Croccanti involtini con tonno, scamorza e patate

involtini con tonno scamorza e patate
Commenti: 0 - Stampa

Involtini con tonno, perfetti per un antipasto sfizioso.

La pasta brik, simile alla pasta fillo, è una buonissima alternativa per creare degli involtini veloci e croccanti. Usandola per preparare questi involtini in brik con tonno, scamorza e patate il risultato è semplicemente sublime. La pasta brik può essere scelta per ricette dolci o salate, indifferentemente. Con la frittura questa pasta mostra tutto il meglio di sé in termini di croccantezza e gusto. Lo ricordiamo, questa pasta è una specialità tunisina e nordafricana che è tuttavia entrata nella cucina occidentale e che trova varie possibili applicazioni in una cucina fusion piuttosto interessante.

Con questi nostri involtini voliamo basso con le pretese, ma portiamo in alto le nostre papille gustative! Come antipasto, ve lo assicuriamo, la scelta è davvero vincente. Potrete accompagnare gli involtini con delle salsine e tutti gli invitati si divertiranno ad intingere ed assaggiare. Una specialità della quale, siamo certi, vi chiederanno la ricetta prima d’andar via!

Il lieve sapore d’affumicato che completa il mix

Questi involtini hanno dei protagonisti chiari e riconoscibili tra gli ingredienti. Tra tutti, primeggia l’impronta della scamorza affumicata. Noi la adoriamo nelle nostre ricette, voi no? Dovunque l’aggiungiamo la scamorza affumicata sa dare il suo gusto deciso, profumato, distinguibile. Una delizia che conferisce il cuore filante e saporito dei nostri involtini in brik con tonno, scamorza e patate.

involtini con tonno, scamorza e patate

L’ equilibrio è retto dalla cremosità delle patate lesse e dalla pastosità e dal sapore dati dal tonno. Un mix che, ve lo possiamo garantire, funziona tanto meglio grazie alla croccantezza della pasta brik.

Una ricetta speciale per servire il tonno

Ammettiamo limpidamente che il tonno rappresenta spesso la scialuppa di salvataggio utile per salvare pranzi e cene privi d’estro. Quando non sappiamo cosa preparare o abbiamo poca voglia, la scatoletta di tonno ci guarda dalla dispensa e ci si propone da sola, come opzione pratica. Per questa sua stessa praticità, il tonno è spesso considerato come poco pregiato e protagonista di ricette di scarso valore.

Ebbene, ci sarà da ricredersi. Con gli involtini in brik con tonno, scamorza e patate sappiamo bene come dare nuova vita ad un ingrediente fin troppo sfruttato. Noi, proprio per coglierne al meglio il sapore, lo proponiamo in vaso per questa ricetta. Tuttavia, se lo preferite, potrà essere un buon modo per smaltire delle scorte di tonno o degli avanzi di tonno alla griglia (perché mai nulla va sprecato, finché ancora buono!).

Ed ecco la ricetta degli involtini con tonno, scamorza e patate:

Ingredienti:

  • 8 fogli di pasta brik
  • 150 gr. di tonno in vaso
  • 4 patate
  • 150 gr. di scamorza affumicata
  • 1 rametto di timo
  • 1 scalogno
  • un uovo
  • q. b. di olio per friggere
  • q. b. di sale e pepe

Preparazione:

Fate bollire le patate in abbondante acqua bollente, scolatele e schiacciatele con una forchetta. Scolate anche il tonno ed aggiungetelo alle patate. Unite poi l’uovo, il formaggio, il timo, la cipolla. Insaporite il tutto con sale e pepe e mescolate. Stendete un foglio di brik e versate un po’ di farcitura.

Rigirate il foglio di brik sul proprio ripieno e create dei fagottini risvoltando i lati. Una volta chiusi ermeticamente gli involtini, friggeteli in una padella con dell’olio caldo. Saranno sufficienti due o tre minuti per lato. Scolateli quando saranno dorati e croccanti e servite preferibilmente finché sono ancora caldi.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Polenta fritta

Polenta fritta, un eccellente piatto di recupero

Polenta fritta, un’idea semplice da fast food La polenta fritta è uno splendido esempio di cucina di recupero, infatti si prepara con gli avanzi della polenta, che vanno tagliati a fette o a...

Camembert al forno con timo e miele

Camembert al forno con timo e miele, ricetta...

Camembert al forno con timo e miele, un gradevole mix di sapori Il camembert al forno con timo, miele e noci è una ricetta della tradizione francese, nonché un’ottima idea per valorizzare uno...

Camembert con aglio e rosmarino

Camembert al forno con aglio e rosmarino, una...

Camembert al forno con aglio e rosmarino, un antipasto suggestivo Il Camembert al forno con aglio e rosmarino può essere definito un antipasto fuori dall’ordinario. A suo modo, il metodo di...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...

Tramezzino con barbabietola

Sandwich con barbabietola, un pasto veloce e squisito

Sandwich con barbabietola, un meraviglioso incontro tra sapori Il sandwich con barbabietola può essere considerato uno spuntino delizioso, facile da preparare, nutriente e sano. E’ perfetto per i...


Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


16-01-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti