Festa della donna: asparagi e fiocchi di latte

asparagi e fiocchi di latte allo zafferano
Commenti: 0 - Stampa

Una ricetta al femminile: asparagi e fiocchi di latte.

Festa della donna: asparagi e fiocchi di latte. Celebrare la Festa della Donna può anche significare portare in tavola una pietanza raffinata e originale, ma allo stesso tempo semplice così, ho pensato agli asparagi e fiocchi di latte allo zafferano: una ricetta a dir poco unica. Sì, è speciale, proprio perché le sue note di sapore e colore conquistano fin dal primo assaggio, senza dimenticare che anche l’occhio vuole la sua parte. Si presenta infatti come un piatto bello… e buono! Ma non preoccupatevi: prepararlo sarà tutt’altro che difficile. Vi serviranno solamente gli ingredienti giusti e un po’ di creatività.

Per tutte le donne della vostra vita, una gustosa porzione di asparagi e fiocchi di latte è come un dono fatto d’amore e, perché no, anche di riconoscenza… per tutte le volte che hanno cucinato per la propria famiglia! Con questi presupposti, direi di non perdere tempo: andiamo a vedere quali sono le principali caratteristiche di questo piatto e poi mettiamoci al lavoro!

Una pietanza a base di benessere e felicità!

Prima di passare all’azione, voglio dirvi perché ho scelto questo piatto. È risaputo che, quando si parla di asparagi, abbiamo a che fare con un ortaggio particolare, dalle interessanti proprietà organolettiche: il suo delicato sapore ricorda un po’ quello dei piselli, ma la sua consistenza è inconfondibile. Questi filamenti di bontà potranno dare un tocco speciale a ogni piatto di asparagi e fiocchi di latte allo zafferano, ma anche garantirci valide proprietà depurative, idratanti e diuretiche, così come un notevole apporto di fibre, vitamine (soprattutto A, C e del gruppo B) e minerali (potassio, calcio e fosforo che si presentano in maggiore quantità).

L’ Asparagus officinalis è una pianta indigena dell’Europa e dell’Asia in zone dal clima temperato; in Italia viene comunemente coltivato negli orti. Gli asparagi erano molto apprezzati dai Romani, tra i quali sono da ricordare Giulio Cesare e il poeta satirico Giovenale. Gli asparagi possono essere coltivati dal seme oppure darizomi (detti zampe) da cui si originano i polloni carnosi e muniti di squamette alla estremità, che si usano come ortaggi di primavera. A seconda del modo di coltivazione si hanno asparagi verdi o asparagi bianchi (cresciuti interrati), che sono tanto più apprezzati quanto più estesa è la parte tenera e commestibile. Si hanno numerose varietà di asparagi, da raggruppare nel modo seguente: asparago verde o asparago comune; asparago violetto o rosato, fra cui il bianco d’Olanda, che ha per prototipo assai pregiato l’ Argenteuil; l’asparago d’Alemagna o di Milano.

Negli Stati Uniti sono state ottenute delle varietà giganti quale la colossale di Connovers, ancora poco diffusa in Italia. Le varietà precoci si trovano già a febbraio, ma la massima produzione si ha in maggio/giugno.

La varietà più comune di asparagi è di colore verde chiaro. Scegliete cime diritte, di dimensioni uniformi, con punte compatte. Le cime rotonde e piene sono generalmente più tenere di quelle piatte. Dopo avere avvolto le basi in un panno umido, si conserva in frigorifero in una busta di plastica.

Gli asparagi sono una buona fonte delle vitamine A e C, sono inoltre ricchi di calcio, fosforo, potassio, ferro e tianina.

Lo zafferano è proprio quello che ci vuole per dare quel valore in più a una ricetta semplice come quella di oggi: oltre a favorire il nostro benessere, proprio come l’ortaggio protagonista del piatto, si tratta di una spezia caratterizzata da importanti proprietà antiossidanti.

Tra l’altro, secondo le ricerche, abbiamo a disposizione un alimento capace di promuovere il buonumore. Quindi, sì: ogni porzione di asparagi e fiocchi di latte porterà in tavola un mix di bontà, benessere e felicità. Chi l’avrebbe mai detto! In poche parole, è una pietanza perfetta per la Festa della Donna e non solo.

asparagi e fiocchi di latte

Asparagi e fiocchi di latte allo zafferano:  da provare

Chiaramente, abbiamo parlato degli asparagi e dello zafferano, e non possiamo di certo fare a meno di considerare i fiocchi di latte. Questi tre ingredienti, serviti all’unisono, si rivelano come un toccasana per l’organismo: grazie al latticino, potremo contare un’altra buona quantità di minerali e vitamine, nonché su una valida dose di proteine, favolose per favorire il corretto sviluppo dei muscoli, per saziarci e per ottimizzare numerosi processi metabolici. Con questi presupposti, dovreste sapere che per la ricetta degli asparagi e fiocchi di latte ho scelto Exquisa, che ci propone appunto i fiocchi di latte senza lattosio.

Questo rende la pietanza ancor più leggera e digeribile, e non mette di certo da parte il nutrimento e il gusto! Tra l’altro, questo prodotto viene preparato con latte fresco e non contiene conservanti… e penso che questi siano dei motivi in più per portarlo in tavola! Suggerimenti ed esperienze a parte, è arrivato il momento di vedere come si prepara un bel piatto di asparagi e fiocchi di latte allo zafferano. Li inserirete nel vostro menu della Festa della Donna? Fatemi sapere!

Ed ecco la ricetta degli Asparagi e fiocchi di latte allo zafferano

Ingredienti per 2 persone:

  • 8-10 asparagi
  • 2 confezioni di fiocchi di latte Senza Lattosio Exquisa
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • ½ cucchiaino di senape in grani
  • ½ cucchiaino di pepe nero in grani
  • 1 rametto di maggiorana fresca
  • Un pizzico di zafferano in polvere
  • q.b. sale

Preparazione

Versate l’olio in una ciotola e unite il pepe, la senape e qualche fogliolina di maggiorana. Fate riposare per un paio di ore.

Nel frattempo, eliminate la parte bianca e dura dagli asparagi, lavateli accuratamente e tuffateli per due minuti in una pentola con abbondante acqua salata.

Scolate gli asparagi, fateli raffreddare, tagliateli a pezzetti di circa 2 centimetri e metteteli in una ciotola. Versate su di essi l’olio aromatizzato (senza far cadere senape e pepe), mescolate bene e lasciate insaporire per circa un’ora. In un’altra ciotola, mescolate i fiocchi di latte con lo zafferano.

Mettete gli asparagi sul fondo di due bicchieri (tenete da parte due punte per decorare), aggiungete i fiocchi di latte allo zafferano e, infine, decorate con le punte di asparago messe da parte e con qualche fogliolina di maggiorana.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Semifreddo al mango

Semifreddo al mango, un dessert fresco e fruttato

Semifreddo al mango, un dessert diverso dagli altri Il semifreddo al mango è un dessert squisito, diverso dagli altri per gusto, impatto visivo e procedimento di preparazione. Inoltre, viene...

Quadrotti in crosta con tartufo

Quadrotti in crosta con tartufo per la Festa...

Quadrotti in crosta con fonduta di tartufo, tra il rustico e il gourmet I quadrotti in crosta con fonduta di tartufo sono un primo piatto molto corposo, tra il rustico e il gourmet. I sapori sono...

Tartufini di pan di Spagna al cocco e riso

Tartufini di pan di Spagna al cocco per...

Tartufini di pan di Spagna: una coccola per la festa della donna E' arrivata la festa della donna! Quest’anno ditelo con i tartufini di Pan di Spagna al cocco e riso nero. Non c’è gesto più...

Bocconcini mimosa

Bocconcini mimosa, ideali per la Festa della Donna

Bocconcini mimosa, un’idea semplice ma azzeccata I bocconcini mimosa sono un’idea suggestiva, gustosa e facile da preparare per la Festa della Donna. Sono anche a tema, in quanto rievocano i...

Bicchierini di crema allo zafferano e cannella

Bicchierini di crema allo zafferano e cannella

Bicchierini di crema allo zafferano e cannella, buoni sempre I bicchierini di crema allo zafferano e cannella con crumble al cacao sono un’idea davvero sfiziosa, colorata per un dessert in...

Cestini croccanti con crema e frutta

Cestini croccanti con crema e frutta, gioia al...

Cestini croccanti con crema e frutta fresca, il momento ideale per questo dessert I cestini croccanti con crema e frutta fresca sono un’idea davvero carina, oltre che gustosa, per un dessert, una...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


07-03-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti