Liquore alla melagrana e cannella , un sorso di bontà

Liquore alla melagrana e cannella
Commenti: 0 - Stampa

Liquore alla melagrana e cannella, per dare ad ogni pasto un finale perfetto

Il liquore alla melagrana e cannella è un liquore molto particolare, dolce come la melagrana e delicato ed esotico come la spezia protagonista. Insomma, è speciale sotto diversi punti di vista! Mettere insieme questi due ingredienti trasformerà una semplice bevanda in un elisir che stupirà i vostri ospiti, regalando ad ogni cena un valore aggiunto. Se amate sia l’uno che l’altro, certamente non potrete fare a meno di far parte di tutto coloro che adorano questo drink.

Questi due protagonisti di oggi, oltre ad essere ottimi amici del palato, presentano caratteristiche e proprietà uniche, e vi spiegherò quali sono. La melagrana è un frutto gradito da tutti e la cannella è una spezia altrettanto amata, ma ovviamente c’è molto alto da scoprire… Ecco di cosa si tratta: due alimenti così possono creare una bevanda da non perdere!

La melagrana è ricca di vitamina e provitamina A e C. Completamente priva di glutine, lattosio, colesterolo, la melagrana è ricca di sali minerali come potassio, fosforo, magnesio, sodio, ferro, rame, zinco, manganese ed acido ascorbico. Pur essendo generalmente un alimento consigliato e salutare, il consumo di questo frutto è inadatto nel caso di diete ipocaloriche o diabete di tipo 2. 

Antico simbolo di fertilità, questo frutto, caratterizzato dai molti semi, è già citato nel Vecchio Testamento e ha un ruolo di protagonista nella leggenda greca di Persefone, condannata a spendere metà di ogni anno nel regno dell’ Ade per aver mangiato sei semi del frutto proibito del melograno.

Le melagrane sono una specie di bacche della grossezza di un’arancia, con buccia sottile e coriacea, giallo-rossa all’esterno e giallo-ci trina all’interno. Sono ripartite all’interno in varie logge, divise da una pellicola gialla, entro le quali si trovano numerosi semi di forma irregolare, poliedrica, rivestiti da una polpa rossa, acidula, che rappresenta la sola parte commestibile del frutto. Oltre al consumo diretto, dalle melagrane si estrae un sugo molto gradevole con il quale si preparano sciroppi per bibite.

È reperibile da settembre a novembre e comprate frutti di un colore vivo e privi di lesioni o ammaccature evidenti. Si conserva a temperatura ambiente; refrigerate i frutti se sono molto maturi.

Melagrana e cannella: proprietà e benefici

Le proprietà più famose del melograno sono quelle antiossidanti, antitumorali e anticoagulanti. Essendo ricco di vitamina C e potassio, questo frutto riesce a favorire un buon funzionamento delle cellule, ad abbassare il colesterolo LDL (aumentando i livelli di colesterolo buono) e a tenere in salute l’apparato cardiocircolatorio. Pertanto, è un valido alleato della prevenzione e della salute generale dell’organismo.

Naturalmente, sorseggiando un bicchiere di liquore alla melagrana e cannella, non possiamo godere appieno di tutti questi benefici. Tuttavia, è utile sapere che questo frutto è persino un valido elisir di bellezza. Non a caso, è presente in alcuni cosmetici che aiutano a rigenerare la pelle, in quanto contiene sostanze capaci di rallentare il naturale processo di invecchiamento, migliorando e prevenendo le rughe e le macchie cutanee. È presente in altri prodotti che nutrono il cuoio capelluto e rendono i capelli sani e lucenti.

Alcuni studi ne hanno dimostrato l’efficacia persino per quanto riguarda la prevenzione per l’Alzheimer. La cannella è invece una spezia molto usata in cucina per dare a qualsiasi piatto un sapore particolare. Ha pochi grassi e tante fibre; è ideale in qualsiasi dieta e perfetta per chi soffre di problemi digestivi; è anch’essa un anticoagulante, e le ricerche hanno dimostrato che è una valida alleata contro cancro e diabete, che aiuta a tenere sotto controllo i livelli della pressione sanguigna e a combattere il mal di gola.

Insomma, bontà e tanto altro in ogni sorso di liquore alla melagrana e cannella!

Che dirvi ancora di questo liquore digestivo che, oltre a lasciarvi un sapore dolce e delicato in bocca, regala salute e bellezza, aumentando il voto che i vostri ospiti potranno dare alle serate che organizzerete? Certamente, si merita già un bel 10 e lode e, quando lo porterete in tavola, non potrete far altro che confermare questo giudizio!

Il liquore alla melagrana e cannella è facile da preparare e apprezzatissimo soprattutto da chi ama scegliere i propri ingredienti, abbinando il gusto alle tante potenzialità di ogni singolo alimento!

Ed eco la ricetta del Liquore alla melagrana e cannella

Ingredienti:

  • 500 ml di alcool 96%
  • 500 g di chicchi di melagrana
  • 2 cm di stecca di cannella
  • 500 ml di acqua
  • 500 g di zucchero semolato

Preparazione:

Versate l’alcool in un barattolo a chiusura ermetica, aggiungete i chicchi di melagrana e la cannella, chiudete e fate riposare in dispensa per circa 10 giorni.

Trascorso il tempo di riposo, versate l’acqua e lo zucchero in un tegame, portate ad ebollizione e fate sobbollire per un minuto, spegnete il fuoco e fate raffreddare.

Versate l’alcool nel tegame con lo sciroppo di zucchero, mescolate bene e filtrate.

Imbottigliate, etichettate e fate riposare a per circa una settimana prima di servire.

5/5 (532 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Te al crisantemo

Tè al crisantemo, una bevanda salutare dal Giappone

Tè al crisantemo, un tè diverso e dal sapore complesso Il tè al crisantemo è un tè diverso da quelli che siamo abituati a bere. Di fatto si tratta di una tisana dal sapore delicato, più che un...

Liquore alla menta

Liquore alla menta, un drink dal profumo intenso

Liquore alla menta, un liquore facile da fare in casa Il liquore alla menta segue il canovaccio di quasi tutti i liquori fatti in casa. Il procedimento è infatti simile. Si tratta di macerare in...

Acqua aromatizzata con lime e melissa

Acqua aromatizzata con lime e melissa, molto rilassante

Acqua aromatizzata con lime e melissa, una bevanda salutare L’acqua aromatizzata con lime e melissa è una bevanda che coniuga leggerezza, gusto e attenzione per la salute. E’ una ricetta molto...

verbena

La verbena, una pianta officinale dalle mille proprietà

Le principali caratteristiche della verbena La verbena è una pianta perenne appartenente alla categoria delle verbenacee, che si trova spesso allo stato selvatico ed ha dimensioni contenute (in...

Tisana alla verbena

Tisana alla verbena, una bevanda salutare e depurativa

Tisana alla verbena, altro che camomilla La tisana alla verbena è un’ottima bevanda facile da preparare, che offre molto in termini organolettici e nutrizionali. E’ una bevanda rilassante, come...

Bevanda alla melissa

Bevanda alla melissa, un cocktail analcolico per tutti

Bevanda analcolica alla melissa, una tisana simile ad un cocktail La bevanda alla melissa analcolica è un cocktail molto semplice da realizzare e in grado di regalare molto in termini di gusto e di...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


30-01-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti