Plumcake al cioccolato con riso soffiato e datteri

plumcake al cioccolato con riso soffiato
Commenti: 0 - Stampa

Plumcake al cioccolato con riso soffiato e datteri: un tocco di sapore e nutrimento. Vi piace avere a casa un dessert sempre pronto da consumare nel corso della giornata? Preparate il plumcake al cioccolato con riso soffiato e datteri e leggerete il piacere negli occhi di chi lo assaggia.

Questo plumcake è una vera bomba ed usiamo questo termine con cura! A partire dalla colazione, mangiare una fetta di plumcake è il modo ideale per cominciare la giornata con la carica giusta. Intanto, col cioccolato fondente non si sbaglia mai! Le proprietà di questo ingrediente sono importantissime ed utilissime per la nostra salute ma il suo sapore è così peculiare ed intenso che prende il sopravvento e basta già da solo a farci venir voglia di mangiare!

Ma, va detto, in questo dolce non è solo il cioccolato ad essere protagonista. I datteri offrono il loro contributo in termini di nutrimento e, approfondendo il tema, scoprirete le eccezionali proprietà che questo ingrediente riesce a trasmettere al nostro organismo. Ultimo, ma non ultimo, il riso soffiato che offre note di croccantezza ampiamente distinguibili ad ogni assaggio.

Un plumcake perfetto per una merenda in famiglia

Quando in cucina abbiamo un plumcake al cioccolato fondente con riso soffiato e datteri ogni 10 minuti c’è qualcuno che entra ed esce di soppiatto dalla cucina, portando via con sé un pezzetto da assaggio. Impossibile resistere alla bontà, soprattutto quando in giro per casa ci sono figli e nipoti.

plumcake al cioccolato con riso soffiato

Una merenda semplice, genuina e gustosa, che offre ingredienti di prima qualità ed un gusto unico e riconoscibile. Ogni elemento utilizzato ha il suo contributo sul gusto finale. I datteri, inoltre, sono un vero tocco vincente, perfetti per donare al dolce una carica di energia extra.

Le proprietà nutrizionali eccezionali dei datteri

Probabilmente già sarete a conoscenza delle caratteristiche del cioccolato fondente, dunque non indugeremo oltre. Però restano interessanti e da scoprire tutti i vantaggi dati dai datteri! Questo alimento, infatti, è ricchissimo di fosforo e potassio e può vantare proprietà antinfiammatorie soprattutto per le vie respiratorie e per l’intestino.

La caratteristica dei datteri che emerge più limpidamente è la dolcezza. Se trattati nel modo corretto sono tra i frutti più dolci in assoluto, a tal punto da essere considerati un vero e proprio dolcificante. A questo proposito hanno poco da invidiare al miele e allo zucchero. Il tutto al costo di un indice glicemico molto basso, compatibile persino con le esigenze dei diabetici. I pregi nutrizionali dei datteri, ovviamente, non finiscono qui. Si segnala, infatti, una spiccata abbondanza di vitamine. Oltre alla vitamina C, la cui presenza è abbastanza scontata, il riferimento è alle vitamine del gruppo B. Un etto di datteri garantisce il 10% di fabbisogno giornaliero di queste sostanze, davvero un record nel mondo vegetale.

I datteri si difendono molto bene anche in quanto a sali minerali, infatti contengono molto potassio. Si stima che un etto di datteri contenga 400 mg di potassio, pari al 15% del fabbisogno giornaliero. Ottimo è anche l’apporto di magnesio, calcio e carotenoidi. Questi ultimi esercitano una funzione antiossidante, dunque anti-tumorale, e aiutano il corpo a sintetizzare la vitamina A. Ai datteri vengono riconosciute anche proprietà antinfiammatorie, digestive ed energizzanti, d’altronde sono ricchi di fibre e di oligoelementi. L’unica nota dolente è data dall’apporto calorico, infatti sono tra i frutti più “pesanti” da questo punto di vista: un etto di datteri apporta ben 280 kcal. Va detto, però, che 100 grammi di datteri sono “davvero tanti”, considerando che buona parte del frutto è occupato dal nocciolo.

Vi sentite fiacchi, deboli o debilitati in questo periodo? I datteri saranno il sostentamento indispensabile per il vostro corpo! Questo rimedio è infatti noto anche agli sportivi che spesso li usano per combattere eventuali carenze alimentari e ricaricare le energie dopo grossi sforzi. Abbiamo dunque un’ottima scusa per concederci anche il bis di questo plumcake al cioccolato fondente con riso soffiato e datteri! 

Ed ecco la ricetta del plumcake al cioccolato con riso soffiato e datteri:

 Ingredienti per 6 persone:

  • 150 gr. di cioccolato fondente 70%
  • 150 gr. d‘olio di vinacciolo
  • 100 gr. di tuorlo
  • 200 gr. di albume
  • 125 gr. di zucchero di cocco solido + 125 gr. di zucchero di dattero
  • 100 gr. di farina di riso integrale
  • 50 gr. di cacao amaro
  • 5 gr. di lievito
  • 4 gr. di guar
  • 200 gr. di datteri tritati grossolanamente
  • q. b. di cioccolato fondente per decorazione
  • q. b. di riso soffiato per decorazione

Preparazione:

Sciogliete il cioccolato fondente come vi è più comodo, a bagnomaria o al microonde, aggiungendo olio di vinacciolo e sale. Unite poi al cioccolato lo zucchero di dattero ed il tuorlo, mescolando energicamente.

Passate al setaccio la farina di riso, il cacao ed il lievito, quindi uniteli al composto precedente. Lavorate una meringa con albume, zucchero di cocco e guar.

Unite anche la meringa al composto precedente ed aggiungete i datteri a pezzettini.

I datteri conservateli nel freezer prima di tritarli, così eviterete che si sfaldino formando una pasta

Imburrate ed infarinate uno stampo da plumcake, dunque versateci dentro l’impasto e cuocete il tutto a 180° per 20-25 minuti.

Lasciate raffreddate il plumcake, estraetelo dallo stampo e distribuite il cioccolato fondente e la granella di riso soffiato. Completate la decorazione con datteri e scaglie di cioccolato. Buon appetito!

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolo alla crema di nocciole

Rotolo alla crema di nocciole, un dolce perfetto

Rotolo alla crema di nocciole per regalarsi un momento di pura dolcezza Il rotolo alla crema di nocciole è un dolce semplice da preparare e squisito. Si base su un impasto tutto sommato classico ma...

Hummus di cioccolato

Hummus al cioccolato, non la solita crema

Hummus al cioccolato per una merenda davvero gustosa L’hummus al cioccolato è una soluzione molto suggestiva per le colazioni, le merende ma anche per arricchire ricette dolciarie. Può essere...

Gelato allo Skyr e camomilla

Gelato allo Skyr e camomilla, una merenda estiva

Gelato allo Skyr e camomilla, un’idea particolare Il gelato allo Skyr e camomilla è un deliziosa merenda estiva, una ricetta che reinterpreta il concetto stesso di gelato e, allo stesso tempo, ne...

Cremini fritti

Cremini fritti, dei dolcetti squisiti e facili da...

Cremini fritti, un’idea deliziosa I cremini fritti o crema fritti sono dei dolci dalle caratteristiche particolari, infatti sono il risultato della frittura di una crema. Questa viene realizzata...

Mini pie alle more e mirtilli

Mini pie alle more e mirtilli, uno spuntino...

Mini pie alle more e mirtilli, una piccola squisitezza Le mini pie alle more e mirtilli, come suggerisce il nome, sono torte di piccole dimensioni e dal sapore fruttato. Il procedimento è molto...

Ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco

Ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco, davvero...

Ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco, un dessert molto semplice e gustoso I ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco sono una gradevole alternativa al classico gelato e ovviamente ai ghiaccioli...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


08-11-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti