Colazione di Halloween: frollini decorati, succo e muesli!

colazione di Halloween
Commenti: 0 - Stampa

Colazione di Halloween per una festa spaventosamente golosa!

Oggi ho pensato di proporvi una colazione di Halloween, accompagnata da alcune ricette golose e degne dei migliori buongustai… di ogni età! Ma prima di metterci all’opera, ho pensato di fare una piccola ricerca su questa festa, che mi ha portata a scoprire tante interessanti curiosità. Innanzitutto, dovreste sapere che si tratta di una ricorrenza tradizionale, che radica le sue origini ai tempi dei celti… Pertanto, pur se attualmente si rivela una serata particolare soprattutto per chi abita negli Stati Uniti, in realtà non ha nulla a che fare con gli americani.

Al giorno d’oggi, per la festività si preparano dolci di ogni tipo, e anche noi ci immergeremo nell’atmosfera grazie alla colazione di Halloween con frollini decorati. Quella del 31 ottobre è una ricorrenza antica e diversa da ogni altra, e tutto parte dal nome… una variante scozzese di “All Hallows’ Eve”, ovvero “Notte di tutti gli spiriti sacri”. La conosciamo inoltre come la vigilia di Ognissanti, chiamata anche “All Hallows’ Day” e “All Saints’ Day”…

Dolcetto o scherzetto? Sicuramente dolcetto!

Secondo alcune fonti, l’origine di questa festa – che oggi ci porta alla scoperta delle ricette per la perfetta colazione di Halloween – va cercata nel racconto di Jack O’ Lantern. Si narra che il diavolo lo condannò a girovagare per il mondo, di notte, potendo usare solamente una lanterna per farsi luce nel buio: si trattava di una zucca svuotata, che conteneva una candela. Nella nostra epoca, è proprio la stessa zucca a divenire il principale simbolo di questa ricorrenza e, soprattutto negli Stati Uniti, è divenuta parte integrante delle decorazioni tradizionali…

colazione halloween

Infatti, se ci fate caso, non esiste una notte delle streghe senza una zucca svuotata, in cui sono stati scavati persino occhi e bocca! Di conseguenza, parlando appunto di dolcetti, anche la colazione di Halloween porterà sulle vostre tavole dei frollini decorati, che non potranno fare a meno di presentarsi in questa forma, senza dimenticare i teschi, i ragni, le dita di strega… e molto altro! Voi preferite la forma della zucca o le altre forme? Il dolcetto o lo scherzetto? Per quest’ultima domanda, posso decisamente scommettere sulla risposta!!

Mettiamoci all’opera per preparare la colazione di Halloween con frollini decorati, succo e muesli…

Le ricerche hanno portato numerosi storici a dare la propria opinione su questa particolare festa. Uno di loro, Nicholas Rogers, ha notato che questa ricorrenza è stata collegata più volte alla festa romana dedicata alla dea dei frutti e dei semi (Pomona), nonché a Parentalia, un’altra festività dedicata ai morti. Tuttavia, sembra che l’ipotesi delle origini celtiche sia la più fondata… anche se loro non preparavano ancora la colazione di Halloween come faremo noi! Ai tempi, per la popolazione dei celti esisteva una ricorrenza chiamata Samhain (o Samuin in gaelico), che può prendere il significato di “fine dell’estate”.

Tra l’altro, il calendario celtico diceva che l’anno nuovo cominciava il 31 ottobre… In ogni caso, quello che conta è che ad oggi si tratta di una festa molto amata negli Stati Uniti, che sta contagiando anche noi italiani! Sicuramente, è un’occasione per organizzare party in maschera e festeggiamenti a tema, e noi ci divertiamo preparando la colazione di Halloween: tanti frollini decorati accompagnati dal nutriente succo di zucca, mela e arancia, e dall’energetico muesli di mele… Una bontà che conquisterebbe persino il mostro più spaventoso.

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Migliori piatti stranieri

I migliori piatti stranieri più apprezzati al mondo

Perché un focus sui piatti stranieri? I migliori piatti stranieri fanno parte delle abitudini alimentari degli italiani. E’ una verità scontata, ma che dimostra come la cucina italiana non sia...

I migliori piatti italiani

I migliori piatti italiani, apprezzati in tutto il...

Alla riscoperta della cucina italiana Quali sono i migliori piatti italiani più famosi e apprezzati in patria e all’estero? Sembra una domanda superflua, se posta da un italiano. Eppure può...

colazione per i bambini

La colazione per i bambini che rientrano a...

Il rientro a scuola dalle vacanze, un momento stressante Il rientro a scuola dopo le vacanze estive prevede una sana colazione adeguata per i bambini, soprattutto dopo un periodo di vacanze molto...

verbena

La verbena, una pianta officinale dalle mille proprietà

Le principali caratteristiche della verbena La verbena è una pianta perenne appartenente alla categoria delle verbenacee, che si trova spesso allo stato selvatico ed ha dimensioni contenute (in...

carne di coniglio

La carne di coniglio, un’alternativa a pollo e...

Un approfondimento sulla carne di coniglio La carne di coniglio fa da sempre parte della tradizione culinaria italiana. Se ben trattata, è un' ottima carne squisita, morbida e adatta alle...

colazione per gli studenti

La colazione per gli studenti, alcune idee nutrienti

La colazione per gli studenti, il pasto più importante della giornata La colazione per gli studenti (e non) è il primo e il più importante pasto della giornata, secondo gli esperti. In Italia si...

31-10-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti