Pizza tricolore con Exquisa, ottima per il 2 giugno

Pizza tricolore
Stampa

Pizza tricolore con Exquisa, gusto e colore per uno snack gustoso

La pizza tricolore con Exquisa è una suggestiva idea per festeggiare il 2 giugno all’insegna del gusto. In quel giorno si celebra la festa della Repubblica, dunque è doveroso pensare a una pietanza che, almeno nei colori, rievochi la bandiera italiana. In questo caso il rosso è dato dalla polpa di pomodoro, piuttosto che dai pomodorini e dai peperoni. Il verde è dato, invece, dal pesto, dalla rucola e dal basilico. Infine, il bianco è dato dal formaggio cremoso e dalla mozzarella. La ricetta, almeno quella “canonica”, si fregia della presenza di due prodotti Exquisa: la base per pizza e il formaggio cremoso senza lattosio.

La base per pizza Multino Bertotti di Exquisa è realizzata secondo processi il più possibile naturali. Anche la lista degli ingredienti è stata pensata per esprimere a pieno il valore della genuinità. Infatti, dal processo di produzione sono esclusi il lattosio, i coloranti, i conservanti, i grassi idrogenati e l’olio di palma. Discorso simile per il formaggio Exquisa Fresco Cremoso Senza Lattosio. La sua caratteristica principale risiede nell’assenza del lattosio, che consente il consumo anche agli intolleranti a questa sostanza. Per il resto, spicca per una texture uniforme, per il ridotto apporto calorico e per un gusto di gran lunga più gradevole della media. La base per pizza e il formaggio cremoso senza lattosio di Exquisa dimostrano ancora una volta l’abilità di questa azienda nell’offrire prodotti squisiti e allo stesso tempo salutari. Entrambi i prodotti utilizzati coniugano, infatti, gusto e leggerezza. Sovente, poi, sono anche a prova di intolleranze.

Come fare il pesto?

La “parte verde” di questa pizza tricolore con Exquisa è rappresentata dalla rucola, dal basilico e soprattutto dal pesto. Nello specifico, dal pesto alla genovese, che si caratterizza per una tonalità particolarmente brillante. Realizzare il pesto in casa è semplicissimo, infatti occorre frullare insieme il basilico e i pinoli, integrando tutto con l’acqua calda o con l’olio per rendere la salsa più cremosa a uniforme. Alcuni sostituiscono i pinoli con le mandorle o con le noci. In questo caso, ovviamente, il risultato finale è diverso in termini organolettici.

Pizza tricolore

Il rosso, invece, è dato dalla salsa di pomodoro, dai pomodorini rossi e dai peperoni sott’olio. I pomodorini rossi sono leggermente più dolci dei pomodori standard, e in virtù di ciò arricchiscono molte ricette, non ultime quelle a base di pizza. Per il resto, le proprietà nutrizionali sono in tutto e per tutto simili a quelle dei pomodori “normali”.

Tutta la bontà della mozzarella di bufala

Tra i protagonisti di questa pizza tricolore con Exquisa spicca la mozzarella di bufala. Essa va a comporre il “bianco” di questa pizza tricolore, insieme al formaggio cremoso e alle mozzarelline ovviamente. La mozzarella di bufala ha le sue peculiarità, infatti rappresenta un unicum tra i latticini, nonché un vanto per l’agroalimentare italiano e nello specifico campano.

La mozzarella di bufala si caratterizza per una buccia sottilissima e per una morbidezza fuori dal comune, oltre che per una succosità che raramente viene eguagliata dalle altre mozzarelle. Ha una consistenza elastica, ma non gommosa, che appare sempre gradevole al palato. Il suo sapore è peculiare e molto diverso rispetto alle mozzarelle a cui siamo abituati. Di norma contiene lattosio, ma esistono varianti (ugualmente tradizionali) prive di questa sostanza.

La pizza è la regina della tavola in Italia! Soffice e con la crosta croccante, o bassa e leggera, alta e morbida, con pomodoro e olive, tonno, capperi, margherita, marinara, mari e monti, persino con le patatine fritte, è buona sempre e specialmente ce n’è per tutti i gusti!

Bella e buona, ma se si decide di preparare la pasta della pizza può essere una preparazione che richiede diverse ore, questo perché il segreto di una buona base per la pizza è la lievitazione: più ore viene fatta lievitare, più sarà digeribile e leggera.

Esistono tanti prodotti già pronti che, con ingredienti sani e genuini, consentono di ottenere lo stesso risultato, ma con rapidità e semplicità. Io ultimamente utilizzo le basi pronte Exquisa: pratica e deliziosa, senza grassi idrogenati, senza lattosio, senza soia, adatti per ovo-latto-vegetariani, latto-vegetariani e vegani.

Per la farcitura se volete cambiaree il pesto o le insalate non ci sono problemi. Quello che non dovrebbero cambiare sono i colori della nostra bandiera italiana. Se la provate fatemi sapere il vostro risultato. Sono convinta che vi piacerà.

Ecco la ricetta della pizza tricolore con Exquisa:

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 rotoli di base per pizza Mulino Bertotti di Exquisa,
  • 1 confezione di formaggio Exquisa Fresco Cremoso Senza Lattosio,
  • 4 cucchiai di pesto,
  • 150 gr. di mozzarella di bufala consentita,
  • 150 gr. di mozzarelline consentite,
  • 20 pomodorini rossi,
  • un mazzetto di rucola,
  • qualche foglia di basilico,
  • 5/6 cucchiai di salsa di pomodoro,
  • 2 cucchiaiate di peperoni sott’olio,
  • 4 cucchiai di olio,
  • q. b. di sale e zucchero.

Preparazione:

Per la preparazione della pizza tricolore con Exquisa iniziate riscaldando il forno in  modalità ventilata a 190 gradi, oppure in modalità statica a 200 gradi. Ora srotolate la base per pizza e fatela riposare per 15 minuti o più. Intanto prelevate i peperoni, sgocciolateli per bene e metteteli da parte. Fate la stessa cosa con la mozzarella di bufala e le mozzarelline. Poi lavate la rucola, il basilico e asciugateli per bene, infine lavate i pomodori e privateli della parte superiore.

Dividete ciascun rotolo in due, in modo da ricavare quattro pizze. Distribuite la salsa di pomodoro su un terzo di una pizza, mentre lasciate bianche le altre due pizze. Ora mettete un po’ di olio, un po’ di sale, un po’ di zucchero e cuocete al forno per 15 minuti circa. Quando le pizze sono cotte, conditele in modo che assumano le sembianze di un tricolore. Sulla pizza arricchita con la salsa di pomodoro distribuite al centro la mozzarella di bufala tagliata a fette e sul lato libero le foglie di basilico. La seconda pizza conditela adagiando rispettivamente i peperoni tagliati a fette, il formaggio cremoso e il pesto. Sulla terza pizza adagiate secondo quest’ordine i pomodorini, le mozzarelline e la rucola. Le pizze sono pronte per essere gustate

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


01-06-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Ma da sola non potevo farcela!

Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono oggi il Presidente. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro incredibile. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Quesadillas con pollo

Quesadillas con pollo per valorizzare le celebri tortillas

Quesadillas con pollo, un finger food da leccarsi i baffi Le quesadillas con pollo sono uno splendido esempio di finger food messicano. Ne sono anche l’esponente più semplice, visto che rispetto...

Crostata tricolore con fiocchi di latte

Crostata tricolore con fiocchi di latte, davvero ottima

Crostata tricolore con fiocchi di latte, ricetta che stuzzica il palato La crostata tricolore con fiocchi di latte è una quiche dal sapore suggestivo, che coniuga una leggerezza spiccata con un...

Pizza con patate e lardo

Pizza con patate e lardo, una variante grassa...

Pizza con patate, lardo e miele, un’eccezione alla regola La pizza con patate, lardo e miele non è certamente il più dietetico degli snack. D’altronde, ben poche pietanze possono considerarsi...

Tacos con arista

Tacos con arista, un secondo messicano-europeo

Tacos con arista, un fast food versione fusion I tacos con arista sono un esempio di preparazione fusion, in quanto mixano elementi della tradizione messicana con elementi della cucina europea. A...

Pizza con pere e gorgonzola

Pizza con pere e gorgonzola, una ricetta particolare

Pizza con pere e gorgonzola: abbinamenti audaci La pizza con pere, gorgonzola, noci e miele non è una pizza come le altre. La lista degli ingredienti, infatti, è lunga e fuori dal comune. La...

Polpettine di pane e formaggio

Polpettine di pane e formaggio, una rosticceria semplice

Polpettine di pane e formaggio, un esempio di rosticceria veggie Le polpettine di pane e formaggio sono pezzi di rosticceria gustosi, leggeri e facili da preparare. In un certo senso, seguono la...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti