logo_print

Il gateau o gattò di patate : un piatto nazionale

gateau di patate
Stampa

Un piatto semplice, ma anche speciale: il gateau o gattò di patate

Il gateau o gattò di patate è un piatto gustoso e semplice da preparare, che si adatta bene a tutte le stagioni, anche se certamente è molto più apprezzato in inverno. Si tratta di una pietanza di origine antica, che oggi può essere preparata in tantissime varianti. Proprio per quest’ultimo motivo, piace a tutti, sia ai bambini che agli adulti. È perfetto per le feste, le cene, i pranzi in famiglia e i picnic in compagnia di amici e parenti.

Abbiamo a che fare con una ricetta molto versatile. Infatti, il gateau di patate può essere servito come piatto unico oppure come secondo, antipasto o contorno; è personalizzabile in base ai propri gusti in fatto di ingredienti; e può essere preparato in anticipo e servito sia caldo che freddo, motivo per cui è molto consigliato anche per buffet e aperitivi. L’ingrediente principale di questa ricetta è chiaramente la patata: un alimento ricco di amidi e fibre, che contiente pochi grassi… Parliamone un po’!

Patate: bontà, sazietà e molto altro!

Le patate presentano un alto contenuto di acqua e fibra alimentare, così come di carboidrati. La loro consistenza le rende molto adatte alla preparazione del gateau o gattò di patate che, per l’appunto, si rivela compatto e sostanzioso in ogni suo boccone. Ma quali sono le altre proprietà di questo alimento? A questo proposito, è utile sapere che le patate sono molto ricche di vitamine e minerali: contengono infatti elevati livelli di vitamina A, B2, B3, C, potassio, fosforo, magnesio e ferro.

Grazie a queste sostanze, apportano all’organismo ottimi benefici: riducono l’assorbimento di grassi, zucchero e colesterolo; stimolano l’attività intestinale e donano quasi immediatamente un notevole senso di sazietà. Chiaramente, questi diventano inoltre una parte degli effetti positivi per l’organismo, derivati dal consumo del gateau o gattò di patate. Perciò, potrete contare in particolare sulla presenza del potassio, perfetto per favorire il benessere e il corretto funzionamento dell’apparato circolatorio.

Passiamo alla pratica: le diverse varianti del gateau di patate…

Questi ingredienti diuretici, idratanti, drenanti e depurativi, supportano il lavoro dell’intestino e si rivelano utilissimi per chi sta riscontrando una carenza di ferro o soffre di anemia. Infatti, le patate sono ricche di ferro e acido folico. Questi tuberi potranno diventare i golosi e salutari protagonisti di molte tipologie di gateau o gattò di patate, e venire accompagnate da diversi ingredienti…

Per la preparazione di questa ricetta, si possono usare alimenti come la mozzarella, i capperi, le olive, la carne e tutto ciò che vi piace. Proprio per questo motivo, il gateau o gattò di patate può diventare essenzialmente un piatto unico: grazie a tutti gli ingredienti, può proporre tutti i micro e macronutrienti di cui abbiamo bisogno e, in ogni versione, si tratta di una pietanza completa e ricca di gusto, nonché molto amata in Italia. Perciò, non ci resta che andare a preparare un bel gateau adatto agli intolleranti al glutine e al lattosio!

Ed ecco la ricetta del gateau o gattò di patate

Ingredienti per 4 persone

  • 6 patate grandi
  • 1 mozzarella di bufala consentita
  • 150 gr. salsiccia fresca a cubetti
  • 2 uova
  • 4 cucchiai di pangrattato (2 gallette di quinoa polverizzate)
  • 50 gr.  di parmigiano reggiano stagionato 48 mesi
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • una grattatina di noce moscata
  • q.b. di sale e pepe

Preparazione

Lavate le patate sotto acqua corrente e mettetele a cuocere con la buccia in una pentola con abbondante acqua salata per circa 40 minuti.

Tagliate la mozzarella e mettetele a scolare in un colino, strizzandola di tanto in tanto per eliminare il siero, e quando sarà ben scolata unitevi la salsiccia a cubetti.

Quando le patate sono cotte scolatele, fatele raffreddare, spellatele e passatele nello schiacciapatate raccogliendo la polpa in una ciotola.

Scolate le patate e dopo averle pelate schiacciatele aiutandovi con uno schiacciapatate. Alla polpa così ottenuta aggiungete le uova, il parmigiano grattugiato, la salsiccia, la mozzarella a pezzetti, una grattugiata di noce moscata, pan grattato ed una spolverata di pepe.

In una teglia di ceramica, versate quindi il composto appena ottenuto, livellatelo con una spatola e sulla superficie cospargete con un parmigiano e pangrattato mescolati insieme.

Mettete la teglia a cuocere in forno ventilato già caldo a 190° C e fate cuocere fino a che sarà ben dorato in superficie.

Sfornate e fate intiepidire prima di servire.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti