Briciole di pancetta : il tocco che da ricchezza al piatto

briciole di pancetta

Briciole di pancetta : il tocco che da ricchezza al piatto

Fonte nutrimento e di sapore: le briciole di pancetta. Le briciole di pancetta sono un prodotto del tutto naturale che si ottiene da uno degli insaccati più amati al mondo. Il sapore della pancetta è unico, apprezzatissimo in cucina, ed è ideale per conferire gusto e corposità a quei piatti un po’ neutri che richiedono l’aggiunta di un ingrediente dal sapore più accentuato.

L’utilizzo di questa delizia sottende una serie di insospettabili vantaggi da non sottovalutare: trattandosi di briciole ottenuta dalla pancetta cotta in forno, ne vengono perfettamente mantenute integre le proprietà. Essa non va a male facilmente, è pratica, facile da utilizzare e da conservare.

Briciole di pancetta: grande protagonista dei piatti raffinati

Che la pancetta faccia così male come si teme è un mito da sfatare: di certo c’è da ammettere che non è un alimento adatto alle persone che soffrono di ipertensione, né a coloro che sono in sovrappeso, o che possiedono indici di colesterolo alto, tuttavia, c’è da dire che chi gode di buona salute la può consumare tranquillamente, a condizione che non ne faccia abuso.

Le briciole di pancetta sono un ingrediente da consumare serenamente, sia pur senza eccessi, da parte di coloro che non hanno problemi di grasso in eccesso, perché, come sappiamo, la nostra dieta deve essere varia e il nostro organismo ha bisogno infatti anche di grassi saturi.

Questi grassi, che sono appunto quelli contenuti nella pancetta, in assenza di patologie specifiche, vanno comunque assunti attraverso il cibo e non possono mancare del tutto, pena costringere il nostro organismo a sovvertire le regole metaboliche e spingerlo a ricercare “altrove” nel corpo le sostanze di cui ha bisogno, ricavandole dalle proteine della muscolatura.

briciole di pancetta

Gli insospettabili vantaggi delle briciole di pancetta

Stando ad alcuni studi, resi noti da PubMed, la pancetta farebbe bene a coloro che soffrono di anemia e di spossatezza cronica, mentre, per uso esterno, quindi topico, si rivelerebbe utile contro la miasi foruncolosa, l’emorragia nasale e la scabbia, in questi casi se applicata direttamente sulle parti interessate.

Le briciole  di pancetta celano un altro vantaggio di non poco conto: mai più pancetta acquistata, magari lasciata in frigo per giorni e giorni, con il rischio che perda le sue caratteristiche organolettiche o, peggio ancora, che vada gettata via: averne a disposizione una fonte già pronta per l’uso, fresca, ma allo stesso tempo ridotta in briciole, consente di ottenere lo stesso risultato in economia e in tutta sicurezza.

La Pancetta Steccata è ricavata dalla parte grassa del suino che, una volta sezionata, viene salata, messa a riposare, massaggiata a mano e, infine, ripiegata su sè stessa. Definite le forme quadrate, la Pancetta Steccata viene piegata a libro e stretta tra due stecche di legno, generalmente di castagno o betulla, per evitare infiltrazioni d’aria. Questo procedimento particolare è quello che dà origine anche al suo nome.

Segue poi la fase di stagionatura che dura circa sei mesi, nei quali la pressione dei legni fa in modo che la carne maturi lentamente e fonda la sapidità della parte magra con la dolcezza della parte grassa. La fragranza delle carni di maiale di alta qualità, lavorate con cura da esperti artigiani, è esaltata da un perfetto equilibrio di spezie e aromi.

Alla fine di questo processo la Pancetta Steccata assume la sua colorazione caratteristica, rossa per la parte di carne magra e bianca per la parte grassa, un sapore delicato e dolce, una consistenza morbida e un aroma inconfondibile.

Ingredienti per circa 1 etto

8 fette Pancetta Steccata

Preparazione

Preriscaldate il forno a 180/200 gradi. Stendete su di una teglia da forno un foglio di carta forno e sopra adagiatevi le fette di pancetta. Coprite con un’altro foglio di carta forno e infornate  per circa 30 minuti rigirando un paio di volte.

Una volta pronte e croccante spegnete il forno a lasciate raffreddare. Una volta che si è raffreddata sbriciolate

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

2 commenti su “Briciole di pancetta : il tocco che da ricchezza al piatto

  • Lun 10 Giu 2019 | ALESSANDRA RE ha detto:

    Ho appena messo in forno la pancetta per fare le briciole. Come si conservano le briciole di pancetta? Per quanto tempo sono utilizzabili?
    Grazie.

    • Lun 10 Giu 2019 | Tiziana Colombo ha detto:

      Salve Alessandra io le conservo per qualche giorno in un vasetto di vetro in frigorifero

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Crema pasticcera al matcha

Crema pasticcera al matcha, una variante dal sapore...

Crema pasticcera al matcha, un’idea per stupire La crema pasticcera al matcha è una variante dal sapore particolare e dall’impatto visivo importante. Come potete vedere dalla foto è di colore...

crackers ai semi

Crackers ai semi misti, uno snack salutare

Crackers ai semi, uno spuntino ricco di antiossidanti I crackers ai semi misti sono una variante dei classici crackers. Rispetto a quelli industriali, però, si distinguono per un impasto più...

Passata di pomodoro

Passata di pomodoro per intolleranti al nichel

La passata di pomodoro, il simbolo della cucina italiana La passata di pomodoro è un po’ il simbolo della cucina italiana. E’ l’intingolo perfetto per gusto, impatto visivo, leggerezza e...

pesto

Il pesto, come conservarlo al meglio

Le peculiarità del pesto classico Come si conserva il pesto? La risposta è meno scontata di quanto si possa immaginare. Anche perché, al netto della semplicità della ricetta, presenta dei tratti...

Idli

Idli, dall’India un pane diverso dal solito

Le particolarità del pane indiano idli Gli idli sono una specie di tortini di pane originari dell’India. Sono realizzati con il riso e una particolare varietà di lenticchie. L’impasto è molto...

Pasta fillo senza glutine

Pasta fillo senza glutine, una variante davvero ottima

Pasta fillo senza glutine, un variante con i fiocchi Oggi vi presento la pasta fillo senza glutine, una ricetta base completamente gluten free. La pasta fillo è un impasto di origine greco-turca,...

08-10-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti