Ravioli tondi, tutti i trucchi per realizzarli al meglio

Tempo di preparazione:

Ravioli tondi fatti a mano, un piatto della tradizione italiana con mille varianti

In cucina è importante saper abbinare sapori nuovi ma, altrettanto importante è conoscere le ricette della tradizione italiana, come i ravioli tondi. Per questo, oggi, vi svelo la mia ricetta!

Con pochi e semplici elementi, come la farina di mais e di grano saraceno, otterrete una sfoglia sostanziosa ed equilibrata, che potrete riempire con gli ingredienti che più stuzzicano l’appetito.

Ad esempio, una farcia al formaggio, di carne magra, di verdure o, addirittura di pesce! Provate anche voi a scatenare la creatività e creare accostamenti inediti e fantasiosi!

Stupire la mia famiglia e gli ospiti con i miei ravioli tondi, interamente fatti a mano, è una grande soddisfazione, non credete?

Ravioli tondi: una pasta ripiena tipicamente italiana con una storia antica

Stava genti che niuna altra cosa facevano che far maccheroni e raviuoli…”, sapete chi ha scritto questa frase?Ve lo dico io! È stato Boccaccio, che parla dei ravioli addirittura nel Decameron!

I ravioli sono un prodotto tipico della cucina italiana, diffuso su tutto il territorio nazionale con varianti diverse.

Ma cosa sappiamo della storia di questa ricetta così versatile?

Sembra che il raviolo sia stato inventato in Piemonte, più precisamente a Gavi Ligure, da un cuoco, il cui cognome era Ravioli, infatti, tutt’oggi “ravioli” è l’appellativo di alcune famiglie locali.

Come si è diffuso nel resto del Bel Paese? Al tempo, Gavi Ligure era sotto la provincia di Genova che, essendo una potenza economica non indifferente, scambiava le proprie merci e prodotti (ravioli compresi) con le altre regioni.

Ed è così che siamo arrivati fino ad oggi, ed alla mia ricetta dei ravioli tondi.

Preparare i ravioli tondi a mano è più semplice e veloce grazie alla planetaria

Anni addietro, le mamme e le nonne preparavano la sfoglia della pasta ripiena a mano, con il solo aiuto del mattarello e dell’olio di gomito.

Anch’io ho accettato questa sfida e, qualche volta, con pazienza e fatica, sono riuscita ad ottenere uno strato di impasto abbastanza sottile.

Però, c’è da dire che, da quando uso la planetaria KitchenAid, è tutta un’altra storia!

KitchenAid è un brand unico, attento non solo al design moderno ed elegante, ma anche alla professionalità dei propri prodotti.

Ad esempio, la planetaria, necessaria per i ravioli tondi, è l’elettrodomestico ideale per chi ama cucinare.Con gli accessori intercambiabili, tra cui la “foglia”, il “gancio” e la “sfogliatrice”, preparare la pasta fatta in casa sarà semplice e veloce.

Inoltre, con KitchenAid fai la differenza: da sedici anni, questo marchio, sostiene la lotta contro il cancro al seno.Lo scopo è quello di sensibilizzare le donne, promuovendo l’importanza della prevenzione.Insomma, con KitchenAid non solo avrete un valido aiuto in cucina, potete anche contribuire ad un buona causa!

Ingredienti per 4/6 persone

  • 100 gr. di farina di riso
  • 100 gr. di farina di mais
  • 100 gr. di grano saraceno
  • 100 gr. di maizena
  • 4 uova
  • un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
  • un pizzico di sale

Preparazione

Preparare i ravioli tondi è un procedimento piuttosto lungo e complesso ma, seguendo passo per passo la mia ricetta, non avrete nessun problema.

Innanzitutto, setacciate le farina e versatele nella vasca della planetaria, poi, aggiungete le uova, l’olio ed il sale.

Azionate ed iniziate ad impastare con la “foglia” e proseguite con il “gancio”, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.

Una volta che sarete soddisfatti del risultato, rovesciare il composto sulla spianatoia spolverata di farina.

Lavorate ancora la pasta con le mani, e formate una palla. Copritela con la pellicola da cucina e lasciatela riposare per 30 minuti circa.

Vi svelo un trucco per capire se l’impasto ha la giusta consistenza: dovete premerlo con il pollice, se non rimane l’impronta significa che è perfetta.

Una volta trascorso il tempo di riposo, dividete la pasta in panetti più piccoli e lavoratene uno alla volta.

Spolverate leggermente ogni panetto con la farina, appiattitelo con le mani o con un mattarello.

Inserite l’accessorio “sfogliatrice” alla vostra planetaria e regolatela partendo dallo spessore maggiore, impostando una velocità bassa.

Passate ciascun panetto 3 o 4 volte al livello 1, ripiegando sempre la pasta su se stessa,  ruotandola di 90°.

Ricordatevi di scalare di un livello ad ogni passaggio, finché non avrete raggiunto lo spessore adeguato.

La regola vuole che, per la pasta ripiena, si debba arrivare fino all’ultimo scatto.

Man mano che la pasta diventa più sottile, l’impasto potrebbe risultare leggermente umido, se dovesse succedere, aggiungete un pizzico di farina.

Per un sfoglia a regola d’arte, quando tirate la pasta a mano, utilizzate il dorso, non i polpastrelli, perché potrebbe rovinarsi.

A questo punto, stendete la sfoglia ottenuta sulla spianatoia e, aiutandovi con la sac à poche, disponete due file di ripieno ben allineate.

Appoggiate una seconda sfoglia, sistemandola perfettamente sopra la prima. Quindi, con un coppapasta rotondo, formate dei ravioli di almeno 8 cm.

Infine, con un secondo coppapasta più piccolo, passate sopra ogni ripieno e premete leggermente, per sigillare bene ogni raviolo.

Et voilà…i ravioli tondi fatti in casa sono pronti!

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *