Liquore digestivo al melograno, ottimo dopo pasto

Liquore digestivo al melograno

Liquore digestivo al melograno, ottimo dopo un pasto abbondante

In questo articolo vi presento un delizioso liquore digestivo al melograno, una bevanda alcolica ma niente affatto pesante, di certo rinfrescante e gustosa. Il merito va senz’altro alla scelta degli ingredienti, che seguono i canoni della semplicità. Ovviamente si tratta di un liquore che appartiene alla tradizione italiana, seppur in modo indefinito. Il liquore al melagrano si produce praticamente da sempre, ma non appartiene a una cucina regionale specifica.

Ad ogni modo il protagonista di questa preparazione è proprio il melograno, anzi la melagrana, ossia la parte edibile del frutto. La melagrana, di cui si consumano principalmente i chicchi, si caratterizza per un sapore leggermente acidulo ma allo stesso tempo dolce e rinfrescante, che si presta alla preparazione di succhi. La melagrana, inoltre, spicca per un eccellente valore nutrizionale. Il riferimento è in particolare all’abbondantissima presenza di vitamina C, che supera quella delle arance. Ad essa si aggiungono anche la vitamina K e alcune del gruppo B. La melagrana, inoltre, è ricca di potassio, una sostanza fondamentale per il nostro organismo. Soprattutto contiene molti antiossidanti come i pinoli e l’acido gallico, i quali esercitano importanti proprietà antitumorali.

Gli insospettabili benefici della cannella

La cannella gioca un ruolo importante in questa preparazione del liquore digestivo al melograno, come tra l’altro accade spesso quando si tratta di preparare liquori. Il motivo è semplice, la cannella ha un fortissimo potere inebriante e riesce ad impreziosire molte preparazioni grazie al suo sentore aromatico, speziato e dolce.

Liquore digestivo al melograno

Tra l’altro la cannella si caratterizza per un valore nutrizionale così elevato da sfociare quasi nel terapeutico. Essa, infatti, esercita significative proprietà antibatteriche, stimolanti e digestive. In virtù della presenza di un particolare polifenolo, la cannella stimola anche il sistema immunitario trasformandosi in un rimedio naturale ai casi più lievi di raffreddore. A differenza di molte altre spezie, poi, non è nemmeno così tanto calorica.

Un procedimento elaborato per la preparazione del liquore

Preparare questo liquore digestivo al melograno, in realtà, è meno semplice di quanto si possa immaginare. Di certo siamo di fronte ad un procedimento lungo, che può prendere molte settimane. Ciò non deve stupire, in quanto le tempistiche sono le stesse di qualsiasi altro liquore che preveda la contemporanea presenza di una base alcolica e uno sciroppo. I tempi si allungano semplicemente perché occorre dare tempo all’alcol per assorbire il sapore della melagrana.

Inoltre il composto di melagrana, spezie e alcool va tenuto al buio e al riparo da fonti di calore per almeno una settimana. I tempi di maturazione si ripetono anche in seguito, quando la soluzione alcolica e lo sciroppo vengono mescolati insieme; in questo caso, infatti, è necessario far riposare il liquore per almeno tre settimane, o addirittura per due mesi. Vi assicuro che il risultato sarà straordinario e verrà molto apprezzato dai vostri commensali!

Per chi non è mai stato in Grecia lo puo’ riprodurre a casa con questa ricetta che mi ha consigliato una nonna di Rodi oppure penso lo possa trova su Amazon o in un negozio etnico.

Ecco la ricetta del liquore digestivo al melograno:

Ingredienti per 2 bottiglie:

  • 2 melagrane,
  • ½ lt. di alcool,
  • ½ di acqua naturale,
  • 400 gr. di zucchero semolato,
  • ½ stecca di cannella,
  • qualche chiodo di garofano,
  • scorza di 1 limone.

Preparazione:

Per la preparazione del liquore digestivo al melograno iniziate sterilizzando i barattoli e le bottiglie che utilizzerete, poi fateli asciugare capovolti su uno straccio pulito. Dopodiché, iniziate con la ricetta. Adagiate su un piano di lavoro gli ingredienti per il macerato: i chiodi di garofano, la bottiglia di alcool e la cannella. Reperite delle melagrane mediamente mature, senza ammaccature, e pulite per bene la buccia con uno strofinaccio inumidito. Togliete i chicchi dal melograno e scartate la scorza bianca in quanto è piuttosto amara. Poi disponete su un telo i chicchi e fateli asciugare per bene. In un barattolo, a chiusura ermetica, versate prima i chicchi di melagrana, poi i chiodi di garofano e infine la cannella. Coprite con l’alcol e chiudete. Date una shakerata al barattolo e fatelo riposare per una settimana in un luogo fresco e buio.

Il barattolo va agitato una volta al giorno. Trascorso il tempo necessario, realizzate lo sciroppo facendo sciogliere a fuoco lento lo zucchero nell’acqua. Mi raccomando lo zucchero non deve caramellare e il composto deve semplicemente sobollire. Poi spegnete e inserite la scorza di limone precedentemente lavata. Infine fate raffreddare il tutto. Filtrate il macerato utilizzando un colino a maglie strettissime e unitelo allo sciroppo che avete preparato. Mescolate con cura e filtrate nuovamente se il composto è ancora opaco. Ora imbottigliate e applicate l’apposita etichettatura (nome e data di preparazione), poi mettete le bottiglie in un luogo buio e abbastanza fresco. Il liquore digestivo al melograno è pronto dopo 20 giorni, anche se vi consiglio di attendere due mesi.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti