logo_print

Il pranzo della domenica è più buono con i cannelloni light

cannelloni light
Stampa

Cannelloni light: leggeri e deliziosi per tutti!

 I cannelloni light si rivelano per molti una vera scoperta in quanto, pur essendo più leggeri di quelli tradizionali… sono buonissimi! Li apprezzano sia i bambini che gli adulti e si rivelano l’ideale per le feste, le occasioni speciali, i pranzi e le cene in famiglia. È un piatto che possiamo amare soprattutto in inverno, ma che anche in estate non disprezziamo affatto!

In questo caso, potremo usare ingredienti diversi dal solito, ma comunque genuini e perfetti per tutti i palati. Desiderate una piccola anticipazione? Useremo la farina di ceci: priva di glutine ma comunque contenente proteine di qualità, ha un sapore davvero strepitoso e dona ai cannelloni light un valore aggiunto inconfondibile. Siete scettici a riguardo? Vi consiglio di provare questa ricetta… ogni dubbio scomparirà sin dal primo boccone!

La base dei cannelloni la prepariamo così…

Come vi ho anticipato, per preparare i cannelloni light, useremo la deliziosa e nutriente farina di ceci. Quest’ultima servirà per la pasta e, a questo proposito, è utile sapere che si tratta di una delle farine più saporite e leggere allo stesso tempo, che vengono usate per tantissime preparazioni diverse, sia dolci che salate, proponendo ogni volta un risultato unico. Oltre a questo ingrediente, per preparare questa speciale tipologia di pasta fresca useremo le uova e il latte, che aggiungeranno nutrienti ed energia al nostro pasto.

In seguito, con un pizzico di sale marino integrale, un po’ di pepe e olio, potremo preparare la base dei nostri cannelloni light e garantire a tutta la famiglia un apporto nutrizionale e calorico ottimale, un carico di gusto e tanta soddisfazione. Certamente, questa ricetta si discosta da quella tradizionale, e lo noterete ancor più durante la preparazione. Tuttavia, devo dire che tanti reputano questa versione molto più buona!!!

E quali sono gli ingredienti del ripieno dei cannelloni light?

Per il ripieno, seguiremo la tradizione (abbastanza!), usando la ricotta e gli spinaci, ma anche ingredienti che vi sorprenderanno e che faranno la differenza! La ricotta è un formaggio molle con pochi grassi e molte proteine, che è più leggero rispetto a molti altri latticini e si digerisce meglio (contiene lattosio, ma possiamo comunque prediligerne una adatta agli intolleranti). Essa rende i cannelloni light molto delicati e ricchi di nutrienti importanti come il calcio, il fosforo, il selenio, lo zinco, la vitamina A, B2 e B12.

Gli spinaci sono un’ottima fonte di potassio, fosforo, rame, zinco, fe

rro, magnesio, calcio e selenio, e di vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J. Vantano proprietà antinfiammatorie e lassative, e secondo le ricerche fanno bene al cuore, alle ossa, agli occhi e alla pelle; aiutano a prevenire alcuni problemi cardiocircolatori (come aterosclerosi e pressione alta); e sono validi alleati del sistema immunitario, ma anche delle donne in gravidanza e di chi soffre di anemia. Che dite… li prepariamo questi cannelloni light?

Ed ecco la ricetta dei cannelloni light

Ingredienti per 4/6 persone

Per la base dei cannelloni:

  • 150 gr di farina di ceci,
  • 2 uova,
  • 150 ml di latte intero consentito,
  • 1 pizzico di sale e pepe,
  • q.b. olio extrvergine d’oliva

Per il ripieno:

  • 300 gr di ricotta consentita,
  • 250 gr di spinaci lessati, strizzati e tritati,
  • 2 cucchiaini di buccia grattugiata di limone (solo la parte gialla),
  • 1 pizzico di noce moscata,
  • 1 pizzico di sale marino integrale

Per completare il piatto:

  • 8 cucchiai di parmigiano grattugiato stagionato 36 mesi;
  • 300 gr di yogurt greco consentito

Preparazione

Versate la farina di ceci con un pizzico di sale e una presa di pepe in una ciotola; unite l’uovo e, poco alla volta, il latte, mescolando con una frusta per non creare grumi. La pastella deve risultare liscia e non molto densa (se lo fosse, unite altro latte).

Riscaldate una padella da 26 cm di diametro, unta con un po’ d’olio ben distribuito sul fondo, e versate un piccolo mestolo di pastella. Girate il recipiente, in modo da ricoprire tutto il fondo. Fate cuocere per un minuto a fuoco medio, poi girate la crespella con l’aiuto di una spatola e fate cuocere per altri trenta secondi. Adagiatela su un piatto e procedete così fino all’esaurimento degli ingredienti.

Per il ripieno, mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola e conservate in frigo fino al momento dell’uso.

Per fare i cannelloni, mettete tre cucchiaiate di ripieno su un lato di ogni crepe, e arrotolate a sigaro.

Ungete una casseruola da forno e fate uno strato di yogurt mescolato al parmigiano sul fondo. Sopra sistema i cannelloni in un solo strato e riempiendo bene il recipiente.

Ricoprite con lo yogurt e il parmigiano rimasto. Cuocete in forno preriscaldato per 10 minuti a 200C˚, in modo da formare una crosticina dorata. Servite i cannelloni caldi o tiepidi.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


23-04-2018
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti