bg header
logo_print

Risotto giallo con uva e pistacchi: insolita prelibatezza

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Risotto giallo con uva e pistacchi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 19 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (387 Recensioni)

Risotto giallo con uva e pistacchi: non il solito risotto!

Siete alla ricetta di un piatto diverso dal solito risotto? Che siate vegetariani o dei palati fini la ricetta del Risotto giallo con uva e pistacchi potrebbe essere una soluzione che può fare al vostro caso.

E’ un primo piatto gustoso con ingredienti che assicurano un apporto calorico di spessore per il nostro corpo. Può essere considerato un pasto completo. Al suo interno racchiude tante sostanze utili per soddisfare il fabbisogno di calorie del nostro organismo.

Troviamo carboidrati, grassi, fruttosio, glucosio, proteine, vitamine, fosforo, sodio. I suoi ingredienti si trovano con facilità in qualsiasi stagione recandovi presso qualunque ipermercato. I costi per realizzare questa ricetta sono medi.

Ricetta Risotto giallo con uva e pistacchi

Preparazione Risotto giallo con uva e pistacchi

Sbucciate e affettate gli scalogni. Versate in un bicchiere un mestolo di brodo e fate sciogliere lo zafferano.

Rosolate lo scalogno con poco olio. Versate il riso, mescolate per 1-2 minuti e versate un mestolino di brodo bollente, versandone altro man mano che viene assorbito dal riso.

Fate cuocere per circa  15 minuti, poi unite gli acini d’uva tagliati a metà e privati dei semi. Aggiungete anche il brodo con lo zafferano e mescolate bene. Aggiustate di sale.

Quando il riso è cotto spegnete e mantecate con dell’olio. Aspettate qualche minuto e servite una spolverata di pistacchi tritati. E’ un risotto dal sapore deciso che piace!

Ingredienti Risotto giallo con uva e pistacchi

  • 350 gr. di riso arborio semintegrale
  • 20 acini di uva rosata
  • 2 cucchiai di pistacchi sbucciati
  • 2 scalogni piccoli
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 lt e mezzo circa di brodo vegetale
  • q.b. sale

Uva rosata: le sue proprietà nutrizionali

L’uva rosata ci offre un concentrato di sostanze molto importanti per il benessere del nostro organismo. Al suo interno troviamo una grande quantità di zuccheri, acidi organici, sali minerali come fosforo, calcio, potassio, ferro, magnesio, manganese, coloro, arsenico, iodio, silicio. A questi si aggiungono le vitamine A, quell’appartenente al gruppo B e C.

Le caratteristiche salutari dell’uva rosata sono di grande aiuto per coloro i quali sono affetti da anemia o spossatezza. Soccorrono anche le persone alle prese con artrite, gotta, uricemia, malattie della pelle, vene varicose. Le sue proprietà fanno dell’uva rosata un frutto in prima linea nella lotta al cancro.

Al suo interno sono contenute tante sostanze antiossidanti che contrastano la proliferazione dei radicali liberi che possono attaccare i nostri tessuti generando cellule tumorali. L’uva rosata garantisce un maggior equilibrio dell’attività intestinale e può diventare un valido alleato per chi soffre di stitichezza.

Grazie alle sue proprietà l’uva rosata diventa un importante antinfiammatorio naturale. Essendo composto di una buona parte di acqua, produce degli effetti disintossicanti e diuretici per il nostro organismo.

È in grado di impedire l’ossidazione del colesterolo cattivo contenuto nel nostro sangue, evitando, in questo modo che l’attività cardiovascolare possa essere danneggiata.

Il consumo di uva rosata non è consigliato alle persone affette da diabete, considerato il livello di zuccheri abbastanza sostenuto che è in grado di offrire.

Ricette risotti ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (387 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Risotto alla malva

Risotto alla malva, un primo piatto aromatico e...

Quale riso scegliere? Per quanto concerne il risotto alla malva vi consiglio di andare sul sicuro utilizzando il riso Carnaroli. E’ la varietà più comunemente usata per il risotto, in quanto è...

Shirataki con verdure e salsa teriyaki

Shirataki con verdure e salsa teriyaki, un piatto...

Cosa sapere sugli shirataki I protagonisti di questa ricetta sono gli shirataki, un tipo di pasta molto consumato in Giappone ma considerata una rarità dalle nostre parti. Gli shirataki si...

Gamberoni in guazzetto

Gamberoni in guazzetto, una raffinata ricetta di mare

I gamberoni, dei crostacei davvero speciali Tra gli ingredienti di spicco della ricetta del guazzetto troviamo i gamberoni. Rispetto ai gamberi propriamente detti si caratterizzano per le dimensioni...