Un dessert colorato? Le girandole di pasta sfoglia

Girandole di pasta sfoglia
Commenti: 0 - Stampa

Tutta la bontà di una pausa a base di… girandole di pasta sfoglia!

In un periodo colorato come quello di Carnevale, dobbiamo di certo metterci ancor più di buonumore con un dessert che faccia la differenza. Così, ho pensato alle girandole di pasta sfoglia. Sono l’ideale per le feste, per la colazione e per la merenda, per gli adulti e per i bambini. In poche parole, sono perfette in ogni caso. Tra l’altro, non dovrete neanche fare troppa fatica per prepararle. Quindi, scegliendo questo dessert, non potrete sbagliarvi!

Prediligendo la pasta sfoglia senza glutine e/o priva di lattosio, non dovrete preoccuparvi neanche delle intolleranze! Avrete bisogno di pochi ingredienti, tra cui troverete i confettini colorati e le lenti di cioccolato. Insomma, si tratta di una ricetta semplice e golosa allo stesso tempo, che non lascerà insoddisfatti. Ma cos’altro dovreste sapere sulle girandole di sfoglia? Parliamone e poi passiamo ai fatti!

Una base semplice, sia per i dolci che per le ricette salate

Sì, mi riferisco alla pasta sfoglia. Volevo parlarvi un po’ di questa pietanza, che possiamo preparare semplicemente con farina, burro e acqua. Si tratta di una preparazione dalle origini molto antiche che, nella cucina europea, si iniziò a considerare nella seconda metà del Settecento, grazie al cuoco Marie-Antoine Carême che ideò il “metodo a 5 giri” (usato ancora oggi). Nonostante le sue origini, la base che useremo per la ricetta delle girandole di pasta sfoglia può essere preparata in diversi modi.

Girandole di pasta sfoglia

Possiamo usare differenti tipi di farina, con o senza glutine, e persino ingredienti vegan ok. Facendo così, abbiamo la possibilità di assaporare pietanze dal gusto particolare e caratterizzate dalla presenza di importanti quantità di sostanze nutritive, che aumentano o diminuiscono in base all’alimento di partenza e alle lavorazioni alle quali è stato sottoposto. In ogni caso, oltre alle girandole, con la pasta sfoglia possiamo preparare tantissime altre pietanze (non solo dolci) come i vol-au-vent, le torte salate, i cannoli, le sfoglie ripiene di crema e tanto altro. Tutte le volte sarà un successo!

Le girandole di pasta sfoglia: non solo a Carnevale

Colorate, dolci e fragranti, queste piccole delizie possono fare la differenza, aiutarci ad aspettare la primavera con il sorriso, ma anche a rendere le nostre merende invernali più sostanziose e soddisfacenti. Perciò, qualunque sia l’occasione, le girandole di sfoglia faranno la differenza in tavola e conquisteranno parenti e amici di ogni età. In poche parole, che si tratti di organizzare un party per Carnevale o che si parli di un compleanno, avete per le mani una ricetta semplice, veloce e da non sottovalutare!

A questo punto, è arrivato il momento di metterci al lavoro. Tuttavia, non dimenticate di prediligere alimenti di qualità, sia per preparare la pasta da soli, che nel caso desideriate comprarla già pronta. In quest’ultima eventualità, occhio ai grassi idrogenati e ai conservanti, ma anche al glutine e al lattosio se soffrite di una delle più comuni intolleranze alimentari. Adesso andiamo a preparare le girandole di pasta sfoglia!

Ingredienti per 6 girandole

  • 1 rotolo di pasta sfoglia consentita (per me Exquisa)
  • 1 tuorlo
  • confettini colorati
  • lenti di cioccolato Lenti

Preparazione

Tirate fuori la pasta sfoglia dal frigo e fatela riposare 10 minuti nella confezione. Preriscaldate il forno a 180 gradi, se ventilato, o a 200 gradi, se statico.

Togliete la pasta sfoglia dalla confezione e srotolatela, rifilate i bordi e dividetela in 6 quadrati. Fate delle incisioni diagonali ai quattro lati dei quadrati, lasciando 4 centimetri centrali senza tagliare. Bucherellate la sfoglia con una forchetta. Bagnate il centro dei quadrati con poco tuorlo battuto.

Piegate le punte dei triangoli ottenuti, alternandoli per formare le girandole, e pressate il centro per far aderire bene. Spennellate le girandole con il tuorlo e cospargete la base con i confettini colorati. Al centro di ogni girandola mettete una lente di cioccolato.

Infornate per circa 12-15 minuti, o lasciate cuocere finché le girandole non saranno ben dorate. Sfornate, fate raffreddare e servite.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

torta di pere

Torta ripiena di pere, un dessert ottimo per...

Torta ripiena di pere, un dolce semplice ma ricco di gusto. La torta ripiena di pere è un dolce che assomiglia a una crostata. Differisce da quest’ultima, però, per la presenza della pasta...

Budino al cioccolato per Carnevale

Budino al cioccolato per Carnevale, un dolce colorato

Budino al cioccolato per Carnevale, un dessert speciale con il minimo sforzo Il budino al cioccolato, come tra l’altro suggerisce il nome, è un dessert perfetto per rendere speciali le feste di...

Semifreddo al profumo di arancia

Semifreddo al profumo di arancia, un dessert colorato

Semifreddo al profumo di arancia, perché è così speciale? Il semifreddo al profumo di arancia ha tutte le carte in regole per essere “il dessert” ideale per Carnevale. In primis è colorato,...

Migliaccio di Carnevale

Migliaccio di Carnevale, dolce perfetto per le feste

Migliaccio di Carnevale, un dolce ottimo con il minimo sforzo Oggi vi presento il migliaccio di Carnevale, una torta che molti di voi già conosceranno, anche perché è una delle più famose in...

Stelle ripiene di castagne

Stelle ripiene di castagne per un Carnevale diverso

Stelle ripiene di castagne e uvetta, dei dolcetti colorati e deliziosi Le stelle ripiene di castagne e uvetta sono dei dolcetti squisiti e dal grande impatto visivo, da proporre in particolar modo...

Bollicine con spuma di frutta frizzante

Bollicine con spuma di frutta frizzante, fresco aperitivo

Bollicine con spuma di frutta frizzante, gustoso e fresco Le bollicine con spuma di frutta frizzante rappresentano un’ottima idea per un aperitivo diverso dal solito, una bevanda fresca, colorata...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-03-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti