bg header
logo_print

Sorbetto alla fragola e menta, un dessert speciale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Sorbetto alla fragola e menta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 14 ore 15 min
cottura
Cottura: 00 ore 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (19 Recensioni)

Sorbetto alla fragola, menta, una creativa alchimia di sapori

Il sorbetto alla fragola, menta e peperone è frutto del genio creativo dello chef Salvatore Vitale, impegnato nella cucina anti-intolleranze. E’ un sorbetto diverso dagli altri, d’altronde è sufficiente spulciare la lista degli ingredienti per comprenderlo. Ne include alcuni che, di solito, non vengono associati al concetto di gelato. Il riferimento è al peperone e, nello specifico, al peperone rosso della qualità Palermo. E’ una varietà particolare, in quanto vanta un sapore nettamente più dolce, che ne giustifica la presenza nelle preparazioni di pasticceria. In occasione di questa ricetta, il peperone rosso qualità Palermo va cotto al forno, sbucciato, tagliato a pezzettini e solo a questo punto unito agli altri ingredienti.

Ricetta sorbetto alla fragola

Preparazione sorbetto alla fragola

Per la preparazione del sorbetto alla fragola, menta e peperone iniziate prendendo una ciotola e mescolando lo zucchero, il guar e l’eritritolo. Ora inserite nel bicchiere del mixer le fragole, lo sciroppo di agave, l’acqua e il peperone. Poi trasferite il frullato in una pentola, aggiungete la miscela di zucchero e accendete la fiamma portando il tutto ad ebollizione. Utilizzando il metodo bagnomaria a freddo abbassate rapidamente la temperatura della soluzione, portandola a 4 gradi.

Applicate la pellicola alimentare e fate riposare il composto in frigo per 12 ore o più. Questo accorgimento è necessario per compattare gli ingredienti e attivare il guar. Trascorso questo lasso di tempo, trasferite il composto nella macchina del gelato e create il sorbetto. Quando è pronto, lasciatelo in freezer per almeno due ore o più (senza coprirlo) . A questo punto non rimane che servire il sorbetto in apposite coppe, decorandolo con delle foglioline di menta. Prima di servire date una mescolata in modo da renderlo più morbido e meno ghiacciato.

Ingredienti sorbetto alla fragola

  • 180 gr. di fragole
  • 50 gr. di peperone rosso qualità Palermo cotto al forno e sbucciato
  • 150 gr. di acqua frizzante
  • 100 gr. di zucchero semolato
  • 50 gr. di eritritolo
  • 30 gr. di sciroppo di agave
  • 1 gr. di guar
  • q. b. di foglie di menta.

Per quanto concerne le proprietà nutrizionali, il peperone rosso Palermo è simile agli altri peperoni. E’ ricco di licopene, una sostanza con funzione antiossidante in grado di impattare positivamente sull’organismo in quanto riduce l’effetto dei radicali liberi e agisce in funzione anticancro. Il peperone rosso qualità Palermo è ricco di vitamine e sali minerali, in particolare abbonda di vitamina C e di potassio. E’ molto leggero e poco calorico, come tutti i peperoni del resto. Il concetto secondo cui i peperoni sarebbero pesanti e poco digeribili deriva dal metodo di cottura, che tradizionalmente corrisponde al fritto, e dalla tendenza a non sbucciarli.

Le proprietà nutrizionali delle fragole

Il protagonista di questo sorbetto è ovviamente la fragola, un frutto molto apprezzato, versatile e dal grande impatto visivo. La fragola si difende bene anche dal punto di vista nutrizionale. In primis, pur essendo moderatamente zuccherina, non è assolutamente calorica (un etto apporta solo 33 kcal). In compenso è ricca di vitamina C e vitamina A. La prima impatta positivamente sulle performance del sistema immunitario, la seconda influisce sulle performance dell’attività visiva e sui meccanismi di riproduzione cellulare. Le fragole sono ricche di acqua e di fibre, sicché sono sia detossinanti che digestive.

Sorbetto alla fragola e menta

In occasione di questa ricetta le fragole vanno frullate insieme al peperone e allo sciroppo di agave. Vanno poi unite a una particolare miscela di zuccheri formata dall’eritritolo, dal guar (che è un addensante) e dallo zucchero semolato. Dopo aver portato ad ebollizione il tutto, si fa raffreddare il composto e lo si trasferisce nella gelatiera. Questa, ovviamente, è essenziale per realizzare il sorbetto, inoltre è facile da utilizzare e non costa troppo. Il fatto che questo macchinario non sia diffuso nelle cucine degli italiani è dovuto principalmente all’importanza che gli italiani conferiscono al concetto di gelato, da prendere fuori casa e gustare con gli amici.

Perché abbiamo scelto lo sciroppo di agave?

Come già accennato, anche lo sciroppo di agave gioca un ruolo di primo piano nel sorbetto alla fragola, menta e peperone. La sua funzione è essenzialmente dolcificante. Da questo punto di vista si comporta come il “migliore degli zuccheri”, in compenso però vanta tanti altri pregi. Per esempio, ha un indice glicemico inferiore rispetto al classico zucchero. Non è un dettaglio da poco, in quanto può essere consumato anche dai diabetici e da chi sta sostenendo diete dimagranti. Infatti a un basso indice glicemico si associa un minor senso della fame.

Lo sciroppo di agave è molto nutriente e contiene molti sali minerali e vitamine. Il riferimento è in particolar modo alla vitamina K, che garantisce un corretto meccanismo di coagulazione del sangue, oltre a favorire l’assorbimento delle proteine. Lo sciroppo di agave contiene anche buone dosi di calcio, magnesio, potassio e ferro. In un certo senso è un alimento in grado di infondere energia, garantendo un’ottima la presenza di antiossidanti, che contrastando i radicali liberi e riducono lo stress ossidativo.

Ricette con fragole ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (19 Recensioni)
Riproduzione riservata

4 commenti su “Sorbetto alla fragola e menta, un dessert speciale

  • Dom 18 Lug 2021 | Giorgio ha detto:

    Un abbinamento superlativo. Con questo caldo è l’ideale

    • Dom 18 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Giorgio dobbiamo inventare qualcosa per cambiare il solito gelato.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Fondant al cioccolato

Fondant al cioccolato senza glutine: una variante unica

Un focus sulla farina di mandorle e di nocciole Vale la pena parlare della farina di mandorle e della farina di nocciole, che sono la vera novità di questa fondant al cioccolato senza...

Frittelle di ricotta e farina di patate

Frittelle di ricotta e farina di patate per...

Di cosa sa la farina di patate? Tra i protagonisti della ricetta delle frittelle di ricotta spicca la farina di patate. E’ una farina particolare e non troppo conosciuta nemmeno tra i celiaci, ma...

Sutlac

Sutlac, il budino alla crema di riso della...

Quale riso utilizzare? Quale è la varietà di riso più adatta per la ricetta del sutlac. In linea di massima dovrebbe andare bene un tipo di riso che assorbe bene i liquidi, infatti lo scopo del...