Tortillas con funghi e hummus di ceci, un pasto completo

Tortillas con funghi e hummus di cec
Stampa

Tortillas con funghi e hummus di ceci, un’ottima scelta di ingredienti

Le tortillas con funghi e hummus di ceci sono un pasto veloce ma allo stesso tempo completo, l’ideale per chi è costretto a mangiare fuori casa. Io lo consiglio in particolare ai lavoratori e agli studenti, che non hanno molto tempo da dedicare al pranzo. Si tratta, tra l’altro, di un pasto freddo, che può essere preparato il giorno prima e posto nella classica schiscetta. Il procedimento non è poi così rapido, ma piuttosto semplice e senza particolari difficoltà.

Le tortillas con funghi e hummus di ceci sono buone ed equilibrate dal punto di vista nutrizionale. C’è di tutto: i carboidrati (forniti dalle tortillas), le proteine (fornite dai fagioli), le vitamine e i sali minerali (forniti dai funghi, dal mais e dagli altri ingredienti). Ad incidere dal punto di vista nutrizionale organolettico è anche soprattutto l’hummus di ceci, di cui parlerò nel prossimo paragrafo.

L’hummus di ceci, un ingrediente speciale

L’hummus di ceci è uno degli ingredienti principali di queste tortillas con funghi, forse quello che lo caratterizza maggiormente. Si tratta di una crema spalmabile a base di ceci, realizzata da Exquisa, azienda molto attiva nella produzione di alimenti e semi-preparati biologici, gustosi e dalle eccellenti proprietà nutritive. L’hummus di ceci testimonia il lodevole impegno di Exquisa in questo preciso segmento di mercato.

Tortillas con funghi e hummus di cec

Tra l’altro, non stiamo parlando di un humus al sapore di ceci, anche perché il legume è presente in grandissima quantità. Tutto ciò valorizza le caratteristiche nutrizionali del prodotto, che vanta una concentrazione di proteine, vitamine e sali minerali eccezionale, capace di rendere davvero unica questa ricetta.

Tutta la bontà dell’avocado

Un altro ingrediente fondamentale delle tortillas con funghi o hummus di ceci è l’avocado. Si tratta di un frutto molto particolare di carattere esotico, raro fino a qualche anno fa ma ormai molto presente sulle tavole degli italiani. È un frutto ricco di grassi “buoni”, che recano parecchi benefici all’organismo. L’apporto calorico è comunque sostenuto, pari a 231 kcal per 100 grammi. Per quanto riguarda le caratteristiche nutrizionali, l’avocado si difende molto bene. Il riferimento è alla straordinaria concentrazione di vitamine, e in particolare di vitamina D, E, K, H, PP. Stesso discorso per i sali minerali, infatti l’avocado contiene grandi quantità di potassio, ferro, fosforo e calcio. Sopra la media è anche la quantità di fibre, che regolano il transito intestinale e contribuiscono a risolvere gli episodi di stipsi.

Uno dei pregi principali dell’avocado è la sua versatilità punto A seconda del grado di maturazione e della varietà, può essere impiegato in molti modi diversi. In questo caso l’avocado va tagliato a fette e mescolato con del limone, infine va unito agli altri ingredienti che formano la farcitura delle tortillas. Tra l’altro l’avocado, in virtù della sua consistenza pastosa e del sapore intenso e aromatico, si sposa alla perfezione con l’hummus di ceci (come anche con i funghi e i fagioli).

Ecco la ricetta delle tortillas con funghi e hummus di ceci:

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr. di hummus ai ceci Exquisa,
  • 4 tortillas,
  • 1 avocado,
  • 1 pannocchia di mais,
  • 150 gr. di fagioli rossi,
  • 400 gr. di funghi prataioli,
  • 1 spicchio di aglio,
  • ½ limone,
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • q. b. di sale,
  • q. b. di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione delle tortillas con funghi e hummus di ceci iniziate sbucciando per bene le pannocchie, poi lavatele sotto l’acqua corrente in modo da eliminare le impurità. Versate tre dita di acqua in una pentola e immergeteci le pannocchie. Applicate il coperchio e cuocete per 15-20 minuti, avendo cura di integrare nuova acqua se questa viene a mancare. Quando le pannocchie sono cotte, prelevate i chicchi con una pinza da cucina e fate raffreddare il tutto.

Ora lavate i fagioli e immergeteli in una ciotola con tanta acqua. Fateli riposare così per circa 12-15 ore rimuovendo l’acqua e risciacquando una o due volte. Trascorso questo lasso di tempo, cuocete i fagioli in pentola con due litri di acqua per 60 minuti a fuoco lento. Di tanto in tanto togliete la schiuma che si formerà. Quando i fagioli sono cotti, eliminate l’acqua e fateli raffreddare.

Pelate e pulite con cura i funghi, fateli a fettine e rosolateli con un po’ di olio e uno spicchio d’aglio. Dopo una prima rosolatura, alzate la fiamma e cuocete per 6 o 7 minuti, poi regolate di sale e aggiungete il mais. Continuate la cottura per un paio di minuti. Ora mondate l’avocado e tagliatelo, poi adagiatelo in una ciotola insieme ad un po’ di limone. Infine prendete una terrina e versate il mais, i fagioli e i funghi mescolando con cura. In una padella antiaderente riscaldate le tortillas, spalmateci sopra l’hummus di ceci, aggiungete il mais, i funghi, i fagioli e le fette di avocado. Chiudete le tortillas e buon appetito.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


03-09-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti