Impasto per pasta sfoglia

Tempo di preparazione:

La torta salata, oramai, non è più un piatto della festa, ma  fa parte delle ricette di tutti i giorni, è facile e fa sempre bella figura a tavola.

Per realizzare delle ottime torte salate la cosa importante è una buona ricetta di base per fare l’impasto e poi una linea guida semplice per il ripieno che poi si può modificare di volta in volta in base al tipo di torta salata che volete fare.

La pasta sfoglia può essere utilizzata per ricette dolci o salate. Probabilmente è la base più utilizzata in pasticceria, insieme alla pasta frolla: a differenza di quest’ultima la pasta sfoglia è difficilmente riproducibile in casa, a causa della manualità e del tempo che occorre per prepararla.

Tra le preparazioni salate a base di pasta sfoglia ci sono i vol-au-vent, i canapè, i salatini, le quiches salate e le torte salate e i croissant

C’è un’ampia varietà di torte salate che possono essere utilizzate per aprire un pranzo o una cena oppure semplicemente come piatto unico accompagnato da un’insalata. Alcune vanno servite calde, altre possono essere consumate anche fredde.
Verdure, pesce, carne, uova sono gli ingredienti principali; il guscio che le contiene può essere di pasta sfoglia o brisée oppure di pasta frolla salata o di pasta della pizza …

Insomma ricette per tutti i gusti, tutte le età e soprattutto tutte le occasioni!

Ingredienti per 6 persone

  • 280 gr. di farina senza lattosio
  • 250 gr. di burro chiarificato
  • 100 gr. di acqua
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

La preparazione della pasta sfoglia è piuttosto laboriosa e richiede una lavorazione alla quale è necessario dedicare un certo tempo. Cominciate dunque con disporre la farina a fontana sulla spianatoia e versatevi al centro un pizzico di sale e tanta acqua quanta ne occorre per ottenere una pasta piuttosto dura.

Impastate e lavorate bene con le mani, sino a ottenere una pasta liscia ed elastica, che dovrebbe avere la stessa consistenza del burro che dovrete successivamente incorporarvi; comunque, se la pasta risulta più dura del burro, ammorbiditela aggiungendo un poco d’acqua, se è più morbida, rendete più morbido il burro manipolandolo.

Prima di incorporare il burro, lasciate però riposare per una mezzoretta la pasta riunita a palla e quindi, con un mattarello, stendetela sulla spianatoia infarinata, dandole forma di quadrato e spessore di circa un centimetro.

Tagliate a pezzi il burro e disponetelo nel centro del quadrato, poi chiudete i quattro lati in modo che il burro vi sia rinchiuso perfettamente, facendo attenzione che non esca, e stendete la pasta in un rettangolo di un centimetro di spessore.

Piegate il rettangolo di pasta ottenuto in tre parti, girate la pasta piegata, spianatela nuovamente e ripiegatela ancora in tre, lasciandola poi riposare per una decina di minuti. Ripetete quest’ operazione per tre volte, facendo riposare ogni volta la pasta per 10 minuti circa.

Infine stendete una sfoglia di circa mezzo centimetro e usatela nel modo previsto dalla ricetta che vi accingete a eseguire.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *