Cuoricini ripieni con formaggio cremoso e cioccolato

Cuoricini ripieni con formaggio cremoso e gocce di cioccolato
Commenti: 0 - Stampa

Ogni mamma… merita i Cuoricini ripieni con formaggio cremoso

La Festa della Mamma è un’occasione speciale, dove possiamo festeggiare con tanto amore e un buon dessert. I Cuoricini ripieni con formaggio cremoso e gocce di cioccolato sono perfetti in questo contesto: donano dolcezza e soddisfazione al palato, sono privi di lattosio e digeribili, semplici e al contempo golosi. Non vi sembra un dolce fantastico sotto ogni punto di vista? Sì, lo è, e ci metterete anche poco tempo per prepararlo, portando in tavola energia e bontà.

Gli ingredienti utili per la preparazione dei cuori di sfoglia ripieni sono semplici, ma comunque nutrienti. Pertanto, potrete offrirli a cena e persino al mattino, per proporre una colazione dolce e affettuosa alla vostra mamma, o a merenda, per garantirle la carica (e l’amore!) necessaria per portare a termine la sua giornata di lavoro. Ottimi presupposti, non credete?

Gli ingredienti senza lattosio: più leggeri e al tempo stesso deliziosi

Qual è l’ingrediente principale dei Cuoricini ripieni con formaggio cremoso e gocce di cioccolato? Ovviamente, la pasta sfoglia, una base adatta per ogni occasione. È ricca di carboidrati e fibre, e ci propone sempre una valida spinta di energia. Nel nostro caso, ho scelto un prodotto senza lattosio, già pronto all’uso e comunque genuino, digeribile, friabile quanto basta e caratterizzato da un sapore unico. Se la vostra mamma incontra spesso difficoltà nel digerire i latticini, questa è senz’altro la scelta giusta e, nel contempo, più facile.

Oltre alla pasta pronta, andremo a usare un altro prodotto senza lattosio: il formaggio cremoso. Definirei questo ingrediente la base ideale per tantissime pietanze, sia dolci che salate. Infatti, pur essendo ad alta digeribilità, è comunque ricco di nutrienti importanti e di interessanti sfumature di gusto. In pratica, ci consente di assaporare i cuori di sfoglia ripieni senza pensieri… e con tanta soddisfazione, senza mettere da parte l’apporto nutrizionale di cui il nostro organismo ha bisogno. Ricapitolando: non sarà di certo l’intolleranza a farci mancare il gusto di assaporare qualcosa di delizioso!

Il marchio Exquisa mi conquista in cucina

Parlo di sapori e di consistenza, per l’esperienza e per l’uso che ne ho fatto, sia nelle ricette che scelgo ogni giorno, che per gli spuntini che preparo per me e per i miei familiari. Il formaggio cremoso Exquisa senza lattosio (<0,01g/100g) è digeribile, ma anche molto più cremoso rispetto a molti altri prodotti similari (in fondo, questo dovrebbe essere uno dei principali punti di forza da non sottovalutare!). In più, è versatile: è l’ideale per la preparazione di pietanze dolci e salate, snack e aperitivi, per le feste e le cene in famiglia.

In ogni caso, ho la certezza di portare in tavola un formaggio spalmabile adatto a tutti e perfetto per dare il via libera alla mia creatività in cucina. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che si presenta come un’ottima fonte di proteine idonee per favorire lo sviluppo di muscoli, la crescita dei bambini e la nostra salute a livello generale… e che si tratta di un prodotto senza conservanti e senza glutine. In pratica, se cercate un latticino fresco e genuino, il formaggio cremoso Exquisa merita al più presto un assaggio!

Chi soffre di intolleranza al lattosio sa quando può essere difficile gustare i derivati del latte o trovare ricette che non prevedano l’uso di questi ingredienti. Nonostante ciò, sono sempre più gli alimenti sostitutivi presenti sul mercato. Latticini, formaggi, salse e tanti altri prodotti che contengono derivati del latte, infatti, possono essere reperiti nella versione senza lattosio.

Exquisa, infatti, prevede almeno un prodotto, per ogni linea, senza la presenza di lattosio. Fiocchi di latte o formaggi freschi cremosi sono solo alcune delle possibilità proposte dalla marca. I prodotti di Exquisa sono un’opportunità in più per tutte quelle persone che non vogliono rinunciare a mangiare in maniera sana e senza rischi!

Cuoricini ripieni con formaggio cremoso

Tutta la dolcezza dei Cuoricini ripieni con formaggio cremoso

Avete mai pensato al buonumore che può regalarci una dolce dose di cioccolata? Chiaramente, dobbiamo sceglierne una fondente e di qualità, ma in questo ambito la Scienza parla chiaro: questo alimento stimola la felicità e il benessere psicofisico. Perciò, possiamo dire senz’altro che è un ingrediente perfetto per i nostri cuori di sfoglia ripieni, ma anche per la Festa della Mamma, ovvero una giornata in cui i sorrisi e la serenità non dovrebbero mancare!

Prediligendo un cioccolato con un’alta percentuale di cacao, porterete in tavola un sapore intenso e tantissimi antiossidanti, fondamentali per mantenerci giovani e in salute. Tra l’altro, persino per quanto riguarda i Cuoricini ripieni con formaggio cremoso e gocce di cioccolato, abbiamo a che fare con un alimento che, se consumato con moderazione e non troppo spesso, non mette a rischio la linea. Quindi, che dire di più? Questi piccoli peccati di gola sono proprio fantastici su tutti i fronti… Buona preparazione!

Ed ecco la ricetta dei Cuoricini ripieni con formaggio cremoso

Ingredienti per 8 cuori 

  • 1 rotolo di Pasta Sfoglia consentito (per me Exquisa)
  • 1 uovo
  • 1 confezione di Formaggio Fresco Senza Lattosio Exquisa
  • 20 gr. di gocce di cioccolato fondente
  • q.b. zucchero a velo

Preparazione

Preriscaldate il forno a 200°, srotolate la sfoglia e, con uno stampino a forma di cuore, ricavate 24 cuori: 8 di questi lasciateli interi, mentre gli altri forateli con uno stampino a cuore di dimensioni più piccole.

Sovrapponete i due cuori forati sopra ciascun cuore interno. Ad ogni strato spennellate la superficie dei cuori con dell’uovo per far aderire bene i bordi. Spennellate per bene anche l’ultimo strato e infornate i cuori per circa 10 minuti.  Sfornate i cuori e lasciateli raffreddare su di una gratella

Versate in una terrina il formaggio e lo zucchero a velo. Mescolate con cura  fino a ottenere un composto cremoso. A questo punto, aggiungete le gocce di cioccolato tenendone da parte un paio di cucchiai per la decorazione. Versate la crema in una sac a poche e riempite i cuori.  Ricoprite con un po’ di gocce di cioccolato che avrete tenuto da parte.

5/5 (1 Recensione)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

madeleine al riso integrale

Madeleine al riso integrale e canihua, variante esotica

Madeleine al riso integrale, dolce perfetto per la Festa della Mamma Le madeleine al riso integrale e semi di canihua sono un’idea perfetta per la Festa della Mamma. Sono infatti dei dolcetti...

drip cake ai lamponi

Drip cake ai lamponi, una torta per la...

Drip cake ai lamponi e pistacchi per una giornata speciale La drip cake ai lamponi e pistacchi è un dolce delizioso e dal grande impatto visivo, equilibrato nel gusto e coloratissimo. E’...

Semifreddo allo Skyr e pere

Semifreddo allo Skyr e pere per la Festa...

Semifreddo allo Skyr e pere caramellate, raffinato Il semifreddo allo Skyr e pere caramellate è un dolce di alta classe, che non vi farà rimpiangere i prodotti da pasticceria. L’impatto visivo...

Ciambella profumata alle fragole

Ciambella profumata alle fragole per la Mamma

Ciambella profumata alle fragole, un tripudio di colori e sapori La ciambella profumata alle fragole con glassa rosa è un “signor” dolce buono da gustare e bello da vedere, ricco di ingredienti...

Torta con fragole e sciroppo

Torta con fragole e sciroppo di agave, per...

Torta con fragole e sciroppo di agave per la Festa della Mamma La torta con fragole e sciroppo di agave in pasta di zucchero è un dolce davvero speciale, che coniuga un gusto pieno con un impatto...

Straccetti di vitello

Straccetti di vitello con salsa alle fragole, piatto...

Straccetti di vitello con salsa alle fragole, un secondo delicato e originale Gli straccetti di vitello con salsa alle fragole sono un secondo molto particolare come potete vedere dalla foto. Un...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-05-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti