Polpo croccante, crema di patate, pomodorini: un’idea culinaria top

Tempo di preparazione:

Quando Oriente e Occidente si uniscono: il Polpo croccante, crema di patate, pomodorini

Il Polpo croccante, crema di patate, pomodorini è un piatto particolarmente curioso perché unisce la cultura culinaria dell’Est asiatico a quella dell’Occidente. Infatti, questa ricetta si arricchisce di ingredienti dal sapore intenso, ma anche nuovi in quanto la scenografia si gioca sul doppio filo dei colori e dell’effetto dove fanno capolino le alghe croccanti.

Sofisticato e di non facile preparazione, questo prodotto della cucina più ingegnosa merita un menù di pesce che coccoli i vostri commensali sia in inverno che in estate. Versatile negli abbinamenti e adattabile con diversi ortaggi, anche di origini orientali, il Polpo croccante, crema di patate, pomodorini può essere preparato anche per lusingare il vostro partner durante una cena speciale, come quella di San Valentino, o per viziare la vostra voglia di una pietanza raffinata dove intingere dei caldi crostini.

Per aromatizzare il piatto: le alghe croccanti

La scenografia di questo affascinante piatto è fondamentale e prevede l’uso di alghe: una novità per noi dell’Occidente, se consideriamo che spesso fatichiamo a introdurre nella nostra alimentazione gusti e sapori asiatici. Nel Polpo croccante, crema di patate, pomodorini, le alghe croccanti arricchiscono ed esaltano il sapore, oltre che dare un tocco d’effetto ad un piatto dal sapore tradizionale, ma non esagerate nella porzione, altrimenti coprite troppo i sapori.

Le alghe si trovano comunemente nei supermercati, anche in busta e già essiccate. Esistono diverse varietà, ma l’alga Konbu e la Lattuga di Mare sono molto impiegate in cucina. Le alghe sono dotate di tante proprietà nutrizionali: vitamine, proteine, antiossidanti e pochi grassi. Inoltre, nel Polpo croccante, crema di patate, pomodorini, le alghe croccanti creano un gioco di colori e ben si sposano con la crema di patate e i pomodorini.

Polpo croccante

Abbinamenti e consigli per il Polpo croccante, crema di patate, pomodorini

Questo piatto che profuma di Oriente è realizzato con la tecnica della cottura sottovuoto, quindi avrete il massimo sapore unito alla massima conservazione dei principi nutritivi degli ingredienti. Nel Polpo croccante, crema di patate, pomodorini non aggiungete ulteriori aromi o spezie, al massimo un filo di glassa all’aceto o agli agrumi, ma solo dopo che avete già impiattato gli ingredienti.

Il Polpo croccante, crema di patate, pomodorini si sposa bene con vini bianchi e freschi, non troppo frizzanti ma dal sapore leggero perché la ricetta è abbastanza corposa dal punto di vista del gusto. Per un tocco di classe che allieterà il palato dei vostri ospiti, corredate il piatto con dei caldi crostini da intingere nella vellutata di patate dove farà capolino il mollusco croccante e fumante!

Questo piatto si prepara con un mix di cottura: tradizionale e sottovuoto. La cottura sottovuoto a bassa temperatura è ideale per quasi tutti i tipi di alimenti, specie carne e pesce, che mantengono un gusto intenso e una versatilità unica.

Cuocendo ad una temperatura al di sotto dei 100 gradi, l’alimento rimane tenero e saporito, senza grassi. Il polpo della ricetta di oggi va cotto ad una temperatura di 80 gradi circa: alla fine, ne ammirerete estasiati i colori vividi e il profumo di mare.

Ingredienti per 6 persone:

  • 900 gr. di polpo
  • 100 gr. di porri
  • 600 gr. di patate
  • q.b. brodo vegetale
  • 400 gr. di pomodori datterini
  • 1 arancia
  • 2 fogli di alga nori
  • olio per friggere
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q.b. sale

Preparazione:

Lavare bene il polpo, inserirlo in un sacchetto da cottura, condizionare sottovuoto, cuocere nel bagno termostatato a 82°C per 3 ore e raffreddare.

Tagliare i porri a cubetti, farli appassire in una casseruola con poco olio, unire le patate sbucciate e tagliate a cubetti, coprire con il brodo, salare, pepare, cuocere per 40 minuti e frullare.

Tagliare i pomodorini a metà, disporli su una placca, condirli con olio, sale, e le scorza dell’arancia grattugiata, fare appassire in forno a 100°C per un’ora.

Tagliare l’alga a julienne, friggere in olio e scolare su carta assorbente.

Tagliare il polpo a pezzetti e farlo rosolare in padella con poco olio.

Versare la crema di patate nei piatti di portata, adagiarvi il polpo e completare con i pomodorini e le alghe croccanti.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *