bg header
logo_print

Spaghetti con burrata e mandorle, un gustoso piatto pugliese

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Spaghetti burrata e mandorle
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

La burrata, una specialità pugliese che vi conquisterà

Spaghetti con burrata e mandorle è un delizioso piatto pugliese! La burrata è una deliziosa specialità casearia pugliese fatta di latte vaccino. Apparentemente simile ad una mozzarella, con la caratteristica chiusura apicale, la burrata è composta di pasta filata con un cuore morbido di panna e residui di lavorazione. Questo particolarissimo prodotto caseario pugliese sembrerebbe aver avuto origine nella zona di Andria, ma da lì si è rapidamente diffuso in tutta la regione. Durante un soggiorno turistico in Puglia, l’assaggio della burrata è una tappa praticamente obbligata che lascerà un’impronta nel vostro cuore, tanto quanto le bellezze paesaggistiche di questa meravigliosa regione del sud Italia.

Generalmente la burrata, disponibile in diverse dimensioni e formati, viene servita in purezza, magari semplicemente accompagnata da un’insalata di pomodori freschi e rucola o delle friselline. Volendo variare sul tema, così come facciamo con questi nostri Spaghetti con burrata e mandorle, la burrata può essere anche utilizzata come ingrediente speciale per meravigliose preparazioni culinarie.

Ricetta spaghetti con burrata e mandorle

Preparazione spaghetti con burrata e mandorle

  • Lavate, mondate e asciugate le erbe aromatiche. Tritate le erbe con la mezzaluna.
  • Sgusciate le mandorle e tritatele nel frullatore, lasciandole grossolane.
  • Frullate poi le erbe aromatiche assieme alla burrata, amalgamando fino ad ottenere una crema.
  • Intanto in una pentola alta con acqua bollente lievemente salata, ponete gli spaghetti a lessare.
  • In una padella versate un giro d’olio extra vergine d’oliva con uno spicchio d’aglio, appena si sarà dorato l’aglio, eliminatelo e grattate la buccia di un limone.
  • Aggiungete le mandorle tritate e fate rosolare il tutto per qualche istante.
  • Scolate infine gli spaghetti e versateli nella padella con le mandorle, unite quindi la crema di burrata ed amalgamate il tutto.
  • Servite ancora caldo, con una grattata di pepe nero e buon appetito!

Ingredienti spaghetti con burrata e mandorle

  • 320 gr. di Spaghetti Bio di Riso Integrale Più Bene
  • 150 gr. di burrata Sabelli
  • 60 gr. di mandorle sgusciate
  • 1 limone bio
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • erbe aromatiche a piacere (timo foglioline di rosmarino e origano fresco)
  • q. b. di sale e di pepe.

Spaghetti con burrata e mandorle: una pietanza davvero speciale

Con gli Spaghetti con burrata e mandorle servirete a tavola un primo davvero incantevole. Il gusto intenso e lattosio della burrata viene esaltato dal trito di erbe aromatiche e profumato ulteriormente dalla scorza di limone. Il risultato è una cremina dal sapore avvolgente e stuzzicante che abbraccia gli spaghetti come se fossero nati per stare assieme! Potrete preparare questa meraviglia con semplicità (infondo, vi basterà armeggiare con il frullatore e scegliere ingredienti di qualità) e servirla a tavola, sorprendendo tutti i commensali con un piatto gourmet!

Gli spaghetti integrali saranno un piacere in più che vi consigliamo ma, se lo gradite, potrete tranquillamente sostituirli con degli spaghetti tradizionali. Questa stuzzicante pietanza potrà essere proposta come primo, a pranzo, oppure volendo anche come ricco piatto unico (non dimenticando l’apporto calorico della burrata, particolarmente sostanzioso).

Spaghetti burrata e mandorle

Burrata e calorie 

La burrata è un delizioso “sacchetto” di pasta filata al latte vaccino, lavorato a mano e farcito con panna (o burro) e straccetti di pasta filata. Il risultato è una leccornia che stuzzica le papille gustative e l’anima al primo assaggio, ma che chiaramente richiede un piccolo sacrificio in termini calorici.

Particolarmente energetica e ricca di acidi grassi saturi, la burrata presenta abbondanti dosi di colesterolo, lipidi, glucidi e proteine. Essendo lavorata col caglio, la burrata non può essere ammessa in una dieta vegana e vegetariana. E’ un alimento contenente lattosio ed anche calcio, fosforo e vitamina B2. Non possiamo considerarla certamente ipocalorica, ma rientra a pieno titolo nei piaceri che ogni tanto è d’obbligo concedersi!

Il contributo delle mandorle

Tra gli ingredienti più particolari di questi spaghetti con burrata spiccano le mandorle, non perché richiamino a chissà quale atmosfera esotica ma perché partecipano a un piatto insolito e davvero delizioso. Inoltre sono sottoposte a un trattamento speciale, ossia vengono sgusciate, tritate e ripassate in padella su un soffritto di aglio arricchito con il succo di limone. In questo modo il loro sapore, di norma corposo e vagamente dolce, assume sfumature più acidule e pungenti, in linea con quelle della crema di burrata.

Al di là di ciò, delle mandorle si apprezzano le proprietà nutrizionali. Sono caloriche, ma ricche di grassi benefici, che proteggono il cuore e la circolazione. Allo stesso tempo contengono una dose generosa di vitamina E, che esercita una discreta funzione antiossidante. Per quanto riguarda i sali minerali troviamo il magnesio, il calcio e il potassio. Pochi lo sanno, ma le mandorle sono anche molto proteiche: un etto apporta circa 21 grammi.

Tante erbe aromatiche per gli spaghetti con burrata e mandorle

In questa ricetta la burrata va unita alle erbe aromatiche e lavorata (magari al frullatore) per ottenere una crema densa, omogenea e ancora più squisita. Lo scopo delle erbe aromatiche è stuzzicare il palato ma anche aumentare la profondità organolettica degli spaghetti con burrata e mandorle, introducendo note diverse tra di loro. Per questa ricetta si dovrebbero impiegare soprattutto timo, rosmarino e origano fresco, che sono tra le erbe più apprezzate della tradizione mediterranea.

Il timo aggiunge un aroma deciso, ma anche una sfumatura che ricorda il succo di limone. Il rosmarino aggiunge un tocco amaro ma gradevole, lo stesso si può dire dell’origano. Ovviamente il consiglio è di utilizzare solo erbe fresche, che sono molto più potenti e migliori dei classici preparati in polvere.

Tutte queste erbe aromatiche giovano all’organismo e apportano il classico bagaglio di vitamine e sali minerali. Contengono alcuni antiossidanti che aiutano a prevenire il cancro e a rallentare l’invecchiamento cellulare.

Una ricetta per chi soffre di intolleranze?

Giunti a questo punto è lecito chiedersi: gli spaghetti con burrata e mandorle sono adatti a chi soffre di intolleranze alimentari? Per poter rispondere è necessario trattare in modo separato ogni patologia o sensibilità. Per quanto concerne i celiaci il semaforo è verde, infatti la ricetta propone gli spaghetti realizzati per l’occasione con la farina di riso integrale. Questa farina spicca per il tocco rustico ma delicato, oltre che per un buon apporto di fibre superiore alla media, di vitamine, sali minerali etc.

Per quanto concerne gli intolleranti al lattosio è bene sostituire la burrata con una versione lactose-free, che è quasi identica a quella originale, solo un po’ più dolce. D’altronde l’eliminazione del lattosio avviene mediante la scissione di questa sostanza in glucosio e galattosio, che risultano digeribili da chiunque e sono più facilmente rilevabili al palato.

Semaforo rosso, infine, per gli allergici e per gli intolleranti al nichel. Le mandorle, infatti, ne contengono parecchio e al momento non si registrano produttori impegnati nella coltivazione di mandorle con la coltura idroponica (l’unico metodo che permette di escludere il nichel). Certo, potete rinunciare alle mandorle, ma il piatto perderebbe di senso e si ridurrebbe a una semplice pasta al formaggio.

FAQ sugli spaghetti con burrata e mandorle

Cosa ci sta bene con la burrata?

Visto il suo sapore delicato di latte, la burrata dà il meglio di sé quando viene mescolata con erbe aromatiche di tipo mediterraneo. Ovviamente è squisita anche così come si trova.

Cosa posso fare con una burrata?

La burrata può essere consumata a crudo come qualsiasi altro formaggio. Tuttavia, in virtù di una consistenza cremosa, può partecipare alla preparazione di intingoli, creme e sale, fino a fungere da condimento per molti primi piatti.

Che pasta si può fare con la burrata?

Sempre in ragione della sua consistenza morbida e cremosa, la burrata si adatta a tutti i tipi di pasta. Gli spaghetti sono però molto indicati, specie quando la burrata partecipa alla preparazione di creme omogenee.

Ricette con la burrata ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...