bg header
logo_print

Fusilli al ragù di pollo: un primo piatto insolito ma buono!

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Fusilli al ragu di pollo
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 15 min
cottura
Cottura: 00 ore 25 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Una variante del ragù classico che vi conquisterà!

Fusilli al ragù di pollo: un po’ insoliti, ma davvero buoni!. Le ricette classiche e tradizionali sono i nostri punti di riferimento, soprattutto per il pranzo domenicale. Non c’è niente di male ed un po’ in tutte le famiglie si tende ad avere dei piatti ricorrenti. Può capitare dunque che l’abbinata “ragù” e “domenica” diventi una dicotomia fin troppo consolidata. Il ragù alla bolognese da gustare con le lasagne o le tagliatelle magari, fatto generalmente con della carne bovina, si ripete uguale a sé stesso, sempre buono ma sempre uguale. Al tempo stesso, non è raro avere in casa del petto di pollo ed anche in questo caso può essere noioso prepararlo sempre nelle stesse maniere. Cosa prepariamo dunque quest’oggi? La nostra proposta è fondere queste due esigenze in una possibilità, cucinando i fusilli al ragù di pollo!

Questo ragù ci consente di ravvivare in qualcosa di nuovo il sapore del petto di pollo ed al tempo stesso di non cedere al solito piatto tradizionale. Questa soluzione si rivela un ottimo modo per assumere carboidrati e proteine in un sol piatto, senza eccedere con i grassi.

Ricetta fusilli al ragù di pollo

Preparazione fusilli al ragù di pollo

  • Mettete sul fuoco una pentola con acqua bollente lievemente salata e, quando bolle, lessatevi la pasta. In una padella antiaderente, con un filo d’olio, mettete nel frattempo della cipolla tritata a soffriggere assieme ad un trito di carote e sedano.
  • Tagliate le zucchine alla julienne ed i pomodorini tritati ed uniteli alla cottura.
  • Tagliate il pollo a cubettini ed aggiungetelo al resto, insaporendo con sale e curry disciolto in circa 1-2 cucchiai d’acqua.
  • Lasciate cuocere il tutto, mescolando, per circa 5 minuti. Scolate la pasta al dente e saltatela in padella per un paio di minuti.
  • Servite il piatto finché è caldo, guarnendo con qualche foglia di maggiorana e peperoncino fresco tagliato a rondelle. Buon appetito!

Ingredienti fusilli al ragù di pollo

  • 280 gr. di fusilli consentiti
  • 450 gr. di petto di pollo
  • 2 carote
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • un gambo di sedano
  • 2 zucchine
  • 1 peperoncino fresco
  • 7 pomodorini
  • qualche fogliolina di maggiorana
  • 1 presa abbondante di curry
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale

Fusilli al ragù di pollo: un delizioso primo piatto

I fusilli al ragù di pollo sono un’alternativa pratica, economica e gustosa, cui potrete attingere in qualsiasi momento. Un piatto in più tra le idee adatte a tutti i giorni, col vantaggio di essere senza glutine, avendo cura di selezionare una pasta consentita.

Fusilli al ragù di pollo

Ingredienti semplici, essenziali e generalmente apprezzati, fanno di questo piatto una pietanza unificante ed adatta a tutta la famiglia. Sottolineiamo inoltre, fatto importantissimo in questa sede, che il piatto non presenta insidie ed intolleranze, essendo gluten free e senza lattosio.

La leggerezza del petto di pollo unita al gusto

I fusilli al ragù di pollo ci danno modo di parlare di un tipo di carne molto apprezzata per le sue eccellenti proprietà. La carne di pollo è con tutta probabilità quella più consumata in assoluto. Oltre alla reperibilità, di gran lunga superiore a quella del manzo e del suino, a incidere è il sapore, che è equilibrato e alla “portata” di tutti i palati, Inoltre, la carne di pollo è caratterizzata da una sostanziale morbidezza e da una digeribilità spiccata.

Senza contare il valore nutrizionale, che è davvero elevato. Il riferimento è soprattutto alle proteine, che rappresentano il 20% del totale e spiccano per qualità e digeribilità. L’assenza dei grassi, se si esclude la pelle, è un’altro elemento a favore rispetto alle carni rosse. Inoltre, la carne di pollo è ricca di vitamine, sali minerali e contiene discrete dosi di vitamina B5, che aiuta ad alleviare lo stress e supporta le funzioni della ghiandola surrenale.

Il pollo apporta quantità più che discrete di vitamine B2 e B5, che esercitano un impatto positivo sulla salute della cute e sul metabolismo cellulare. Sono, inoltre, alti i livelli di fosforo (quasi al pari del pesce), che agiscono sulle funzionalità cognitive, ma anche su quelle del fegato e dei reni. Discorso simile per il magnesio e il potassio, che tra le altre cose ricoprono una funzione energizzante. A completare il tutto vi è un apporto calorico molto basso, inferiore a quasi tutte le carni attualmente a disposizione, pari a 110 kcal per 100 grammi (pelle esclusa).

Il pollo, un tipo di carne adatto alla dieta

La carne di pollo si configura, quindi, un alimento da dieta. Anzi, è la carne ideale per chi vuole dimagrire e sostiene regimi alimenti ipocalorici. Da questo punto di vista va preferita alla carne di manzo e di suino. Non sostituisce il pesce, ovviamente, ma coesiste in una prospettiva di dieta equilibrata.

Il petto di pollo è ricco di vantaggi a livello nutrizionale. Si tratta di una carne nutriente, super-proteica ma leggera e con pochissimi grassi. Non a caso, proprio il petto di pollo viene spesso indicato nelle diete degli sportivi o in quelle ipocaloriche finalizzate al dimagrimento. Chi deve mangiare spesso questo tipo di carne sa dunque già quanto possa essere versatile ed utilizzabile in cotolette, involtini, straccetti e spiedini, e preparabile con tutte le possibili modalità di cottura.

In ogni caso il pollo si sa difendere e mostrare il meglio di sé in ogni preparazione, se preparato a dovere ovviamente. Forse però non avevate ancora pensato alla preparazione dei fusilli al ragù di pollo e siamo dunque felici di proporvi questa succulenta alternativa. Provare per credere!

Come preparare questo splendido ragù bianco

Quanto parliamo di ragù di pollo facciamo riferimento in realtà a un ragù bianco, che non fa uso di salsa di pomodoro, pelati etc. Il condimento di questi fusilli al ragù di pollo, dunque, è meno “sugoso” e un po’ più irregolare di quanto ci si possa aspettare. Si tratta di un bene, in quanto rappresenta una simpatica variazione sul tema dei classici ragù e regala delle ottime sensazioni al palato.

Ad ogni modo si tratta di preparare un soffritto di cipolle, carote e sedano, poi vanno aggiunte delle zucchine tagliate alla julienne, un trito di pomodorini e infine il petto di pollo tagliato a cubetti. Ora si insaporisce il tutto con un po’ di curry sciolto in acqua e si prosegue la cottura per qualche minuto, o almeno fino a quanto tutti gli ingredienti non risultano cotti.

Il consiglio è di preparare un macinato di pollo, ossia tagliare il pollo a cubetti molto piccoli in modo da replicare la consistenza del ragù bianco realizzato con la carne macinata.

Il tocco dei pomodorini nei fusilli al ragù di pollo

I pomodorini giocano un ruolo importante nella ricetta dei fusilli al ragù di pollo. Pur non trasformandosi in sugo vero e proprio, colorano i fusilli di un bel rosso acceso e garantiscono un surplus di sapore. Perché proprio i pomodorini e non il pomodoro classico? Semplice, i pomodorini propongono un sapore più dolce, più gradevole e in grado di interagire meglio con gli altri ingredienti in gioco. Inoltre, sono meno succosi e quindi capaci di dare vita a condimenti meno strutturati e più gradevoli al palato.

I pomodorini vantano un profilo nutrizionale del tutto simile alle altre varietà di pomodoro, dunque sono ricchi di vitamina C, che fa bene al sistema immunitario e aiuta ad assorbire il ferro. Ottimo è anche l’apporto di vitamina A (che fa bene alla vista) e di antiossidanti come la luteina e il licopene, che conferiscono il proverbiale colore rosso e aiutano a prevenire il cancro. L’apporto calorico, infine, è molto basso, pari a 30 kcal per 100 grammi.

Come guarnire i fusilli al ragù di pollo

I fusilli con ragù di pollo sono una delle migliori ricette in bianco che possiate preparare (sebbene vantino un leggero tocco di rosso). Tuttavia, possono essere ulteriormente insaporiti. Come? Aggiungendo qualche aroma come il peperoncino fresco e la maggiorana.

Il peperoncino dovrebbe essere rosso in modo da adattarsi al meglio al condimento. Sulla varietà avete ampio margine di discrezione, tuttavia tenete conto del grado di tolleranza al piccante dei vostri commensali.

La maggiorana va invece aggiunta senza esagerare, in quanto dotata di un discreto potere coprente. Tutto ciò al netto delle differenze con l’origano, che è l’erba aromatica più vicina in quanto a sapore. In virtù di ciò viene spesso preferita sia per i primi a base di pasta che per le insalate, o per i secondi di carne.

FAQ sulla pasta la ragù

Qual è la pasta migliore per il ragù?

Non esiste una pasta migliore in assoluto per il ragù. In genere vanno bene i formati corti e ruvidi, che presentano delle rientranze capaci di trattenere al meglio il sugo. Alla luce di ciò i fusilli rappresentano certamente un’ottima scelta, tuttavia vanno bene anche alcuni formati di pasta lisci e lunghi, come le tagliatelle.

Cosa sta bene con il ragù?

Oltre alla pasta classica, il ragù si abbina con i cannelloni, con le lasagne etc. E’ possibile anche dare vita ad antipasti creativi, utilizzando magari della pasta sfoglia.

Come scegliere il formato di pasta?

Il formato di pasta va scelto in base al condimento. Se è molto liscio e regolare si può optare sia per i formati di pasta lunghi piuttosto che per quelli corti. Invece, se è irregolare e comunque non molto sugoso, è bene scegliere i formati corti. Infine, se il sugo rischia di essere cedevole, e quindi di legare poco con la pasta, è bene optare per formati ruvidi.

Qual è la pasta che fa meno male?

Fermo restando che tutta la pasta fa bene se viene consumata senza esagerare, il tipo di pasta più salutare in assoluto è quella integrale. Infatti, contiene fibre e vanta un basso indice glicemico. Un dettaglio non di poco conto per chi sta sostenendo diete dimagranti e per chi soffre di diabete.

Ricette con ragù ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa di legumi con funghi e castagne

Zuppa di legumi con funghi e castagne, una...

Come scegliere i legumi La ricetta della zuppa di legumi con funghi e castagne è pensata per garantire ampia flessibilità nella scelta degli ingredienti. Di base potete utilizzare i legumi che...

Ravioli con sugo di pesce

Ravioli con sugo di pesce, un primo piatto...

Come preparare il sugo di pesce Il pezzo forte di questo primo piatto di pasta a base di ravioli è il sugo di pesce. Potremmo considerarlo come una sorta di ragù “ittico”, specie se si guarda...

Riso Jasmine con tofu

Riso Jasmine con tofu, un bel primo orientale...

Cosa sapere sui germogli di fagioli mungo Prima di parlare della ricetta del riso Jasmine facciamo un bella panoramica degli ingredienti in gioco, o almeno di quelli che meritano una menzione...