Margarita frozen, una coccola “ghiacciata”!

Tempo di preparazione:

Una settimana è trascorsa. Tanti impegni, appuntamenti, commissioni da sbrigare, sempre, di corsa. La stanchezza si fa sentire in molti ma ad allontanarla giunge il pensiero di potersi godere due giorni di maggiore relax con amici, famigliari o, perché no, anche in beata solitudine. Per sciogliere tensioni e intrattenere la serata, perché non organizzare una cenetta con i fiocchi? In cucina poi si sa, siete i veri padroni e le indiscusse regine.

Oggi vi sorprenderò dedicandomi non tanto a un primo o a un secondo piatto ma introducendovi a un altro mondo, anch’esso molto colorato, saporito e profumato: quello dei cocktail. Mi dedicherò a un drink, ma non a uno qualsiasi, bensì a uno dei protagonisti dello scenario internazionale. Conosciuto in tutto il mondo, è il Margarita frozen, il perfetto after-dinner per gli amanti del buon bere.

Un’arte tutta da scoprire…

Il mondo dei cocktail è davvero così intrigante che verrebbe voglia di provare ogni volta un drink diverso. Gli accostamenti dei cocktail, poi, sono studiati con estrema cura dagli esperti del settore, capaci di suggerirci ogni volta la scelta più indicata ai diversi momenti della cena e ai nostri diversi mood. La preparazione dei cocktail è una vera e propria arte, da apprezzare, capire, conoscere, condividere… e oggi toccherà a voi!

Margarita frozen

Dal lontano Messico, con tutta la passione latina

Tornando al nostro drink, lo sapevate che il Margarita è il cocktail nazionale del Messico? Bene, senza dover volare lontano, ognuno di noi può divertirsi a preparare un Margarita frozen perfettamente home made. E oggi scoprirete com’è facile e veloce la sua preparazione. Facciamo, però, un passo indietro, fino a giungere alle origini di questo cocktail dal sapore deciso ed erbaceo, forte ma perfettamente equilibrato. La data della sua invenzione non è certa ma si pensa che sia stato nato prima del 1940. A base di tequila, appartiene alla categoria dei sour. Nella lingua spagnola, margarita è la traduzione della parola italiana “margherita”.

Margarita frozen, per un piacevole dopo cena

Il Margarita frozen, al pari di altri cocktail come il Black Russian, il White Russian, il Paradise o il Godfather e Godmother, rientra tra i drink da consumare a fine pasto, per approfittare al massimo del loro effetto digestivo. Queste bevande alcoliche sono ricche, dolci, e contengono ingredienti in grado di stimolare le funzioni digestive.

Ingredienti per preparare il Margarita frozen

  • 90 ml di Silver Tequila
  • 30 ml di Cointreau
  • 60 ml di succo di lime
  • un po’ di ghiaccio tritato
  • spicchio di limone o lime

La preparazione del Margarita frozen

Per prima cosa, per preparare questo cocktail avrete bisogno di utilizzare un frullatore.

Recuperato questo prezioso alleato in cucina, versatevi al suo interno le dosi indicate di Silver tequila, di succo di lime fresco, di Cointreau e il ghiaccio tritato.

In un secondo momento, iniziate a frullare a velocità siderale per una durata complessiva di 7 secondi; nel mentre, abbassate e rialzate la velocità.

Una volta pronto, versate il cocktail nelle coppette adatte al Margarita Frozen.

Infine, ricordatevi di decorare i vostri cocktail con uno spicchio di limone o di lime.

Ora, non vi resta che godervi il vostro delizioso Margarita frozen, da soli o in buona compagnia.

Un elenco di Tequila senza glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *