Insalata di pasta con melanzane grigliate, un piatto estivo

Insalata di pasta con melanzane grigliate
Commenti: 6 - Stampa

Una lista di ingredienti ben ponderata

L’insalata di pasta con melanzane grigliate e hummus di ceci è un piatto tipicamente estivo, per quanto apprezzabile anche in altri periodi dell’anno. E’ frutto di una ben progettata lista degli ingredienti, finalizzata a coniugare colore, sapore e valori nutrizionali. Tra l’altro, nonostante l’abbondanza e la corposità della preparazione, è abbastanza leggera. Non ci sono grassi aggiunti, se non quelli necessari alla cottura delle melanzane, quindi gli ingredienti di per sé sono poco calorici, se si esclude la pasta. Relativamente a quest’ultima, potete impiegare i formati che più vi aggradano. Il consiglio, però, è di utilizzare la pasta corta, in quanto si sposa meglio con gli ingredienti tagliati a pezzi di questa preparazione. Per quanto concerne il tipo di pasta, potete optare anche per quella realizzata con le farine alternative, magari senza glutine.

Per quanto riguarda la cottura, invece, dovrete tener presente due accorgimenti. In primo luogo è bene che in questo caso rinunciate al grado di cottura molto al dente, in quanto non è prevista nessuna fase di salto in padella. Secondariamente, dal momento che stiamo parlando di una pasta fredda, è assolutamente necessario fermare la cottura prima possibile. Per farlo sottoponete la pasta a un getto di acqua fredda non appena viene scolata.

Tutti i benefici delle melanzane

Tra gli ingredienti principali di questa insalata di pasta spiccano le melanzane grigliate. Si tratta di un ortaggio principe della cucina italiana, ricorrente in molte preparazioni da nord a sud Italia. Un ortaggio versatile, buono, leggero e davvero nutriente. In occasione di questa ricetta, la melanzana va affettata, condita con un’emulsione di olio, origano e sale, e grigliata da entrambi i lati. Una volta cotta, la melanzana va ridotta a listarelle e integrata con la pasta e gli altri ingredienti. Per quanto concerne i valori nutrizionali, le melanzane si difendono benissimo. Contengono, infatti, le antocianine, sostanze responsabili del colore violaceo e in grado di esercitare una funzione antiossidante.

Insalata di pasta con melanzane grigliate

In virtù di ciò, contrastano i radicali liberi, regolano i meccanismi di riproduzione cellulare e aiutano a prevenire il cancro. Per il resto le melanzane sono ricche di vitamina A, B, J e di sali minerali, come fosforo, potassio e magnesio. Contengono anche molte fibre ed hanno un apporto calorico davvero basso, pari a 18 kcal per etto. Le melanzane aiutano il corpo nella produzione di bile e contribuiscono a mantenere bassi i livelli di colesterolo nel sangue. Le proteine sono presenti, ma in misura abbastanza trascurabile: 1.1 grammi ogni 100.

Come condire l’insalata di pasta con melanzane grigliate?

Tra i condimenti di questa insalata di pasta con melanzane grigliate spicca l’hummus di ceci, pomodoro e basilico. Si tratta di un nuovissimo prodotto della linea Noa di Exquisa. Un prodotto molto particolare, frutto di una certa creatività e di una profonda conoscenza degli ingredienti. Per quanto apparentemente insolita, l’unione di ceci, pomodoro e basilico rappresenta una combinazione azzeccata, in cui i sentori si fondono per creare uno spalmabile dal gusto intenso e niente affatto banale. Nello specifico, l’hummus va a applicato per primo, in modo che si amalgami più facilmente sulla pasta.

L’hummus di ceci, pomodoro e basilico Noa di Exquisa è realizzato solo con materie prime biologiche di assoluta qualità. Infatti il processo di produzione non prevede conservanti e nemmeno l’utilizzo di glutine. Quest’ultimo aspetto lo si da per scontato quando si parla di spalmabili a base di verdure e legumi, ma non lo è affatto in quanto le contaminazioni industriali sono piuttosto ricorrenti (e ovviamente dichiarate in etichetta). Per la precisione, l’hummus contiene il 42% di ceci, il 9% di pomodori freschi e il 2% i pomodori secchi. La lista degli ingredienti prosegue con basilico, sesamo, zucchero, spezie e succo di limone. L’apporto calorico è davvero contenuto, infatti un etto contiene solo 174 kcal.

Le olive fanno ingrassare?

Anche le olive ricoprono una discreta importanza nella ricetta dell’insalata di pasta con melanzane grigliate. Conferiscono un tocco lievemente acidulo, apprezzabile per tutti i palati, e in grado di interagire efficacemente con gli altri ingredienti. Attorno alle olive aleggiano dei pregiudizi, come quello secondo cui farebbero ingrassare. Si tratta di un errore di prospettiva, causato dall’effettiva “pesantezza” del loro succo, ossia dell’olio. In realtà un etto di olive (che sono veramente tante) raramente supera le 110 kcal. Certo contengono parecchi acidi grassi, ma questi ultimi fanno bene alla salute in quanto insaturi.

Le olive presentano numerosi pregi dal punto di vista nutrizionale. In primis sono ricche di vitamine. A tal proposito si segnala la presenza della vitamina A, che fa bene alla vista, della vitamina C, che giova al sistema immunitario e della vitamina E, che esercita una funzione antiossidante e anti-tumorale. Troviamo anche buone dosi di vitamina K, che interviene nei meccanismi di coagulazione del sangue, e di sali minerali, come il potassio, il fosforo, il calcio, il magnesio e lo iodio. Contengono anche la quercetina, una sostanza antiossidante che ha dimostrato un’ottimo contributo nel combattere le infezioni virali. Gestire le olive all’interno di questa ricetta è molto semplice, infatti vanno semplicemente denocciolate, tagliate a rondelle e unite al resto dei condimenti.

Ecco la ricetta dell’insalata di pasta con melanzane grigliate:

Ingredienti:

  • 320 gr. di pasta consentita,
  • 1 melanzana,
  • 90 gr. di olive,
  • 1 confezione di Hummus Pomodori e Basilico Noa,
  • q. b. di origano,
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale.

Preparazione:

Per la preparazione dell’insalata di pasta con melanzane grigliate iniziate cuocendo la pasta in acqua poco salata per il tempo necessario. Scolate la pasta e ponetela sotto un getto di acqua fredda in modo da interrompere immediatamente la cottura. Intanto lavate le melanzane e affettatele. In una ciotola inserite un po’ di olio extravergine di oliva, un po’ di sale e origano.

Spalmate questa emulsione sulle melanzane con un pennello e grigliatele per pochi minuti da entrambi i lati, infine mettetele da parte. Quando si sono raffreddate fate le melanzane a listarelle. Arricchite la pasta con l’hummus, le melanzane e le olive fatte a rondelle. A questo punto potete servire. Questa insalata di pasta si conserva in frigo per circa 3 giorni dentro un contenitore per alimenti.

5/5 (487 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

6 commenti su “Insalata di pasta con melanzane grigliate, un piatto estivo

  • Ven 16 Lug 2021 | Jessica ha detto:

    Ottima ricetta

    • Sab 17 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Jessica si gioca facile con prodotti buoni e genuini come questo! Grazie

  • Ven 16 Lug 2021 | Martina ha detto:

    Adoro l’hummus e questo sembra veramente ottimo!!

    • Sab 17 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Martina hai proprio ragione! E’ un ottimo prodotto. Grazie

  • Ven 16 Lug 2021 | Carolina ha detto:

    Non ho mai trovato questo prodotto al mio supermercato. Devo cercarlo. Grazie

    • Sab 17 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Salve Carolina è un prodotto nuovissimo che sta arrivando nei supermercati. Devi solo avere un po’ di pazienza e quando lo trovi assaggialo!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cetrioli allo Skyr

Cetrioli allo Skyr, un’insalatona gustosa

Cetrioli allo Skyr, colore e gusto per un’insalata corposa I cetrioli allo Skyr sono un'insalata molto corposa, che si caratterizza per un sapore composito e per la presenza di molti alimenti...

Insalata di fiori ed erbe con Skyr

Insalata di fiori ed erbe con Skyr, un...

Insalata di fiori, un’idea davvero particolare L’insalata di fiori ed erbe con Skyr è un’idea particolare e solo a primo acchito bizzarra, per un contorno fuori dal comune che premia gusto e...

Insalata di spinaci

Insalata di spinaci, un contorno completo

Insalata di spinaci, una particolare selezione di ingredienti Oggi vi presento una particolare variante dell’insalata agli spinaci, una ricetta che si completa con un'emulsione squisita e...

Bowl con avocado e fiocchi di latte

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte,...

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte, una lista creativa di ingredienti La poke bowl con avocado, edamame e fiocchi di latte è un'insalata molto corposa, che spicca per l’abbondanza di colori...

Insalata estiva con uova sode

Insalata estiva con uova sode, un contorno iper-proteico

Insalata estiva con uova sode, un contorno tra il dolce e il salato L’insalata estiva con uova sode è un contorno che spicca in primis per l’impatto visivo. La lista degli ingredienti,...

Insalata di mele e sedano

Insalata di mele e sedano, una meraviglia agrodolce

Insalata di mele e sedano, l’abbinamento che non ti aspetti L’insalata di mele e sedano si inserisce sul solco delle insalate “agrodolci”, che si caratterizzano per degli abbinamenti...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


16-07-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti