Calamarata con mozzarella di bufala, strepitosa

Calamarata con mozzarella di bufala

Gli ingredienti per una buona calamarata

Questa calamarata con pomodorini del Piennolo confit e mozzarella di bufala è una vera meraviglia gastronomica. A rendere questo primo eccezionale concorrono col loro contributo diversi ingredienti ma, su tutti, uno è il più determinante a nostro parere. La pasta, soprattutto in un’ottica di intolleranze alimentari, va scelta con estrema attenzione. Grazie a NutriFree possiamo disporre di un’eccellente calamarata gluten free a base di un mix di mais e riso, trafilata al bronzo e lavorata con lenta essiccazione.

La bontà di questa pasta la noterete al primo assaggio, soprattutto in una pietanza come questa, in cui gli ingredienti vengono aggiunti a freddo. Un primo che trasmette abbondanza e sapori d’eccellenza, pur essendo fatto con ingredienti essenziali e semplici come l’ottima mozzarella di bufala. 

Un piatto che è espressione dei sapori campani

Preparando la calamarata con mozzarella di bufala riviviamo con la nostra mente i sapori partenopei e le bellezze del territorio napoletano. Gli ingredienti selezionati, infatti, a partire dallo stesso formato di pasta, sono tipici della Campania. Proprio in questa meravigliosa regione è possibile acquistare le migliori mozzarelle di bufala al mondo e reperire dei deliziosi pomodorini Piennolo. Questa varietà di pomodorini, caratterizzata da un sapore particolarmente dolce ed intenso, gode del riconoscimento D.O.P. ed è uno dei prodotti più antichi e tipici dei territori sorti alle pendici del Vesuvio.

La mozzarella di bufala è un vanto della cucina italiana. Si tratta come ben sapete di un formaggio tipico della Campania e in generale del Sud Italia famoso in tutto il mondo. A tutela di questa specificità, dagli anni Novanta è stato introdotto il marchio Dop a contrassegnare il prodotto realizzato secondo un certo disciplinare. Le imitazioni per esempio all’estero non si contano, è sufficiente però prestare attenzione alla confezione e alla corretta dicitura dell’alimento non evitare di cadere in inganno.

Va sottolineato il fatto che la mozzarella di bufala è un prodotto “vivo”. Nel senso che non contiene conservanti ed è composto solo da ingredienti naturali come latte, sale e caglio. La cosiddetta acqua di filatura nella quale viene immersa, conferisce quel sapore particolare che diventa inconfondibile anche solo dopo i primi assaggi. Si può agevolmente conservare in frigo, meglio se con alcuni accorgimenti. Ma il consiglio è di consumarla il prima possibile, in modo da apprezzarne tutte le potenzialità.

Calamarata con mozzarella di bufala

In questo piatto, i pomodorini Piennolo esprimono al meglio le loro caratteristiche, con il loro aroma dolce esaltato dalla sapidità di olive, capperi ed acciughe. Un mix davvero vincente che si completa col contributo dato dal peculiare sapore della mozzarella di bufala esaltata dal profumo di timo.

Dolce e salato si sposano perfettamente in questa calamarata

La nostra calamarata con pomodorini e mozzarella di bufala è una pietanza in cui si uniscono e convivono ingredienti dai sapori complementari. Da un lato i dolci pomodorini Piennolo confit, dall’altra le alici, olive e capperi che portano il loro contributo di sapidità. Completa il tutto la mozzarella di bufala ed una pasta senza glutine di qualità.

Scegliete di preparare questo primo quando avrete la possibilità di disporre di materie prime fresche ed originali. Non otterreste un piatto altrettanto buono sostituendo gli ingredienti con qualcosa di simile. Un pomodorino qualsiasi non sarebbe dolce come un Piennolo ed una mozzarella qualunque non potrebbe mai sostituire l’aroma di una di bufala. Diffidate dunque dell’improvvisazione e scegliete la qualità, non ve ne pentirete! 

Ed ecco la ricetta della calamarata con pomodorini del Piennolo:

Ingredienti:

  • 400 gr. di calamarata Nutrifree
  • 600 gr. di pomodori del Piennolo
  • 500 gr. di mozzarella di bufala consentita
  • 40 gr. di olive taggiasche denocciolate
  • 6 acciughe
  • 2 cucchiai di capperi
  • 1 rametto di timo
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale

Preparazione:

Cominciate a preparare la calamarata lavando accuratamente i pomodorini. Tagliate, poi, i pomodorini a metà ed adagiateli su di una teglia con carta forno, infine conditeli con zucchero, sale, timo ed olio. Infornate i pomodorini per 1 ora circa a 130°. Nel frattempo, tritate olive e capperi e tagliate la mozzarella di bufala a dadini. Dopo l’ora di cottura, mettete i pomodorini in una coppa ed uniteli ad acciughe, trito di olive e capperi e pezzetti di bufala.

Insaporite con del timo, un filo d’olio e mescolate gli ingredienti. Mettete la calamarata a cuocere in un abbondante acqua leggermente salata e scolatela al dente, versatela poi nella coppa con i condimenti. Mescolate il tutto, dividete in porzioni e servite a tavola quando la pasta è ancora tiepida. Buon appetito!

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa di cardi

Zuppa di cardi con ceci e Jamon Serrano,...

Zuppa di cardi con ceci e Jamon Serrano, un piatto sostanzioso e leggero La zuppa di cardi con ceci e Jamon Serrano è un primo piatto ricco di proteine, ma comunque leggero. E’ realizzato con...

Corzetti con porcini

Corzetti con porcini, un primo rustico e raffinato

Corzetti con porcini, un primo ricco ma leggero I corzetti con porcini sono un primo piatto che riconcilia con la più antica tradizione italiana, infatti sono realizzati con ingredienti semplici,...

Minestrone con finocchi e cavolfiore

Minestrone con finocchi e cavolfiore, un primo leggero

Minestrone con finocchi e cavolfiore, quando un piatto classico è anche buono Il minestrone con finocchi e cavolfiore è un primo tradizionale, ossia la classica ricetta semplice da realizzare e in...

Mafalde con camembert e broccoletti

Mafalde con camembert e broccoletti, un primo cremoso

Mafalde con camembert e broccoletti, il segreto è nella pasta Le mafalde con camembert e broccoletti sono una splendida idea per un primo piatto fuori dall’ordinario, che coniuga gusto e...

Zuppa thai con pollo e cocco

Zuppa thai con pollo e cocco, una delizia...

Zuppa thai con pollo e cocco, in diretta dalla cucina thailandese. La zuppa thai con pollo e latte di cocco (Tom Kha Gai ) è un primo piatto dalla texture vellutata, dal gusto complesso ma adatto a...

Crema di patate e cavolfiori

Crema di patate e cavolfiori, piatto elegante e...

Crema di patate e cavolfiori, un primo tra il rustico e il gourmet La crema di patate e cavolfiori è un primo piatto molto particolare. Lo si può notare dalla lista degli ingredienti, che propone...

21-10-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti