bg header

Conchiglioni ripieni con ragù di coniglio, speciale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Conchiglioni ripieni con ragu

Conchiglioni ripieni con ragù di coniglio e zucca, un primo all’italiana

I conchiglioni ripieni con ragù di coniglio e zucca sono una splendida idea per un primo ricco di sapore, completo e non troppo pesante. La ricetta, inoltre, è semplice e alla portata di tutti, benché comprenda una “doppia cottura”. I conchiglioni, infatti, vanno prima lessati in acqua salata e successivamente sottoposti ad un passaggio al forno. Passaggio che, a dire il vero, deve essere molto breve, ossia il tempo necessario a far sciogliere il formaggio che viene posto sulla pasta, permettendo al Grana di creare una bella gratinatura.

Tra i protagonisti di questa ricetta figura la carne di coniglio. E’ una carne molto apprezzata, ma allo stesso tempo non molto consumata (principalmente a causa del suo costo). Il sapore è moderatamente pungente e molto pieno. Nonostante le dimensioni dell’animale facciano pensare diversamente, è comunque una carne rossa, dunque è ricca di ferro, proteine e sali minerali. Nello specifico, l’apporto proteico è di 20 grammi di proteine ogni 100. I grassi sono quasi del tutto assenti e rappresentano appena il 4%. L’apporto calorico è molto basso e si avvicina a quello delle carni bianche: un etto di carne di coniglio apporta solo 173 kcal. Infine, questo tipo di carne risulta molto consistente e si presta particolarmente alla preparazione dei ragù.

La carne di coniglio è una sana quanto nutriente alternativa alle carni suine e bovine, vediamo brevemente perché. Le calorie contenute in una porzione di carne di coniglio (ad esempio arrostita) sono molto meno rispetto alla stessa porzione di carne di manzo o di maiale. Anche i grassi saturi e il colesterolo sono inferiori. Possiamo quindi dire che la carne di coniglio è più magra della carne di manzo e di suino.

Passiamo alle proteine, importanti, lo ricordo, per assicurare all’organismo la giusta quantità di energia, per il buon funzionamento dei muscoli e per il corretto andamento del sistema immunitario. Ecco, con una porzione di coniglio ci assicuriamo la giusta dose di proteine per fare tutto questo.

Non dimentichiamo che un profilo nutrizionale non è completo se mancano vitamine e Sali minerali. Anche in questo caso la carne di coniglio non delude. Troviamo l’importantissima vitamina B12 che è fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale e del metabolismo, nonché nella formazione dei globuli rossi. Nel coniglio c’è anche la vitamina B3, nota come niacina che, tra le altre funzioni, aiuta a convertire i carboidrati in energia. Tra i Sali minerali spiccano il selenio e il fosforo.

Quali formaggi utilizzare?

Tra i punti di forza dei conchiglioni ripieni con ragù di coniglio e zucca spicca la pienezza del condimento. Esso è composto non solo dal ragù di coniglio, dalla zucca e dalla cipolle, ma anche da alcuni formaggi a media-bassa stagionatura. I formaggi utilizzati vengono posti sui conchiglioni in modo da avere una gradevole copertura. Per quanto concerne i tipi di formaggi, avete ampio margine di discrezione, tuttavia vi consiglio il taleggio e la scamorza (al limite anche l’emmental). Il taleggio si caratterizza per un sapore dolce, per un retrogusto che ricorda i tartufi e per un aroma caratteristico (quasi agreste). Inoltre, spicca per la quantità di calcio e di proteine, nonché di fosforo, una caratteristica non scontata nei formaggi. Il contenuto di grassi è inferiore a quello di molti formaggi della medesima categoria e il lattosio è quasi del tutto assente.

Conchiglioni ripieni con ragu

La scamorza, invece, è un formaggio a pasta filata realizzato con latte vaccino. Anch’esso è ricco di calcio e proteine, tuttavia contiene quantità superiori di lattosio. Si scioglie molto bene e in fretta, dunque è particolarmente adatto a questo tipo di ricette. L’emmental, infine, si scioglie un po’ più lentamente vista la sua elasticità, ma spicca per un sapore più pungente e allo stesso tempo dolce, che arricchisce la pietanza.

Le principali caratteristiche della zucca

Anche la zucca ricopre un ruolo importante nei conchiglioni ripieni con ragù di coniglio. Dal punto di vista organolettico, infatti, bilancia la sapidità e l’aroma pungente del ragù di coniglio. Come sicuramente saprete, infatti, la zucca ha un sapore tendente al dolce, che si accentua in seguito alla cottura. In occasione di questa ricetta va cotta insieme alle cipolle, e all’occorrenza integrata con un po’ d’acqua in quanto tende ad attaccarsi sul fondo della padella. Dopodiché va arricchita con il ragù di coniglio.

La zucca si caratterizza anche per le ottime proprietà nutrizionali. E’ ricca di vitamina C in una misura che non fa rimpiangere le più accreditate arance. E’ anche ricca di betacarotene, che oltre a conferirle il colore arancione funge da elemento precursore della preziosa vitamina A. Rilevante è inoltre il contenuto di sali minerali, in primis potassio e magnesio. La zucca è apprezzata anche per l’apporto calorico basso: un etto di zucca apporta solo 26 kcal, quasi un record rispetto agli altri ortaggi.

Ecco la ricetta dei conchiglioni ripieni con ragù di coniglio e zucca:

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di conchiglioni,
  • 300 gr. di ragù di coniglio,
  • 250 gr. di zucca,
  • mezza cipolla,
  • 100 gr. di formaggio consentito (taleggio, scamorza o emmental),
  • 60 gr. di Grana Padano,
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione dei conchiglioni ripieni con ragù di coniglio iniziate sbucciando la zucca e tagliandola a dadini molti piccoli, poi rosolatela in un po’ di olio insieme alla cipolla tritata. Infine, regolate di sale e completate la cottura aggiungendo un po’ di acqua se necessario. Intanto fate cuocere i conchiglioni in acqua un po’ salata. Scolateli quando sono al dente e passateli sotto l’acqua fredda per interrompere la cottura, in questo modo eviterete che si rompano in fase di riempimento.

Quando la zucca è pronta, unite il ragù di coniglio e mescolate con cura. Ora ungete con un po’ di olio una pirofila e adagiate i conchiglioni riempiti con il composto di ragù, la zucca e le cipolle. Poi fate a dadini il formaggio e adagiatelo sui conchiglioni in modo da formare una morbida copertura. Spolverate un po’ di Grana Padano e cuocete brevemente al forno per gratinare il tutto. Servite il piatto caldo e buon appetito.

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchetti con gamberetti

Gnocchetti con gamberetti, un primo per la Festa...

Un condimento speciale per gli gnocchetti con gamberetti e zafferano Gli gnocchetti con gamberetti si prestano a condimenti di varia natura, ma reputo che il condimento proposto in questa ricetta...

Pici all’aglione

Pici all’aglione, un piatto contadino della cucina toscana

Come si prepara il sugo all’aglione Preparare il sugo per i pici all'aglione è davvero semplice, basta ricavare dal bulbo dell’aglio una certa quantità di spicchi (almeno uno a persona) e...

Zuppa di legumi con funghi e castagne

Zuppa di legumi con funghi e castagne, una...

Come scegliere i legumi La ricetta della zuppa di legumi con funghi e castagne è pensata per garantire ampia flessibilità nella scelta degli ingredienti. Di base potete utilizzare i legumi che...

logo_print