Pastel de nata, una delizia tipica del Portogallo

Perché il pastel de nata è così buono

Il pastel de nata è un dolce tipico del Portogallo, ma poco conosciuto all’estero ed è un peccato in quanto è davvero delizioso. Questo dolce è in grado di competere con la migliore pasticceria italiana, compresa quella del sud Italia (cui potrebbe fare da richiamo, vista la presenza della sfoglia). Chi prova per la prima volta il pastel de nata rimane sorpreso. In primis perché è semplicemente squisito, secondariamente perché, a un primo assaggio, è impossibile intuirne gli ingredienti. Il vero punto di forza del pastel de nata sta infatti nella sua particolare crema, che è frutto di tanti ingredienti sapientemente abbinati.

E’ raro trovare in italia una pasticceria che sappia realizzare dei pastel de nata. Si trovano, com’è giusto che sia essendo un prodotto tipico, quasi esclusivamente in Portogallo e in alcune zone della Galizia spagnola. Tuttavia, nessuno vi vieta di realizzarli a casa. Anche perché la ricetta non è poi così complicata e gli ingredienti sono abbastanza reperibili. La fase cruciale della preparazione, ovviamente, è la creazione della crema. Quella più complicata, paradossalmente, è la cottura in forno: affinché i pastel de nata risultino perfetti, la cottura va terminata in un momento preciso, ovvero quando la superficie è diventata scura, ma non del tutto.

Il ruolo della panna Accadì

Il segreto della ricetta di pastel de nata che vi propongo oggi, una variante che si discosta leggermente dall’originale, è l’impiego della panna Accadì di Granarolo. E’ una panna realizzata esclusivamente con il latte Granarolo, che è uno dei migliori in circolazione, frutto di un approccio teso a recuperare il contatto con la tradizione e il territorio, che segue processi di produzione al cento per cento biologica. Una panna buonissima, che si presta alle più svariate preparazioni. E sì, anche a quelle tipiche di altre tradizioni culinarie come i pastel de nata, dolci nazionali del Portogallo.

Pastel de nata

La panna Accadì di Granarolo ha però un’altra particolarità, infatti non contiene lattosio. Ciò la rende consumabile (e rende consumabile il pastel de nata) anche a chi soffre di intolleranza al lattosio, disturbo che si caratterizza per un’incidenza drammatica e che può abbassare drasticamente la qualità della vita. Il processo di estrazione del lattosio, ci tengo a precisare, non segue dinamiche chimiche o marcatamente industriali, bensì la tradizione. Dunque, non altera in alcun modo il sapore, che appare genuino e fedele alla variante normale, e ne le qualità organolettiche. Dunque, andate sul sicuro e realizzare il pastel de nata con la panna Accadì.

Cos’è la maizena e quali sono le sue proprietà nutrizionali

Se avete spulciato la lista degli ingredienti, sicuramente la vostra curiosità sarà stata catturata dalla maizena, un alimento di cui pochi hanno sentito parlare. Dal nome sembra quasi un ingrediente esotico, magari reperibile soprattutto in Portogallo, forse responsabile del sapore così particolare del pastel de nata. E invece no. La maizena è semplicemente un tipo di amido di mais. In particolare, è un amido ricavato dalla parte interna dei chicchi, che sono appunto ricchissimi di mais. Come tutti gli amidi, viene utilizzato per rendere i dolci più soffici in qualità di addensante. Una caratteristica fondamentale, dal momento che la presenza della sfoglia potrebbe rendere questo dolce eccessivamente croccante.

Ciò non toglie che la maizena abbia comunque le sue proprietà nutrizionali. E’ innanzitutto senza glutine, dunque può essere consumata anche dagli intolleranti a questa sostanza e dai celiaci. E’ anche un alimento a bassissimo indice glicemico, dunque è compatibile con i regimi alimentari dei diabetici. La maizena, poi, vanta anche proprietà lenitive ed emollienti. Ovviamente, queste proprietà passano spesso in secondo piano dal momento che viene utilizzata, come già specificato, esclusivamente come amido, soprattutto nelle preparazioni dolciarie (che devono essere caratterizzate da una certa dolcezza). La maizena, nonostante non sia conosciutissima, è comunque facilmente reperibile.

Ecco la ricetta del pastel de nata:

Ingredienti:

  • 250 gr. di pasta sfoglia consentita;
  • 2 uova;
  • 125 gr. di panna fresca Accadì;
  • 125 gr. di latte Accadì;
  • 50 gr.di zucchero semolato;
  • 8 gr. di maizena;
  • 8 gr. di amido di riso;
  • la scorza grattugiata di 1 limone;
  • 1 pizzico di cannella in polvere.

Preparazione:

Per realizzare il pastel de nata iniziate preparando la crema.  Versate in una ciotola le uova intere, lo zucchero, la scorza di limone bio, la cannella e mescolate. Aggiungete anche la panna e il latte, mescolando accuratamente per evitare la formazione dei grumi (o per scioglierli). Trasferite la crema in un pentolino e cuocetela finché non si addensa, poi lasciate raffreddare. Ora occupatevi della pasta.

Stendete la pasta sfoglia, ritagliate dei dischi con un bicchiere e, con questi, foderate degli stampini per muffins. Rimuovete, semplicemente tagliandola, la pasta sfoglia che straborda dagli stampini. Inserite la crema negli stampi e pareggiatela. Cuocete in un forno preriscaldato a 250 gradi per un quarto d’ora, o almeno fino a quando la crema non apparirà leggermente scura. Fate raffreddare e date una spolverata con una miscela di zucchero a velo e cannella.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *