Il sanky: un frutto dalla storia millenaria

sanky

Il frutto del sanky dal Perù

Non avete mai sentito parlare del sanky? Quale migliore occasione per scoprirne tutte le potenzialità! Questo frutto è originario del Perù ed era conosciuto ed utilizzato fin dai tempi più antichi per le sue proprietà medicinali. Prime attestazioni del suo consumo sembrerebbero, infatti, risalire addirittura agli Incas. La polpa interna di questo frutto sembra ricordare quella di una pitaya (detto anche “frutto del drago”) ma la buccia esterna è verdognola e liscia come quella di un fico.

Questo frutto, attualmente poco conosciuto, cresce spontaneamente sui cactus e viene apprezzato per le sostanze in esso presenti. Nel sanky troviamo in abbondanza vitamina C, potassio e calcio. Inoltre, considerata la quasi totale assenza di grassi, questo frutto si dimostra particolarmente utile per le diete ipocaloriche ed in generale per tutti i tipi di dieta. Questo frutto ha attraversato millenni di storia e conferma dopo tanti secoli le sue importanti caratteristiche nutrizionali. 

Come gli Incas, per un’alimentazione sana senza tempo

Il sanky è un frutto straordinariamente affascinante che ha attraversato il tempo e che ancora oggi meriterebbe maggiore attenzione. Questo frutto riesce a crescere spontaneamente sui cactus, nelle aree più calde e desertiche. Generalmente la maggior parte della sua produzione si attesta nella regione meridionale andina di Ayacucho. I polposi frutti di sanky sono carnosi e molto vitaminici, soprattutto pieni di vitamina C e preziosissimi anti-ossidanti.

sanky

Essendo in grado di crescere e prosperare anche in territori particolarmente secchi ed afosi, il sanky dimostra di non aver bisogno di particolari quantità di acqua per la sua coltivazione. Infatti, per crescere, il sanky si accontenta anche solo dell’umidità dell’ambiente e di sporadiche piogge.

Come si consuma il sanky?

Il frutto del sanky può essere apprezzato al naturale oppure utilizzato in maniera derivata. Nelle tradizioni locali del Perù sono infatti diffusi succhi, marmellate, salse e perfino bevande rinfrescanti a base di questo frutto. Studiando accuratamente questo frutto, si scopre che – oltre ad essere molto vitaminico – contiene calcio, potassio e pectina. In sostanza, il sanky contiene un gelificante naturale, utilissimo per proteggere le pareti dello stomaco (simile a quello ricavabile dai semi di lino).

Nel distretto di Saisa 5mila ettari su 55mila sono adibiti alla coltivazione del sanky, ma esso viene coltivato anche nei dipartimenti di Ica, Moquegua, Tacna e Lima. Se doveste capitare nei quartieri di Miraflores e San Isidro, potreste apprezzare il sanky venduto come spuntino e street food da consumare in questi esclusive località.

Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

santolina

La santolina, una pianta aromatica dai mille usi

La santolina dal punto di vista botanico La santolina, o crespolina che dir si voglia, è una pianta arbustiva molto diffusa nei paesi che si affacciano sul mediterraneo. Si presenta con un fusto...

Datteri Mazafati

I datteri, uno dei frutti più buoni e...

Un po' di storia sul dattero Oggi parliamo dei datteri, uno dei frutti più particolari in assoluto. Sono particolari dal momento che fanno riferimento alla cultura araba e mediorientale, e per...

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...

fave

Le fave, alleate della buona cucina e del...

Le principali caratteristiche delle fave Le fave sono tra i fondamenti della dieta mediterranea. Sono un alimento che arricchisce l’alimentazione europea da millenni, molto apprezzato già...

tequila

La tequila, uno dei superalcolici più amati

Quali sono le origini della tequila? Tutti conoscono la tequila, ma meno nota è la sua origine e il significato che ricopre per la cultura messicana. La tequila è infatti la bevanda nazionale del...

Scalogno nero

Scalogno nero, una variante del celebre bulbo

Cos’è lo scalogno nero? Lo scalogno nero, nonostante le apparenze, non è una varietà particolare di scalogno, ma è piuttosto frutto di una preparazione in senso stretto. Si ottiene, infatti,...

18-06-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti