Coxinha de batata, le crocchette alla brasiliana

Coxinha de batata

Coxinha de batata, lo snack preferito dai brasiliani

Oggi parlo di una ricetta brasiliana molto gustosa, ossia la coxinha com massa de batata.  A prima vista sembra una semplice crocchetta a forma di goccia, ma non è proprio così. Questo impasto di patate che si scioglie in bocca ha un ripieno gustoso a base di brodo di pollo e farina di riso integrale. E’ uno degli snack più amati e consumati dai brasiliani, buono e salutare, da fare in casa o da gustare in strada per gli amanti dello street food. In Brasile viene consumato giornalmente e si trova un po’ ovunque: nelle panetterie, bar o caffetterie.

La gastronomia sana riesce sempre ad adattarsi alle prelibatezze tradizionali sostituendo ingredienti e i metodi di preparazione. La nuova mania di coloro che seguono diete rigide, ma che non vogliono rinunciare a gustose ricette, si chiama “coxinha fit”. Essa utilizza ingredienti più naturali, leggeri e nutrienti come patate dolci, pollo e crusca d’avena.

Come valorizzare le crocchette di patate

Innanzitutto, è importante sapere che l’origine di questa sfiziosa coxinha com massa de batata non è brasiliana al 100%.  Un professore di gastronomia dell’Università di Anhembi Morumbi, Paulo Veríssimo, ha rivelato che l’origine della coxinha non è prettamente brasiliana ma si rifà ad una ricetta adattata dalla cucina francese. I riferimenti riguardo ad una certa crema di pollo si trovano nell’opera di un famoso chef francese, Antonin Carême (1784 – 1833), scritta a Parigi.

Coxinha de batata

Paulo Verissimo ha anche raccontato di una leggenda che pare spieghi l’origine della preparazione della coxinha in Brasile. La leggenda in questione attribuisce le sue origini ad un venditore ambulante che lavorava di fronte alle fabbriche di Santo André (San Paolo), a metà degli anni venti. “Qualcuno ha avuto l’insolita idea di sminuzzare carne di pollo, avvolgerla in un impasto di patate, modellarlo e friggerlo in olio bollente”. La coxinha ebbe un grande successo a San Paolo e a Paranà.

In quali occasioni preparare la coxinha de batata?

Il fatto che i brasiliani adorino gli spuntini fritti non è una novità (la versione che vi presento oggi però prevede una cottura al forno). La coxinha com massa de batata occupa un posto d’onore tra gli spuntini tradizionali brasiliani.  Le coxinhas si trovano nelle panetterie, nei bar, nei ristoranti self-service e nelle feste di compleanno. Sono ottime per una festa, per ricevere gli ospiti o da vendere. La coxinha è lo spuntino salato pomeridiano per eccellenza, ottima nei momenti in cui la fame si fa sentire. I nutrizionisti la considerano un’ottima soluzione per gli atleti nella fase di pre-allenamento in quanto placa la fame e permette di arrivare fino a cena.

Ciò che fa impazzire adulti e bambini di questo spuntino è il contrasto tra l’impasto croccante esterno ed il cuore sottile e morbido all’interno. Variando il ripieno, la coxinha può diventare vegetale o dolce.

Le proprietà nutrizionali e organolettiche delle patate

Le patate, utilizzate nella nostra coxinha, hanno un elevato contenuto di acqua e il loro apporto calorico è nella media (86 kcal per 100 grammi di alimento).  Pur non essendo abbondanti, le proteine sono di alta qualità biologica similmente alle uova. Sono a bassissimo contenuto di grassi e ad alto contenuto di carboidrati (specie amido).

Questi tuberi sono ricchi di fibre, vitamine (C, A, B3, B1, B2, B5, B6 e K) e minerali (potassio, calcio, fosforo, magnesio, ferro, zinco e rame). Non contengono glutine, quindi possono essere consumate senza problemi anche dai soggetti celiaci. Avendo un alto indice glicemico, chi soffre di diabete e iperglicemia deve consumare le patate con estrema moderazione e mai insieme a pasta e pane. In sintesi sono davvero tanti i benefici apportati dalle patate, infatti apportano energia, sono diuretiche e depurative. Inoltre sono molto digeribili, combattono l’acidità di stomaco e contrastano l’ipertensione regolando il ritmo dei battiti cardiaci. Le patata hanno anche proprietà antiossidanti e stimolano le difese immunitarie, proteggendo le funzioni del sistema nervoso centrale.

Ecco la ricetta della coxinha com massa de batata:

Ingredienti:

  • 500 ml. di brodo di pollo,
  • 300 gr. di patate,
  • 225 gr. di farina di riso integrale,
  • un cucchiaino di sale,
  • panko per impanare.

Preparazione:

Per la preparazione della coxinha com massa de batata iniziate bollendo le patate, poi riducetele in purea passandole nello schiacciapatate. In una padella versate le patate così trattate, il brodo e il sale, poi portate ad ebollizione. Dopo aver abbassato il fuoco, incorporate la farina di riso, mescolando in continuazione fino a quando il composto non sarà diventato omogeneo e denso.

Dopo averlo fatto raffreddare, trasferite il composto sul piano di lavoro e iniziate a impastare fino a rendere il tutto molto liscio. Fate riposare l’impasto in frigo per almeno 5 ore. Stendete l’impasto su un piano di lavoro, staccate dei pezzetti e ricavate con le mani dei dischi, poi chiudete questi ultimi in una palla. Passate le polpette di patate appena preparate nel panko, poi posizionatele in una teglia e mettetele in forno (preriscaldato) a 200 gradi per 30 o 40 minuti, o fino a completa doratura. Servite le coxinhas subito, o, in alternativa, potete congelarle

5/5 (378 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

sciatt

Gli sciatt, delle splendide polpettine al formaggio

Gli sciatt, una ricetta antica Gli sciatt sono delle frittelle tonde con un cuore di formaggio filante, un piatto tipico della Valtellina. Benché siano simili ai soliti pezzi di rosticceria, in...

Gyros

Gyros, il meglio dello street food greco

Gyros, la cucina greca al suo meglio Oggi vi presento il gyros, un tipico piatto greco e albanese. In Albania è conosciuto come sufllaqe. Questa ricetta è una variante fedelissima all’originale,...

kebab

Il kebab, una versione casalinga

Come preparare il kebab in casa La ricetta di oggi può essere considerata come una specie di panino kebab fatto in casa a base di carne. Molti storceranno il naso di fronte a questa espressione,...

Tacos con speck e funghi

Tacos con speck e funghi, un fast food...

Tacos con speck e funghi, non solo tradizione messicana I tacos con speck e funghi rappresentano l’unione tra la tradizione messicana e quella italiana. I tacos sono una preparazione simbolo della...

samosa

I samosa, un gradevole esempio di rosticceria indiana

I samosa, la cucina indiana che non ti aspetti I samosa sono degli antipasti tipici della cucina indiana, assimilabili ai nostri pezzi di rosticceria. Sono esponenti di un volto poco conosciuto...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

21-09-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti