bg header
logo_print

Cannelloni ricotta e spinaci per il pranzo della domenica

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

cannelloni light
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (2 Recensioni)

Cannelloni ricotta e spinaci: leggeri e deliziosi per tutti.

I cannelloni ricotta e spinaci si rivelano per molti una vera scoperta in quanto, pur essendo più leggeri di quelli tradizionali… sono buonissimi! Li apprezzano sia i bambini che gli adulti e si rivelano l’ideale per le feste, le occasioni speciali, i pranzi e le cene in famiglia. È un primo piatto che possiamo amare soprattutto in inverno, ma che anche in estate non disprezziamo affatto!

In questo caso, potremo usare ingredienti diversi dal solito, ma comunque genuini e perfetti per tutti i palati. Desiderate una piccola anticipazione? Useremo la pasta all’uovo fatta in casa con farina di ceci: priva di glutine ma comunque contenente proteine di qualità, ha un sapore davvero strepitoso e dona ai cannelloni un valore aggiunto inconfondibile. Siete scettici a riguardo? Vi consiglio di provare questa ricetta… ogni dubbio scomparirà sin dal primo boccone!

Ricetta cannelloni ricotta e spinaci

Preparazione cannelloni ricotta e spinaci

Versate la farina di ceci con un pizzico di sale e una presa di pepe in una ciotola; unite l’uovo e, poco alla volta, il latte, mescolando con una frusta per non creare grumi. La pastella deve risultare liscia e non molto densa (se lo fosse, unite altro latte).

Riscaldate una padella da 26 cm di diametro, unta con un po’ d’olio ben distribuito sul fondo, e versate un piccolo mestolo di pastella. Girate il recipiente, in modo da ricoprire tutto il fondo. Fate cuocere per un minuto a fuoco medio, poi girate la crespella con l’aiuto di una spatola e fate cuocere per altri trenta secondi. Adagiatela su un piatto e procedete così fino all’esaurimento degli ingredienti.

Per il ripieno, mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola e conservate in frigo fino al momento dell’uso.

Per fare i cannelloni, mettete tre cucchiaiate di ripieno su un lato di ogni crepe, e arrotolate a sigaro.

Ungete una casseruola da forno e fate uno strato di yogurt mescolato al parmigiano sul fondo. Sopra sistema i cannelloni ripieni in un solo strato e riempiendo bene il recipiente.

Ricoprite con lo yogurt e il formaggio grattugiato rimasto. Cuocete in forno preriscaldato per 10 minuti a 200C˚, in modo da formare una crosticina dorata. Servite i cannelloni ripieni di ricotta e spinaci caldi.

Per la base dei cannelloni:

  • 150 gr di farina di ceci,
  • 2 uova,
  • 150 ml di latte intero consentito,
  • 1 pizzico di sale e pepe,
  • q.b. olio extravergine di oliva

Per il ripieno:

  • 300 gr di ricotta consentita,
  • 250 gr di spinaci lessati, strizzati e tritati,
  • 2 cucchiaini di buccia grattugiata di limone (solo la parte gialla),
  • 1 pizzico di noce moscata,
  • 1 pizzico di sale

Per completare il piatto:

  • 8 cucchiai di parmigiano grattugiato stagionato 36 mesi;
  • 300 gr di yogurt greco consentito

La base dei cannelloni la prepariamo così…

Per dar vita a una versione rivisitata e straordinariamente saporita dei cannelloni ricotta e spinaci, ci avventureremo nell’uso di un ingrediente sorprendentemente versatile e nutriente: la farina di ceci. Questa farina, celebre per il suo sapore distintivo e per la leggerezza che conferisce alle preparazioni, si presta meravigliosamente a una varietà incredibile di ricette, arricchendole sia nel contesto dolce che in quello salato. La peculiarità della farina di ceci sta nella sua capacità di offrire un risultato unico ad ogni uso, rendendo i nostri cannelloni non solo deliziosi ma anche originali.

Nella nostra preparazione, la farina di ceci si combinerà armoniosamente con uova e latte, ingredienti scelti con cura per incrementare il valore nutrizionale del piatto, arricchendolo di proteine, vitamine e minerali essenziali. Questa scelta non solo garantirà energia e sostanze nutritive fondamentali per il benessere quotidiano ma contribuirà anche a creare una pasta fresca di eccezionale tenerezza e sapore.

Per insaporire ulteriormente la base dei nostri cannelloni, aggiungeremo un tocco di sale marino integrale, noto per le sue proprietà benefiche e la capacità di esaltare i sapori naturali degli alimenti, insieme a un pizzico di pepe fresco per un sottile contrasto di sapori. Un filo di olio extravergine di oliva completerà l’impasto, aggiungendo quella nota di ricchezza e profondità che solo un grasso di qualità può conferire.

La ricetta dei cannelloni rappresenta una deliziosa deviazione dalla tradizione

Una variante che, sebbene possa sembrare insolita, ha conquistato il cuore e il palato di molti, risultando per alcuni addirittura più buona della versione classica! L’uso innovativo della farina di ceci non solo apporta una novità in termini di gusto e consistenza ma rende il piatto maggiormente inclusivo, adattandosi perfettamente anche a chi segue diete particolari, come quelle senza glutine.

Con questa base ricca di gusto e nutrimento, i cannelloni ricotta e spinaci promettono di essere un vero e proprio trionfo culinario, capace di soddisfare i palati più esigenti e di garantire un’esperienza gastronomica ricca di soddisfazione e benessere. Sperimentare con ingredienti meno convenzionali come la farina di ceci può rivelarsi un’entusiasmante scoperta culinaria, apportando una ventata di freschezza e novità alla nostra tavola e offrendo a tutta la famiglia un pasto delizioso, salutare e ricco di energia.

Con cosa riempiamo i cannelloni ricotta e spinaci?

Per il ripieno, seguiremo la tradizione (abbastanza!), usando la ricotta e gli spinaci, ma anche ingredienti che vi sorprenderanno e che faranno la differenza! La ricotta è un formaggio molle con pochi grassi e molte proteine, che è più leggero rispetto a molti altri latticini e si digerisce meglio (contiene lattosio, ma possiamo comunque prediligerne una adatta agli intolleranti). Essa rende i cannelloni molto delicati e ricchi di nutrienti importanti come il calcio, il fosforo, il selenio, lo zinco, la vitamina A, B2 e B12.

Gli spinaci sono un’ottima fonte di potassio, fosforo, rame, zinco, ferro, magnesio, calcio e selenio, e di vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J. Vantano proprietà antinfiammatorie e lassative, e secondo le ricerche fanno bene al cuore, alle ossa, agli occhi e alla pelle; aiutano a prevenire alcuni problemi cardiocircolatori (come aterosclerosi e pressione alta); e sono validi alleati del sistema immunitario, ma anche delle donne in gravidanza e di chi soffre di anemia. Che dite… li prepariamo questi cannelloni ?

I cannelloni sono una vera dichiarazione d’amore alla cucina italiana

Una celebrazione di comfort food che sa riscaldare il cuore e deliziare il palato. Ma in questo nostro mondo frenetico, ci troviamo spesso di fronte a un bivio: optare per la convenienza dei cannelloni pronti di pasta secca o immergersi nella tradizione preparando i cannelloni fatti in casa? Entrambe le strade hanno i loro seguaci, e c’è molto da dire su ognuna di esse.

La tentazione dei cannelloni pronti sta tutta nella loro convenienza. Sono lì, sugli scaffali dei supermercati, pronti per essere trasformati in una cena gustosa con il minimo sforzo. Immaginate: nessuna sfoglia da stendere, nessun impasto da riposare. Si riempiono, si coprono di salsa e formaggio, e via in forno. Per chi ha poco tempo o per i cuochi alle prime armi, sembra quasi un sogno. Ma, come in tutte le favole, c’è un rovescio della medaglia. La qualità e il sapore possono non essere all’altezza delle aspettative, e la personalizzazione si ferma al ripieno. La pasta avrà sempre quella consistenza e quel gusto standard, con poco spazio per l’innovazione.

Dall’altro lato del nostro dilemma culinario troviamo i cannelloni fatti in casa. Ah, l’arte di impastare la farina con le proprie mani, di stendere la sfoglia fino a ottenere quella consistenza perfetta, morbida ma resiliente al morso. Qui, la qualità si fa sentire ad ogni boccone, e la personalizzazione raggiunge livelli che solo la cucina casalinga può offrire. Ogni dettaglio, dalla scelta degli ingredienti al ripieno, può essere modulato sulle proprie preferenze. E poi, diciamocelo, c’è una certa soddisfazione personale nell’assaporare un piatto che abbiamo creato con pazienza e dedizione.

Ma non dimentichiamo che i cannelloni fatti in casa richiedono il loro tributo in termini di tempo e abilità. Non è una scelta per chi cerca la via più rapida verso la cena. E necessitano di una pianificazione, perché non si tratta di un impasto che può essere improvvisato all’ultimo momento.

Allora, quale strada scegliere? La risposta dipende da ciò che più valorizziamo: la convenienza e la semplicità dei cannelloni pronti o la qualità superiore e il piacere della preparazione casalinga dei cannelloni fatti in casa. Indipendentemente dalla scelta, il risultato finale è quello che conta: sedersi a tavola e godersi un piatto che è molto più di semplice cibo. È una porzione di cultura italiana, un momento di condivisione e calore, che sia frutto di una lunga preparazione o di una soluzione pratica e veloce.

Ricette cannelloni ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cous cous con vongole e zucchine

Cous cous con vongole e zucchine, un piatto...

Uno sguardo alle vongole Tra i protagonisti di questo cous cous spiccano le vongole, tra i molluschi più apprezzati in quanto capaci di trasmettere delle note ittiche in un contesto di generale...

carbonara vegana

Carbonara vegana, un piatto audace ma squisito

Come sostituire la salsa di uova Quando si prepara una carbonara vegana la prima sfida è la sostituzione delle uova, d’altronde sono proprio queste a rappresentare l’ingrediente principale...

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...