Insalata di pasta fredda per un mix gustoso per proteggere la vista

Tempo di preparazione:

L’estate tarda a finire e per noi è ancora tempo di gustare un’insalata di pasta fredda!

La pasta fredda è un must dell’estate, ma perché rinunciarvi già ora? Dopotutto, le giornate sono ancora lunghe e fa ancora caldo…per questo, vi propongo la mia versione dell’insalata di pasta fredda.

Un primo piatto fresco e saporito, adatto specialmente a chi vuole rimanere in forma con leggerezza e gusto. Ci sono fagiolini, piselli, zucchine, friggitelli e carote, per un mix colorato e sano, con l’aggiunta dei ceci per saziarsi prima!

È una ricetta davvero semplice, dai sapori delicati e freschi, perfetta da servire come pranzo per una domenica di sole, come pasto leggero per una pausa pranzo al lavoro.

Inoltre, potete sempre conservare l’insalata di pasta fredda in frigorifero per qualche giorno. Sarà ancor buonissima!

Perché le carote fanno bene agli occhi?

Fin da quando ero piccola, sento ripetere che le carote fanno bene alla vista. Pensavo che fosse uno di quei detti popolari per far mangiare le verdure ai bambini….invece non è così!

Vediamo insieme perché le carote fanno bene alla vista…

Innanzitutto, sono un ortaggio ricco di vitamina A e betacarotene, elementi che riducono il rischio della degenerazione maculare e di sviluppare la cataratta.

Inoltre, contengono un enzima chiamato rodopsina, un pigmento di colore rosso che ci permette di vedere anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Ovviamente mangiare carote a pranzo, cena e colazione non vi farà avere una super vista, ma di certo non farà male!

Direttamente dal Centro e Sud Italia, ecco a voi… i friarielli

Per dare un sapore particolare alla mia insalata di pasta fredda, ho scelto di sfruttare i friggitelli.

Non sono piccanti come i peperoncini rossi, anzi, sono leggermente amari. Una caratteristica che si sposa perfettamente con la dolcezza delle carote e dei piselli.

Molti li conoscono anche come friarielli, e possiamo trovarli comunemente sulle tavole del Centro e Sud Italia, dove vengono fritti e serviti ancora caldi. Da qui deriva il loro nome “friggitelli”, lo sapevate?

Io, però, li mangio anche crudi, conditi con olio ed aceto, come nella mia insalata di pasta fredda.

Oltre al sapore caratteristico, questi peperoncini verdi, sono anche ricchi di sostanze nutritive. Infatti, come tutti i peperoni, sono ricchi di vitamina C, che esercita un alto potere antiossidante e per questo è utile per contrastare i radicali liberi.

Contengono anche numerosi sali minerali come il magnesio, il potassio, il ferro, il fosforo ed il calcio.

Inoltre, essendo ricchi di acqua e fibre, regolarizzano le funzioni intestinali e lo smaltimento delle tossine. 

Ed ecco la ricetta dell’ Insalata di pasta fredda

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr. di fusilli ai 3 colori Lazzaretti
  • 450 gr. di ceci lessati
  • 200 gr. di piselli
  • 200 gr. di fagiolini
  • 100 gr. di dadini di carota
  • 4 peperoni friggitelli
  • 15 olive verdi
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Preparare l’insalata di pasta fredda è davvero semplice. Iniziate riponendo in una terrina le verdure tagliate a dadini. Aggiungete i friggitelli tagliati a rondelle e condite il tutto con l’aceto, un cucchiaio d’olio ed un pizzico di sale.

A questo punto, fate lessare i fagiolini ed i piselli per 10 minuti circa. Una volta pronti, scolateli, passateli sotto l’acqua corrente e tagliateli a pezzetti.

Uniteli, assieme ai ceci, al resto delle verdure e mescolate bene. Ora, mettete a lessare la pasta e, quando sarà al dente, passatela sotto l’acqua fredda.

In questo modo la raffredderete rapidamente, evitando che i fusilli s’incollino l’uno all’altro. Ricordatevi di scolarla bene, quindi versatela nella terrina con gli altri ingredienti.

Come tocco finale per la nostra insalata di pasta fredda, aggiungete le olive, condite con l’olio rimasto ed una spolverata di pepe.

Buon appetito!

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *