bg header
logo_print

Giardino di cioccolato, una torta sontuosa per il Carnevale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Giardino di cioccolato
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Giardino di cioccolato, una torta coloratissima e deliziosa

Oggi vi presento il giardino di cioccolato, una torta sontuosa, coloratissima e deliziosa. A suo modo è anche leggera (almeno rispetto alle altre “cake”) in quanto viene preparata con pochissimi ingredienti. Per esempio, l’impasto è formato solo da farina, lievito, zucchero, cioccolato fondente e uova. La guarnizione è un po’ più corposa, infatti è realizzata con la crema di cioccolato e con i confetti.

Tuttavia, a balzare all’occhio è la presenza delle lingue di gatto, dei biscotti dalla forma allungata e piatta. Vengono posti intorno alla torta e assicurati da un lato con un cordoncino colorato e dall’altro dalla naturale “pastosità” della crema al cioccolato. Lo scopo è proprio quello di recuperare i principi della classica torta charlotte.

Vi propongo di preparare il giardino di cioccolato in occasione delle feste di Carnevale, soprattutto se a partecipare ci sono anche i bambini. D’altronde la ricorrenza si presta agli eccessi “cromatici”, alle tonalità sgargianti ed alla libera creatività.

Ricetta giardino di cioccolato

Preparazione giardino di cioccolato

Per preparare il giardino di cioccolato procedete in questo modo.

  • Riducete a pezzettini minuscoli il cioccolato, poi scioglietelo a bagnomaria. Non appena sarà diventato tiepido unitelo al burro, allo zucchero e ai tuorli.
  • Frullate il composto con il mixer, poi incorporate le farine setacciate con il lievito. Frullate ancora per ottenere un secondo composto più asciutto e omogeneo.
  • A parte montate gli albumi. Unite questa montata all’impasto (poco per volta) e mescolate lentamente.
  • Ora versate l’impasto in uno stampo sganciabile da 22 cm, che avrete coperto con carta da forno.
  • Cuocete nel forno preriscaldato a 180 gradi per 50 minuti. La torta dovrà risultare morbida al centro e un po’ meno ai bordi.
  • Fate riposare la torta, poi sformatela e ponetela su una gratella per lasciarla raffreddare definitivamente.
  • Adagiate la torta su un grande piatto piano e coprite la superficie con la crema spalmabile. Se è troppo densa, riscaldatela leggermente.
  • Ora applicate le lingue di gatto per formare una specie di corona, come nelle torte charlotte. Infine, legate le lingue di gatto con un cordino colorato.
  • Poi applicate sulla superficie i confettini secondo un motivo a fiori e servite.

Ingredienti giardino di cioccolato

  • 200 gr. di cioccolato fondente
  • 180 gr. di zucchero semolato
  • 100 gr. di farina di mandorle
  • 75 g di farina 00
  • 5 uova
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 120 gr. di burro chiarificato ammorbidito
  • 200 gr. di crema spalmabile al cioccolato
  • q. b. di lingue di gatto (vedi ricetta sul sito)
  • q. b. di confetti di cioccolato grandi e piccoli.

Un impasto a misura di celiaco

Come ho già detto, il giardino di cioccolato vanta un impasto semplice. Ma c’è dell’altro, l’impasto è anche gluten-free. Il merito va alla farina di mandorle, che regala un sapore dolce e si presta alle preparazioni di pasticceria. In ragione di ciò la torta può essere gustata senza problemi anche da chi è celiaco.

La farina di mandorla può dire la sua anche dal punto di vista nutrizionale, infatti a fronte di un apporto calorico identico a quello delle altre farine, fornisce un’ottima quota di vitamine e sali minerali. Il riferimento è alla vitamina E (che funge da antiossidante), al fosforo e al magnesio.

Per quanto concerne il procedimento siamo su livelli davvero basilari. Tutti possono preparare il giardino di cioccolato, basta frullare insieme la farina, il lievito, un composto di cioccolato (fatto con zucchero e tuorli) e una montata di albumi. Si ottiene così un impasto abbastanza compatto, da versare nella tortiera e portare a cottura. Potete anche usare il cioccolato bianco o finissimo cioccolato al latte, tuttavia in questo caso il sapore della torta risulterebbe stravolto.

Come decorare il giardino di cioccolato

Uno dei punti di forza del giardino di cioccolato è la copertura, che rende molto bene sul piano estetico e aumenta la dolcezza della torta. La copertura è realizzata con la crema al cioccolato, con i confetti colorati e con le lingue di gatto.

La crema va spalmata su tutta la superficie, come si farebbe con la panna. A tal proposito potete utilizzare la crema al cioccolato del supermercato, ma vi consiglio di prepararla in casa. E’ semplice preparare la crema, basta mescolare tra di loro una base di amido, cacao in polvere, zucchero e latte riscaldato. A questo punto si aggiunge il cioccolato fondente tritato, un po’ di burro e si attende il loro completo scioglimento. E ualà, ecco pronta per voi una genuina e deliziosa crema al cioccolato.

Giardino di cioccolato

Per quanto concerne i confetti, potete scegliere quelli che più vi aggradano. Vi consiglio però di abbondare con i colori e di disporli secondo un motivo floreale. Le lingue di gatto, infine,vanno poste “in piedi”, in modo che  possano aderire perfettamente alla superficie laterale della torta.

Come preparare le lingue di gatto

Per comporre la guarnizione del giardino di cioccolato potete acquistare le lingue di gatto, oppure decidere di prepararle in casa. Vi consiglio anche in questo caso l’opzione “domestica”, se non altro per avere il pieno controllo sulle farine, rendendole all’occorrenza gluten-free.

Le lingue di gatto sono davvero semplici da fare. Sul sito ho pubblicato una ricetta su come preparare le lingue di gatto a prova di celiachia, da realizzare con la farina di riso. E’ una ricetta adatta anche a chi soffre di intolleranza al lattosio in quanto non richiede la presenza di latte e derivati.

Il segreto sta nel dosare la farina, lo zucchero e gli albumi, cercando di premiare questi ultimi due ingredienti a discapito del primo. Solo in questo modo le “lingue” risulteranno leggere, con una consistenza e delicatezza simile a quelle dei Pavesini.

Fondamentale è anche la fase di modellamento, a tal proposito vi consiglio di utilizzare una sac à poche con la bocchetta liscia, in modo da “disegnare” delle strisce lunghe 6-7 centimetri.

FAQ sul giardino di cioccolato

Perché si chiamano lingue di gatto?

Il nome delle lingue di gatto deriva dalla loro forma, che è piatta e allungata, proprio come la “lingua” di un gatto.

Quante calorie ha una lingua di gatto?

E’ difficile dire con precisione quante calorie abbia una lingua di gatto, d’altronde dipende dalla grandezza e soprattutto dalla proporzione tra gli ingredienti. Tuttavia, si potrebbe stimare un apporto calorico pari a 50-60 kcal per singolo pezzo, più o meno come un biscotto corposo.

A cosa serve la farina di mandorle?

La farina di mandorle è un ottimo sostituto della farina 00 per le ricette di pasticceria. Questo tipo di farina propone una dolcezza unica che non stanca. La farina di mandorle rende abbastanza bene, benché di tanto in tanto richieda la presenza di qualche amido per avere una consistenza più compatta.

Ricette di torte al cioccolato ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Castagnole ripiene di cioccolato

Castagnole ripiene di cioccolato per un Carnevale dolcissimo

Cannella e vaniglia, un abbinamento perfetto per le castagnole ripiene di cioccolato La pastella delle castagnole ripiene di cioccolato comprende anche due spezie aromatiche, ovvero la cannella e la...

Frittelle dolci alla crema pasticcera

Frittelle dolci alla crema pasticcera per un Carnevale...

Una ricetta per chi soffre di celiachia Uno dei punti di forza della ricetta delle frittelle dolci alla crema pasticcera è la sua totale compatibilità con le esigenze dei celiaci. Infatti, la...

Frittelle al cioccolato ruby

Frittelle al cioccolato ruby con gianduia per Carnevale

Cos’è il cioccolato ruby Tra i punti di forza di queste frittelle al cioccolato spicca la copertura, che viene realizzata con il cioccolato ruby unito al burro e al miele, per poi essere...