La millefoglie di mais e cavoletti su pesto di cavolo nero

Tempo di preparazione:

Un gusto autunnale e raffinato con la millefoglie di mais e cavoletti su pesto di cavolo nero

La millefoglie di mais e cavoletti su pesto di cavolo nero è un piatto corposo, gustoso e salutare: una morbida sfoglia di mais avvolge i cavoletti insaporiti dal pesto di cavolo nero, quest’ultimo ricco di sali minerali e vitamine. Perfetta come secondo o come contorno sostanzioso, questa delizia autunnale conquisterà i vostri ospiti con la sua leggerezza e il suo sapore raffinato. Si tratta di una ricetta senza glutine e senza lattosio, molto semplice da preparare.

Potrete proporre la millefoglie di mais e cavoletti su pesto di cavolo nero persino come uno sfizioso antipasto e, in ogni caso, si rivelerà un successo fatto di gusto e di benessere! Tante sfumature di sapori si uniranno insieme in questa pietanza carica di sostanze nutritive e di proprietà da non sottovalutare…

A tavola con un secondo più che genuino!

Cosa c’è di meglio che cucinare piatti in grado di combinare leggerezza a nutrimento e sapore? La millefoglie di mais e cavoletti su pesto di cavolo nero è proprio la risposta ideale: sfrutta in particolare le proprietà benefiche del mais, che si rivela un alimento energetico e leggero, facilmente digeribile e molto saziante. Contiene potassio, selenio e manganese. È un’ottima fonte di vitamina A ed E, benefiche per rinforzare l’organismo, idratare la pelle e nutrirla dall’interno.

I cavoletti e il cavolo nero racchiudono risorse benefiche per la vista e sono dotati di sostanze antiossidanti in grado di contrastare i radicali liberi. Anche questi due ortaggi presenti nella ricetta della millefoglie di mais e cavoletti su pesto di cavolo nero sono validi alleati dell’epidermide e aiutano a rallentare il processo di invecchiamento cellulare. Studi approfonditi hanno dimostrato che risultano inoltre dei potenti antitumorali.

Millefoglie di mais e cavoletti su pesto di cavolo nero alla conquista di ogni palato!

All’interno di questa pietanza, troverete la consistenza, la bontà, il nutrimento e la digeribilità di altri ingredienti. In particolare, per rendere la millefoglie di mais e cavoletti su pesto di cavolo nero adatta anche agli intolleranti al lattosio, ho scelto di usare la panna fresca e la ricottina Accadi di Granarolo: alimenti ricchi di tutto ciò che serve per deliziare il palato e nutrire l’organismo, che non mettono in difficoltà chi soffre di intolleranza.

Questi ingredienti, insieme alle uova e al pecorino, aggiungono un ulteriore valore proteico alla millefoglie di mais e cavoletti su pesto di cavolo nero. Che dire di più? Abbiamo a che fare con una ricetta che conquista grandi e piccini: l’originalità della preparazione, l’alta digeribilità dell’alimento e l’estetica di questo piatto lasceranno gli ospiti senza fiato. Nelle fredde sere d’inverno e d’autunno, non c’è proprio niente di meglio!

Ingredienti per 4 persone

  • 16 cavoletti di bruxelles
  • 100 gr.  di Pesto di cavolo nero
  • 1 spicchio di aglio
  • 100 gr Pecorino Kenza senza lattosio grattugiato
  • 1 ricottina Accadi
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. di sale

Per la polentina:

  • 400 gr farina di mais
  • 2 uova
  • Sale e pepe q.b.

Per la crema:

  • 200 gr feta Olympus
  • 3 cucchiai di panna fresca Accadi
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Preparate una polentina di mais bella soda, cuocendola per 20 minuti e lasciandola raffreddare in un contenitore rettangolare da plumcake.

Ricavate delle fette di circa 4 mm, disponetele su di un tagliere.

Sbollentate i cavoletti in abbondante acqua salata, scolateli al dente e fateli ripassare in padella con abbondante olio e lo spicchio di aglio in camicia.

Affettate finemente lo scalogno e fate stufare in due cucchiai di olio. Lasciate rosolare alcuni minuti e poi unite la feta sbriciolata e tre cucchiai di panna e fate sciogliere a fuoco basso. Frullate la salsa e tenete da parte.

Formate una millefoglie con uno strato di polenta, un cucchiaio di fonduta di feta, aggiungete al centro i cavoletti in maniera uniforme, e una spolverata di pecorino in una teglia unta.

Infornate a 200° per 8 minuti.

A parte, frullate il pesto di cavolo nero con due cucchiai di olio e unite 100 gr di ricotta fresca, aggiustate di sale e pepe.

Impiattate, versando sul fondo del piatto la salsa di cavolo nero e adagiate sopra ogni piatto dei quadratini di millefoglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *