Cipolle in agrodolce in vasocottura, il contorno perfetto

Tempo di preparazione:

Per conquistare tutti scegliete un contorno semplice ma accattivante

Vi serve un contorno dal sapore delicato ma intenso? Le cipolle in agrodolce in vasocottura saranno le regine della tavola! Leggermente aromatizzate all’alloro, si accostano alla perfezione ai piatti di carne, specialmente per dare carattere ai bolliti o a pietanze rustiche, ma anche da abbinare a formaggi per un antipasto sfizioso ma sofisticato.

Potreste anche presentare a tavola le vostre cipolle in agrodolce direttamente nel vaso di vetro: è un impiattamento delizioso e, una volta aperto il coperchio, sprigionerete un aroma goloso ed accattivante.

I vostri invitati non resisteranno!

Un ortaggio con tante proprietà nutritive che arricchisce ogni piatto

Le cipolle sono un alimento molto versatile: possono essere usate sia crude che cotte, e saranno buone in qualsiasi modo, anche in agrodolce!

Il loro aroma così particolare le rende subito riconoscibili ed il loro utilizzo, accostato ad altri ingredienti, ne esalta il sapore.

Non solo sono molto buone, ma contengono anche enzimi che stimolano la digestione ed il metabolismo, oltre a sali minerali, come zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio e fosforo, flavonoidi e vitamine A, B, C ed E.

Sin dall’antichità, le cipolle, sono considerate un ottimo rimedio naturale per molti disturbi e problemi di salute; ad esempio, i Greci ne elogiavano le qualità depurative e purificative, mentre i gladiatori romani le usavano per massaggiarsi i muscoli dopo le lotte nelle arene.

Questa verdura, ha una caratteristica ancora più particolare: quando lo si taglia, si piange!

Quando una cipolla viene tagliata, per difendersi dagli animali che cercano di mangiarla e da noi cuoche che vogliamo cucinarla, sprigiona una sostanza molto volatile e lacrimogena che, quando raggiunge i nostri occhi, viene recepita come irritante, quindi iniziamo a piangere, nel tentativo di eliminare il prurito.

Vi svelo un trucco per evitare che le cipolle vi facciano piangere così tanto: tagliatele con un coltello dalla lama bagnata, oppure lasciatele qualche minuto in frigorifero o in ammollo nell’acqua prima di affettarle.

Cipolle in agrodolce

Per mantenere tutto il sapore delle cipolle in agrodolce provate la vasocottura

Per questa ricetta ho scelto di utilizzare la vasocottura, una tecnica particolare che permette di cuocere lentamente gli alimenti, in questo modo preservano tutte le proprietà nutrizionali, gli aromi e, come se non bastasse, otterranno una consistenza morbida e succosa.

È l’ideale per un piatto come le cipolle in agrodolce in vasocottura, che è buono per il suo sapore ricco e succoso.

È una modalità di cottura difficile a dirsi, ma semplice a farsi!

Dovrete solo inserire gli ingredienti nell’apposito vaso di vetro, chiuderlo e, a seconda dell’elettrodomestico di cui disponete, metterlo nel microonde a media potenza, cuocerlo a bagnomaria sui fornelli, o, addirittura,  in forno con modalità ventilata.

Senza parlare della componente igienica e salutare, infatti, chiudendo i vasi eviterete di “contaminare” la pietanza. Per questo è il metodo più indicato per gli intolleranti al nichel, perché impedisce che l’allergene contenuto negli strumenti da cucina possa finire nel nostro piatto.

Ed ecco la ricetta delle Cipolle in agrodolce in vasocottura

Ingredienti

  • 300 gr. di cipolle rosse
  • 1 dl. di aceto di vino rosso
  • 3 dl. di acqua
  • 10 gr. di zucchero semolato
  • 1 foglia di alloro
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Iniziate subito sbucciando le cipolle, quindi tagliatele a spicchi ed inseritele in un vaso da cottura. Aggiungete la foglia di alloro, il sale, il pepe, lo zucchero semolato, l’aceto e l’acqua.

Chiudete ermeticamente con gli appositi ganci ed infornate in forno a vapore a 90°C per 40 minuti circa.

Quando sgocciolate e servite le cipolle irrorate con dell’olio extravergine d’oliva. Buon appetito!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *