soffritto di scalogno, e arricchita in seguito con gli altri ingredienti della farcitura.

Torta salata con scarola

Le proprietà nutrizionali delle acciughe

Anche le acciughe fanno parte di questa torta salata con scarola, impattando molto sul gusto. Nello specifico, aggiungono quel tocco di sapidità in più che le torte con verdura non riescono a dare. Le acciughe sono l’unica fonte di carboidrati della ricetta. Dalla lista degli ingredienti manca, infatti, qualsiasi tipo di latticino, il ché rende la torta priva di lattosio, ma allo stesso tempo povera sotto il profilo proteico. Le acciughe sono oggetto di pregiudizi in virtù dell’eccessivo apporto calorico. In realtà siamo sulle 200 kcal per 100 grammi, un valore più alto rispetto agli altri pesci, ma basso in senso assoluto.

Inoltre, le acciughe contengono grassi benefici, che giovano alla salute del nostro cuore. I grassi più presenti nelle acciughe sono i famosi acidi grassi omega tre. Le acciughe sono ricche anche di sali minerali, e in particolare di fosforo. Questa sostanza contribuisce al miglioramento delle facoltà mentali, soprattutto della memoria. Per preparare questa torta salata, le acciughe vanno aggiunte alla padella quasi a cottura ultimata, d’altronde si cuociono in pochissimo tempo.

Attenti al sale nei capperi

I capperi rappresentano una parte importante di questa torta salata con scarola. La loro presenza non deve stupire, anche perché sono un abbinamento azzeccato con le acciughe. L’accoppiata acciughe capperi è un must di molte ricette nostrane, a tal punto che si trovano anche nella pizza. I capperi danno gusto ai piatti, dal momento che spiccano per il sapore pungente e gradevole. Hanno però un difetto, contengono molto sale. Ciò è dovuto alla loro composizione biologica, che è formata da una quantità di sodio superiore alla media.

I capperi, inoltre, sono spesso conservati sotto sale. E’ dunque fondamentale la fase di pulitura, ossia il loro completo dissalamento. Come dissalare i capperi? Niente di più semplice, ponete i capperi in un colino a maglie strette e lavali più volte sotto l’acqua fredda. Il processo è abbastanza lungo, ma efficace. In questo modo potete consumare i capperi senza alcun timore.

Un’ idea per accontentare tutte (o quasi) le intolleranza è la torta salata con finocchi e cocco. E’ una torta salata molto particolare, anche perché contiene alcuni elementi dolci. E’ comunque una pietanza equilibrata, in grado di piacere un po’ a tutti. La base è realizzata con farine alternative, ma che alla lunga risultano persino più buone rispetto a quelle di frumento. Può essere considerato piatto unico o secondo piatto.

Un’altra buona idea con questo tipo di insalata è la pizza di scarola e olive taggiasche. Un piatto unico che può essere consumato sia d’inverno che d’estate, ma è molto indicato per un menù Pasquale assai tradizionale.

Ricette torte salate ne abbiamo? Certo che si!

 

4/5 (5 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta di borragine e yogurt

Torta di borragine e yogurt, una quiche rustica...

Un focus sulla borragine Vale la pena entrare nel dettaglio di quello che è l’ingrediente principale di questa torta, ovvero la borragine. Si tratta di una pianta aromatica dal forte connotato...

Pizza in padella senza lievito

Pizza in padella senza lievito, una ricetta facile...

Pizza cotta in padella? Sì può fare Il metodo principale per la cottura della pizza è ovviamente nel forno a legna. E’ proprio in questo modo che si garantisce la proverbiale morbidezza,...

Torta salata con fagiolini

Torta salata con fagiolini, una quiche rustica e...

Un focus sui fagiolini Vale la pena parlare dei fagiolini, che rappresentano il tratto distintivo di questa torta salata rispetto alle ricette della medesima categoria. I fagiolini sono teneri (se...