Agua de Pitaya : un drink da scoprire

Agua de Pitaya
Stampa

Un drink tutto da scoprire: l’ Agua de Pitaya

Quella dell’ Agua de Pitaya è una ricetta colorata perfetta da gustare durante l’afosa stagione estiva, sia come aperitivo pre-pasto che durante la prima colazione, ed è una vera e propria delizia per il palato. Ma il gusto esplosivo, esotico e dolciastro di questa bevanda non è l’unica qualità di questa ricetta: la pitaya o il dragon fruit o “frutto del dragone” è ricco di sostanze benefiche per l’organismo e conta pochissime calorie.

Chiamato anche “pitaya”, il frutto del drago ha un sapore dolce dal retrogusto aromatico e un aspetto simile a quello di un cactus, con una polpa interna morbida ed estremamente rinfrescante. Vanta di numerose qualità nutrizionali, è ricco di antiossidanti e presenta una grande concentrazione di vitamine e sali minerali…

Le proprietà e i benefici da considerare

Oltre al gusto particolare, questo drink offre un ottimo apporto nutrizionale. La pitaya, infatti, è una ricca fonte di sali minerali, tra cui calcio e fosforo, e contiene, proprio come la maggior parte dei frutti esotici tropicali, una grande concentrazione di vitamina C. Per questo motivo, è perfetto sia per rigenerare il corpo e permettere ad esso di reintegrare i minerali persi a causa del caldo estivo, che per rinforzare il sistema immunitario in vista della stagione invernale e prevenire quindi influenza e malanni stagionali.

L’ Agua de Pitaya è perfetta da consumare in ogni momento della giornata, in particolar modo come spuntino tra un pasto e l’altro: è dotata di un’elevata quantità di fibre alimentari, in grado di favorire il senso di sazietà ed aiutare a controllare la fame. Dovreste considerare inoltre che la grande quantità di vitamina C e vitamina E aiutano l’organismo a contrastare l’azione dei radicali liberi, a mantenere la pelle giovane ed elastica, e a prevenire patologie di vario tipo.

Questo drink presenta anche delle valide proprietà lassative: stimola la naturale regolarità e mantiene viva e attiva la flora batterica presente all’interno dell’intestino. La pitaya propone un bassissimo contenuto di colesterolo, mentre è carico di acidi grassi polinsaturi, utili per l’organismo. All’interno di questo elisir di bellezza e salute, non mancano nemmeno la vitamina A e le vitamine del gruppo B, capaci di rinforzare il sistema immunitario, proteggere la pelle dagli agenti esterni e favorire la sintesi dei grassi.

Agua de Pitaya : ecco altre cose che dovreste sapere…

Secondo i nutrizionisti, questo drink è adatto anche per coloro che stanno seguendo dei regimi dietetici ipocalorici: è altamente ipocalorico (sono solo 36 le kilocalorie presenti in 100 gr di polpa) e, come abbiamo detto, propone una ridottissima percentuale di grassi. Perciò, può essere consumato con molta tranquillità e con la certezza che i benefici da riscontrare saranno molti.

Infine, dobbiamo considerare che l’ Agua de Pitaya ha proprietà diuretiche, ideali per aiutare il corpo a diminuire il gonfiore e a combattere la ritenzione idrica. Grazie ad altre sostanze in essa contenute, può persino favorire un migliore assorbimento dei grassi… Tante qualità, non credete? Abbiamo a che fare con un drink gustoso e salutare sotto ogni punto di vista!

Ingredienti:

  • 5 frutti di pitaya rossa
  • 2 litri di acqua
  • il succo di 1 limone
  • qualche fogliolina di menta
  • 3 cucchiai di sciroppo di yacon

Preparazione

Pelate i frutti ed estrarre la polpa. Tagliate a cubotti e versate nell’estrattore.

Raccogliete il succo in una brocca con l’acqua e aggiungete lo sciroppo, il limone e la menta.

Riponete in frigo per qualche ora e servite molto freddo.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


10-07-2017
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti